Osservatorio Astronomico di Ostrovik

Osservatorio sito in Polonia
Osservatorio astronomico Ostrovik
Kopula Obserwatorium w Ostrowiku.jpg
Cupola dell'osservatorio
OrganizzazioneUniversità di Varsavia
Codice060
StatoPolonia Polonia
LocalitàOstrovik, Otwock
Coordinate52°05′22.92″N 21°25′12″E / 52.0897°N 21.42°E52.0897; 21.42
Altitudine200 m s.l.m.
Climaclima continentale
Fondazione1948
Sitoostrowik.astrouw.edu.pl/
Telescopi
Zeiss 600Cassegrain 60 cm + fotocamera CCD
Sir Howard Grubb-ParsonsRifrattore 25 cm
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Polonia
Osservatorio astronomico Ostrovik
Osservatorio astronomico Ostrovik

L'Osservatorio Astronomico di Ostrovik è un osservatorio astronomico gestito dall'Università di Varsavia ed è situato nel piccolo villaggio di Ostrovik vicino alla città di Otwock, a 40 km a sud est di Varsavia, in Polonia.

L'osservatorio è stato fondato nel 1948 come stazione settentrionale (Północna Stacja Obserwacyjna) dell'osservatorio astronomico dell'università di Varsavia.

Nel 1973 vi fu installato quello che ad oggi è ancora lo strumento principale della stazione, il telescopio Zeiss 600 acquisito dalla Carl Zeiss di Jena; lo strumento è di tipo Cassegrain da 60 cm con una lunghezza focale di 7500 mm a montatura equatoriale ed ampio campo visivo (10 primi d'arco: 10').[1]

Operativo ininterrottamente dal 1973, nel suddetto anno è stato dotato di una fotocamera CCD Tektronix con risoluzione 512 x 512 pixel e definizione di 0,74" (secondi d'arco) per pixel. Tale configurazione, con il supporto di un autoguida e prima dell'impossibilità di effettuare ricerca di buona qualità a causa dell'inquinamento luminoso, consentiva di osservare oggetti sino ad una magnitudine di 19. Si effettuavano progetti di ricerca nel campo delle stelle variabili in ammassi aperti e stelle cataclismiche come nel progetto CURVE del 2003 - 2004.[2]

Attualmente l'osservatorio è utilizzato principalmente per effettuare divulgazione astronomica e per la formazione pratica degli studenti. La struttura possiede anche un telescopio rifrattore prebellico di 25 cm di diametro prodotto dal manifatturiere inglese di strumentazione ottica Sir Howard Grubb-Parsons and Co., ereditato dall'osservatorio ucraino di Biały Słoń (Elefante Bianco), un campus per osservazioni astronomiche situato sulla vetta del Pip Ivan ora abbandonato; il telescopio viene utilizzato a fini mediatico-divulgativi.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Instrumentarium, su ostrowik.astrouw.edu.pl. URL consultato il 25 agosto 2020.
  2. ^ (EN) Università di Varsavia (a cura di), Main goals of CURVE, su users.camk.edu.pl. URL consultato il 25 agosto 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica