Osterley (metropolitana di Londra)

stazione della Metropolitana di Londra
Underground.svg Osterley
Osterley tube Station.jpg
La stazione di Osterley.
Stazione della metropolitana di Londra
Inaugurazione 1934
Linea Piccadilly line flag box.png
District line flag box.png (fino al 1964)
Localizzazione Hounslow
Tipologia Stazione di superficie
Dintorni Osterley Park
Mappa di localizzazione: Londra
Osterley
Osterley
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°28′53.04″N 0°21′07.92″W / 51.4814°N 0.3522°W51.4814; -0.3522

Osterley è una stazione della metropolitana di Londra situata sul ramo di Heathrow della Piccadilly line fra le stazioni di Boston Manor e di Hounslow East. La stazione fu aperta nel 1934, in sostituzione della precedente stazione di Osterley Park and Spring Grove situata sulla stessa linea circa 350 metri verso est. Si trova nella Travelcard Zone 4.

Binari alla stazione di Osterley, in direzione della vecchia stazione di Spring Grove.
Roundel sulla piattaforma della stazione.

StoriaModifica

Una stazione con il nome di Osterley Park and Spring Grove fu aperta dalla District Railway (DR), oggi la District line, il 1º maggio 1883[1] sulla nuova estensione della DR dalla stazione di Acton Town verso il terminale di Hounslow Town (a sua volta chiusa nel 1909). Questa linea era servita dalla District Line e, a partire dal 13 marzo 1933, anche dalla Piccadilly Line (la District Line cessò di servire questo tratto della linea nel 1964).[2]

Nel 1934 fu presa la decisione di spostare la stazione dalla sua precedente posizione verso ovest. Secondo alcuni, lo spostamento mirava a creare una migliore connessione tra strada e ferrovia collocando la stazione sulla Great West Road (oggi strada A4), all'epoca aperta di recente.[3] Altre fonti accennano invece all'aumento del numero dei passeggeri, troppi per lo spazio disponibile nella vecchia stazione, come ragione per la costruzione del più ampio e moderno edificio dell'attuale stazione di Osterley.[4]

La nuova stazione aprì il 25 marzo 1934.[2] L'edificio venne progettato dall'architetto Stanley Heaps nel moderno stile europeo usato da Charles Holden per altre stazioni della Piccadilly Line. Le caratteristiche architettoniche comprendono l'uso di mattoni, cemento armato e ampie vetrate, e di una torre di mattoni con un "obelisco" di cemento in cima. La stazione è un monumento classificato di Grade II.[5]

La stazione fu servita fin dall'apertura dalla Piccadilly e dalla District Line, ma questa linea ritirò i suoi servizi sulla tratta il 9 ottobre 1964.[1]

Nel 2009, a causa di problemi finanziari, la Transport for London decise di sospendere i lavori su un progetto per consentire l'accessibilità alla stazione di Osterley e ad altre cinque stazioni, citando come giustificazione il fatto che si tratta di stazioni non particolarmente trafficate e situate a una o due fermate di distanza da stazioni prive di barriere architettoniche.[6] Osterley si trova a una fermata di distanza in direzione ovest da Hounslow East, che ha ingressi accessibili a persone disabili. Prima che il progetto fosse abbandonato, la TfL aveva speso poco meno di 4 milioni di sterline.[7]

Nel giugno 2017 la Transport for London ha annunciato che Osterley sarà una delle prossime sei stazioni che verrà resa accessibile a passeggeri diversamente abili. La data prevista per la conclusione dei lavori è il 2020.[8]

InterscambiModifica

La stazione è servita delle seguenti linee di autobus urbani:

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Clive's Underground Line Guides - District Line, Dates, su davros.org. URL consultato l'11 maggio 2017.
  2. ^ a b (EN) Clive's Underground Line Guides - Piccadilly Line, Dates, su davros.org. URL consultato l'11 maggio 2017.
  3. ^ (EN) Abandoned Stations - Osterley and Spring Grove, su abandonedstations.org.uk. URL consultato l'11 maggio 2017.
  4. ^ (EN) Disused Stations - Osterley, su disused-stations.org.uk. URL consultato l'11 maggio 2017.
  5. ^ (EN) The National Heritage List for England - Osterley London Regional Transport, su list.english-heritage.org.uk. URL consultato l'11 maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2014).
  6. ^ (EN) Disability and Deaf Equality Scheme (DES) 2009-2012 (PDF), su content.tfl.gov.uk. URL consultato l'11 maggio 2017.
  7. ^ (EN) £64 million cost of abandoned Step Free tube, su transportforall.org.uk. URL consultato l'11 maggio 2017.
  8. ^ (EN) Next six Underground stations to go step-free, su tfl.gov.uk, 29 giugno 2017. URL consultato il 27 marzo 2018.
  9. ^ (EN) Transport for London - Buses, su tfl.gov.uk. URL consultato l'11 maggio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica