Apri il menu principale

Owen Cunningham Wilson (Dallas, 18 novembre 1968) è un attore, doppiatore e sceneggiatore statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Owen è nato a Dallas, Texas, dalla fotografa Laura Cunningham e da Robert Andrew Wilson, un dirigente pubblicitario e gestore di una stazione televisiva pubblica. Ha due fratelli, entrambi attori[1]: Luke e Andrew. La sua famiglia, proveniente dal Massachusetts, è di origini irlandesi[2]. Wilson ha frequentato il New Mexico Military Institute e l'Università del Texas a Austin, dove ha conseguito una laurea in Inglese[3]. Nella stessa università ha conosciuto Wes Anderson, amico con cui ha collaborato più volte a livello cinematografico.

Frat PackModifica

Wilson, insieme a suo fratello Luke Wilson e a Ben Stiller, Will Ferrell, Vince Vaughn, Jack Black e Steve Carell, è considerato dalla stampa cinematografica statunitense membro del cosiddetto Frat Pack, un gruppo di attori comici amici che collaborano spesso insieme. Owen è uno dei due membri del gruppo ad aver ricevuto una nomination agli Oscar (per la sceneggiatura de I Tenenbaum), insieme a Steve Carell, che l'ha ricevuta nel 2015 per la sua interpretazione in Foxcatcher come miglior attore protagonista.

Ha recitato in dodici film accanto a Ben Stiller: Il rompiscatole (1996), Permanent Midnight (1998), Ti presento i miei (2000), Zoolander (2001), I Tenenbaum (2001), Starsky & Hutch (2004), Mi presenti i tuoi? (2004), Una notte al museo (2006), Una notte al museo 2 - La fuga (2009), Vi presento i nostri (2011), Una notte al museo 3 - Il segreto del faraone (2014), Zoolander 2 (2016).Hard Night (1998)

Vita privataModifica

Il 26 agosto 2007 Wilson è stato ricoverato presso l'ospedale St. John di Los Angeles a seguito di un tentato suicidio[4]. I motivi del gesto sembrano legati a problemi di droga[5]. Il suo avvocato ha confermato che l'attore è stato in cura per la depressione[6].

L'incidente del 2007 ha causato a Wilson qualche problema sul piano professionale: infatti è stato escluso dal cast del film Tropic Thunder, in cui avrebbe recitato accanto a Ben Stiller, e la sua parte è andata a Matthew McConaughey.

Ha avuto una relazione con l'attrice Demi Moore e con la cantante Sheryl Crow che ha poi dedicato alla loro storia la canzone Safe and Sound.

Sul set di Tu, io e Dupree ha conosciuto Kate Hudson con cui ha avuto una relazione, interrotta e ripresa due volte tra il 2006 al 2008.

Il 14 gennaio 2011 alle Hawaii è nato il suo primo figlio Robert Ford Wilson, nato dalla relazione con lo sceriffo del cielo Jade Duell[7][8]; la loro relazione finì nel giugno dello stesso anno, dopo un anno e mezzo di fidanzamento[9].

Il 30 gennaio 2014 ha avuto il suo secondo figlio, Finn, dalla relazione con l'allenatrice personale Caroline Lindqvist[10][11][12], da cui si è poi lasciato.

FilmografiaModifica

AttoreModifica

CinemaModifica

 
Owen Wilson a Londra firma autografi per la prima di Tu, io e Dupree (2006)

TelevisioneModifica

Video MusicaliModifica

DoppiatoreModifica

PubblicitàModifica

DiscografiaModifica

Owen Wilson
Owen Wilson nel 2007
Nazionalità  Stati Uniti
GenerePop
Elettropop
Pop rock
Periodo di attività musicale2014 – in attività
Strumentovoce
Sito ufficiale

Discografia solistaModifica

RiconoscimentiModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Owen Wilson è stato doppiato da:

  • Massimiliano Manfredi in Ti presento i miei, Zoolander, Le spie, Mi presenti i tuoi?, Tu, io e Dupree, Drillbit Taylor - Bodyguard in saldo, Vi presento i nostri, Midnight in Paris, Grand Budapest Hotel, Vizio di forma, No Escape - Colpo di stato, Zoolander 2, Due gran figli di...
  • Massimo De Ambrosis in 2 cavalieri a Londra, Starsky & Hutch, Il giro del mondo in 80 giorni, Le avventure acquatiche di Steve Zissou, 2 single a nozze - Wedding Crashers, Il treno per il Darjeeling, Gli stagisti, Tutto può accadere a Broadway, Wonder
  • Francesco Bulckaen in Permanent Midnight, Hard Night, I Tenenbaum, Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche
  • Stefano Benassi in Una notte al museo, Una notte al museo 2 - La fuga, Notte al museo - Il segreto del faraone
  • Riccardo Rossi in Come lo sai, Libera uscita, Masterminds - I geni della truffa
  • Vittorio Guerrieri in Io & Marley, Un anno da leoni
  • Roberto Chevalier in Un colpo da dilettanti, Il rompiscatole
  • Vittorio De Angelis in Anaconda
  • Danilo De Girolamo in Armageddon - Giudizio finale
  • Luca Ferrante in The Killer - Ritratto di un assassino
  • Francesco Pezzulli in Haunting - Presenze
  • Christian Iansante in Pallottole cinesi
  • Patrizio Prata in Brivido biondo
  • Claudio Moneta in The Wendell Baker Story

Da doppiatore è sostituito da:

NoteModifica

  1. ^ filmreference.com biography
  2. ^ Stuever, Hank. "The Brothers Grin", The Washington Post, July 20, 2006.
  3. ^ Owen Wilson: Snapshot, su people.com. URL consultato il 12 giugno 2014.
  4. ^ Wilson, confermato tentato suicidio
  5. ^ Wilson, dopo il tentato suicidio il "licenziamento", su ilmessaggero.it. URL consultato il 19 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2008).
  6. ^ Owen Wilson: Battling Depression, in Newsweek, 14 ottobre 2007. URL consultato il 14 giugno 2008.
  7. ^ Owen Wilson becomes a father, in USA Today, 15 gennaio 2011. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  8. ^ Revealed: Owen Wilson Names Son Robert Ford, in People, 19 gennaio 2011. URL consultato il 19 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 gennaio 2011).
  9. ^ Debbie Emery, Owen Wilson 'ends relationship with mother of his baby boy', in Daily Mail, 24 giugno 2011. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  10. ^ Allison Takeda, Owen Wilson Expecting Baby With Married Fitness Trainer Caroline Lindqvist, in Us Weekly, 12 ottobre 2013. URL consultato il 12 ottobre 2013.
  11. ^ Peter Gicas, Name of Owen Wilson's New Son Revealed—Check It Out!, su E! News, 11 febbraio 2014. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  12. ^ Anya Leon, Owen Wilson Welcomes Second Son, in People, 31 gennaio 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51901914 · ISNI (EN0000 0001 1472 6150 · LCCN (ENno97077233 · GND (DE130301523 · BNF (FRcb142395576 (data) · WorldCat Identities (ENno97-077233