Ozark (serie televisiva)

serie televisiva statunitense
Ozark
Ozark (serie televisiva).jpg
Titolo originaleOzark
PaeseStati Uniti d'America
Anno2017-2022
Formatoserie TV
Generedrammatico, thriller
Stagioni4
Episodi44
Durata51-60 minuti circa
Lingua originaleinglese
Rapporto2:1
Crediti
IdeatoreBill Dubuque, Mark Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheDanny Bensi, Saunder Jurriaans
ProduttorePatrick Markey
Produttore esecutivoJason Bateman, Bill Dubuque, Mark Williams
Casa di produzioneAggerate Films, Media Rights Capital, Zero Gravity Management,

Headhunter Films
Man, Woman & Child Productions

Prima visione
Distribuzione originale
Dal21 luglio 2017
Al29 aprile 2022
DistributoreNetflix
Distribuzione in italiano
Dal21 luglio 2017
Al29 aprile 2022
DistributoreNetflix

Ozark è una serie televisiva statunitense che ha esordito il 21 luglio 2017 in tutti i paesi in cui il servizio on demand Netflix è disponibile.[1]

TramaModifica

Marty, un consulente finanziario che vive con la propria famiglia a Chicago, ha un secondo lavoro molto particolare: riciclare denaro sporco per un cartello della droga messicano. Tuttavia, quando le cose incominciano ad andare male, si trasferisce con la moglie Wendy e i due figli Charlotte e Jonah in un villaggio turistico nelle Ozark Mountains del Missouri, convincendo il boss messicano Del Río che in tale luogo si possano riciclare facilmente grosse somme di denaro.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 10 2017 2017
Seconda stagione 10 2018 2018
Terza stagione 10 2020 2020
Quarta stagione 14 2022 2022

Personaggi e interpretiModifica

Personaggi principaliModifica

Personaggi ricorrentiModifica

ProduzioneModifica

Il 15 agosto 2017, Netflix rinnova la serie per una seconda stagione di 10 episodi, uscita il 31 agosto 2018.[2][3]

Il 27 marzo 2020 esce la terza stagione, anch'essa composta da 10 episodi.

A giugno 2020 viene annunciata la quarta e ultima stagione, che sarà composta da 14 episodi divisi in due parti.[4]

RiconoscimentiModifica

  • 2017 - Writers Guild of America Award
    • Candidatura per la miglior nuova serie a Whit Anderson, Bill Dubuque, Paul Kolsby, Mark Williams, Martin Zimmerman, Ryan Farley, Alyson Feltes e Chris Mundy
  • 2018 - Premio Emmy
    • Candidatura per il miglior attore protagonista in una serie drammatica a Jason Bateman
    • Candidatura per la migliore regia in una serie drammatica a Jason Bateman (Episodio: "I rintocchi della campana")
    • Candidatura per la migliore regia in una serie drammatica a Daniel Sackheim (Episodio: "Stanotte improvvisiamo")
  • 2019 - Golden Globe[5]
    • Candidatura per il miglior attore in una serie drammatica a Jason Bateman
  • 2019 - Premio Emmy
    • Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica a Julia Garner
    • Migliore regia in una serie drammatica a Jason Bateman (Episodio: "Riparazione")
    • Candidatura per la miglior serie drammatica
    • Candidatura per il miglior attore protagonista in una serie drammatica a Jason Bateman
    • Candidatura per la miglior attrice protagonista in una serie drammatica a Laura Linney
  • 2019 - Screen Actors Guild Award
    • Candidatura per il miglior attore in una serie drammatica a Jason Bateman
    • Candidatura per la miglior attrice in una serie drammatica a Julia Garner
    • Candidatura per la miglior attrice in una serie drammatica a Laura Linney
    • Candidatura per il miglior cast in una serie drammatica a Jason Bateman, Lisa Emery, Skylar Gaertner, Julia Garner, Darren Goldstein, Jason Butler Harner, Carson Holmes, Sofia Hublitz, Laura Linney, Trevor Long, Janet McTeer, Peter Mullan, Jordana Spiro, Charlie Tahan, Robert Treveiler ed Harris Yulin
  • 2020 - Premio Emmy
    • Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica a Julia Garner
    • Candidatura per la miglior serie drammatica
    • Candidatura per il miglior attore protagonista in una serie drammatica a Jason Bateman
    • Candidatura per la miglior attrice protagonista in una serie drammatica a Laura Linney
    • Candidatura per la migliore regia in una serie drammatica ad Alik Sakharov (Episodio: "Fire Pink Road")
    • Candidatura per la migliore regia in una serie drammatica a Ben Semanoff (Episodio: "Su Casa Es Mi Casa")
    • Candidatura per la miglior sceneggiatura in una serie drammatica a Chris Mundy (Episodio: "All In")
    • Candidatura per la miglior sceneggiatura in una serie drammatica a John ShibanOzark (Episodio: "Scontro finale")
    • Candidatura per la miglior sceneggiatura in una serie drammatica a Miki Johnson (Episodio: "Fire Pink Road")
  • 2021 - Critics' Choice Television Awards
    • Candidatura per la miglior serie drammatica
    • Candidatura per il miglior attore protagonista in una serie drammatica a Jason Bateman
    • Candidatura per la miglior attrice protagonista in una serie drammatica a Laura Linney
    • Candidatura per la miglior attrice non protagonista in una serie drammatica a Julia Garner
    • Candidatura per la miglior attrice non protagonista in una serie drammatica a Janet McTeer
  • 2021 - Screen Actors Guild Award
    • Miglior attore in una serie drammatica a Jason Bateman
    • Candidatura per la miglior attrice in una serie drammatica a Julia Garner
    • Candidatura per la miglior attrice in una serie drammatica a Laura Linney
    • Candidatura per il miglior cast in una serie drammatica a Jason Bateman, McKinley Belcher III, Jessica Frances Dukes, Lisa Emery, Skylar Gaertner, Julia Garner, Sofia Hublitz, Kevin L. Johnson, Laura Linney, Janet McTeer, Tom Pelphrey, Joseph Sikora, Felix Solis, Charlie Tahan e Madison Thompson
  • 2021 - Writers Guild of America Award
    • Candidatura per la miglior serie drammatica a Laura Deeley, Bill Dubuque, Paul Kolsby, Miki Johnson, Chris Mundy, John Shiban, Ning Zhou e Martin Zimmerman
    • Candidatura per il miglior episodio drammatico a Miki Johnson (Episodio: "Fire Pink Road")

NoteModifica

  1. ^ Elenco serie TV 2017: calendario partenze, su TVBLog, 25 maggio 2017. URL consultato il 1º settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2017).
  2. ^ (EN) Lesley Goldberg, Ozark Renewed for Season 2 at Netflix, su The Hollywood Reporter, 15 agosto 2017. URL consultato il 19 ottobre 2017.
  3. ^ Maria Laura Ramello, La seconda stagione di Ozark non sorprende, ma rassicura i vecchi fan, su Wired, 29 agosto 2018. URL consultato il 1º settembre 2018.
  4. ^ https://deadline.com/2020/06/ozark-renewed-supersized-fourth-final-season-netflix-1202973467/
  5. ^ (EN) Patrick Hipes, Patrick Hipes, Golden Globes Nominations: ‘Vice’, ‘Versace’ Lead Wide-Ranging Field – Complete List, su Deadline, 6 dicembre 2018. URL consultato il 4 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Pete Hammond, Pete Hammond, Critics’ Choice Awards Nominations: ‘The Favourite’ Tops With 14, ‘Black Panther’ A Marvel, ‘First Man’ Rebounds; ‘The Americans’ Leads TV Series, su Deadline, 10 dicembre 2018. URL consultato il 4 gennaio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione