Pëtr Veniaminovič Svidler

scacchista russo
(Reindirizzamento da Pëtr Svidler)
Peter Svidler
PSvidler.jpg
Peter Svidler
Nazionalità Russia Russia
Scacchi Chess.svg
Categoria GM
Best ranking 2769 p.(maggio 2013), nel mondo 9º
Carriera
Squadre di club
1997Ladia Azov Russia Russia
2000San PietroburgoRussia Russia
2003NAO ParisFrancia Francia
2015-2019OSG Baden-Baden Germania Germania
2011-2021San Pietroburgo/Miedny Vsadnik Russia Russia
Palmarès
Transparent.png Campionati del mondo FIDE
Argento Saint Louis 2005
Bronzo Mosca 2002
Transparent.png Olimpiadi degli scacchi
Oro Istanbul 2000
Oro Bled 2002
Oro Elista 1998
Oro Erevan 1996
Oro Mosca 1994
Argento Khanty-Mansiysk 2010
Argento Calvia 2004
Bronzo Erevan 1996 Ind.
Transparent.png Campionati del mondo a squadre
Oro Lucerna 1997
Oro Beer Sheva 2005
Transparent.png Coppa europea di scacchi per club
Oro Kazan 1997
Oro Rethymnon 2003
Oro Rogaška Slatina 2011
Oro Porto Carras 2018
Oro Struga 2021
Argento Neum 2000
Argento Halkidiki 2008
Argento Eilat 2012
Argento Novi Sad 2016
Bronzo Skopje 2015
Transparent.png Campionati europei a squadre
Oro Plovdiv 2003
Oro Heraklion 2007
Oro Reykjavik 2015
Argento Pula 1997
Argento Novi Sad 2009
Bronzo Varsavia 2013
Transparent.png Campionati russi
Oro Elista 1994, Elista 1995, Elista 1997, Krasnojarsk 2003, Mosca 2008, Mosca 2011, Nižnij Novgorod 2013, San Pietroburgo 2017
Transparent.png Campionati russi a squadre
Oro Sochi 2013, 2016, 2018
Bronzo Sochi 2015
Transparent.png Campionati tedeschi a squadre
Oro Berlino 2017, 2018, 2019
Statistiche aggiornate al 24 novembre 2021

Pëtr Veniaminovič Svidler (in russo: Пётр Вениаминович Свидлер?; Leningrado, 17 giugno 1976) è uno scacchista e commentatore sportivo russo.

Ha vinto cinque volte le Olimpiadi degli scacchi, raccogliendo complessivamente otto medaglie fra traguardi di squadra ed individuali. Ha vinto due volte il campionato del mondo a squadre, cinque volte la coppa europea di scacchi per club, tre volte il campionato europeo a squadre, tre volte i campionati russo e tedesco per club, otto volte il campionato russo individuale. Ha preso parte a cinque campionati del mondo FIDE tra 1998 e il 2005, al mondiale FIDE del 2005 e al mondiale riunificato del 2007.

Nella lista FIDE di maggio 2013 ha raggiunto il proprio record personale Elo, con 2769 punti, piazzandosi numero 9 del mondo e 3º tra i giocatori russi.[1]

BiografiaModifica

Svidler imparò a giocare a scacchi quando aveva sei anni e all'età di 18 anni (1994) diventò Grande maestro. Il suo allenatore è stato per molto tempo Andrej Lukin[senza fonte].

Fa parte del team del sito chess24, per il quale lavora come commentatore dei maggiori eventi scacchistici, attività nella quale viene considerato di alto livello.[2] Per il sito ha inoltre registrato delle video lezioni.[3]

CarrieraModifica

Nel dicembre 2001 raggiunse la semifinale del Campionato del Mondo FIDE, battuto solo dal futuro campione Ruslan Ponomarëv.


Arrivò secondo (ex aequo con Anand) nel Campionato del Mondo FIDE del 2005, con 8 punti e mezzo su 14 partite, con 1 punto e mezzo in meno del vincitore, Veselin Topalov.

Nel 2006 arrivò secondo (dietro Aleksandr Griščuk) al Campionato del Mondo Blitz a Rishon LeZion, in Israele, con 10,5 punti su 15 partite.

Nel febbraio del 2009 vince a Gibilterra il 7º Tradewise Gibraltar Chess Festival, totalizzando 8 punti su 10 disponibili .[4]

Nel settembre del 2011 ha vinto la Coppa del Mondo disputata a Chanty-Mansijsk, qualificandosi grazie a questo risultato per il torneo dei candidati al Campionato del Mondo 2013 di Londra, dove si classificherà terzo superato solo per mezzo punto da Magnus Carlsen e Vladimir Kramnik.

Nell'ottobre del 2015 accede alla finale della Coppa del Mondo di scacchi 2015, battuto in finale da Sergej Karjakin per 6 a 4 dopo una serie di partite ricche di suspense e capovolgimenti di risultato; questo risultato gli permette comunque di qualificarsi per il torneo dei candidati al campionato del mondo di scacchi 2016.

Nel novembre del 2015 a Reykjavík, da prima scacchiera, vince con la Russia, il Campionato Europeo 2015 a squadre per nazioni .[5]

Nel marzo del 2016 ha disputato a Mosca il torneo dei Candidati al Campionato del mondo di scacchi 2016 piazzandosi al 4º posto.

Nel maggio del 2017 vince il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden.[6]

Nel maggio 2018 vince il Campionato russo a squadre con il team del Miedny Vsadnik (squadra di San Pietroburgo) giocando in prima scacchiera.[7]. Come membro della squadra di St. Petersburg ha vinto il Campionato russo a squadre nel 2000, 2001, 2013 e 2018.[8] In maggio vince anche il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden.[9] Con la squadra del Miedny Vsadnik vince in ottobre a Porto Carras anche la Coppa Europa per Club.[10] Lo stesso mese si impone per 3½ - 2½ in un match a Hoogeveen contro lo statunitense Sam Shankland.[11]

Nel settembre 2021 vince per la quinta volta la Coppa europea per club, svoltasi a Struga in Macedonia del Nord, con la squadra del Miedny Vsadnik, realizzando il punteggio individuale di 2,5 su 6 in prima scacchiera.[12]

Scacchi960Modifica

Nel 2003 Svidler diventa campione del mondo di Scacchi960, battendo in un match il detentore del titolo Péter Lékó. Difese il suo titolo due volte, battendo prima Lewon Aronyan e poi Zoltán Almási, prima di perdere contro Aronian nel 2006.

NoteModifica

  1. ^ Top 100 Players FIDE May 2013
  2. ^ (EN) GM Peter Svidler Player, su grandchesstour.org. URL consultato l'8 maggio 2020.
  3. ^ (EN) Peter Svidler, su chess24.com. URL consultato l'8 maggio 2020.
  4. ^ Rankings 7th Gibtelecom Chess Festival Masters, su gibraltarchesscongress.com. URL consultato il 7 novembre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2016).
  5. ^ Sito Ufficiale European Team Chess Championship 2015
  6. ^ Aktuelle Tabelle 1. Bundesliga, Saison 2016/17
  7. ^ Risultati, Partite e Classifica su Chess24
  8. ^ (EN) St. Petersburg wins Russian Team Championship, su en.chessbase.com. URL consultato l'11 maggio 2018.
  9. ^ Risultati, Classifica e partite su Chess24
  10. ^ 34th European Club Cup in Chess-Results
  11. ^ (EN) Svidler and Fedoseev win matches, Amin wins Open, su hoogeveenchess.nl. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  12. ^ 36th European Chess Club Cup 2021, su chess-results.com. URL consultato il 25 settembre 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3414160425267368320006 · GND (DE1220227668