Pagnacco

comune italiano
Pagnacco
comune
Pagnacco – Stemma Pagnacco – Bandiera
Pagnacco – Veduta
Chiesa di San Giorgio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaNon presente
Amministrazione
SindacoLuca Mazzaro (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate46°07′N 13°11′E / 46.116667°N 13.183333°E46.116667; 13.183333 (Pagnacco)Coordinate: 46°07′N 13°11′E / 46.116667°N 13.183333°E46.116667; 13.183333 (Pagnacco)
Altitudine170 m s.l.m.
Superficie14,93 km²
Abitanti5 120[1] (31-12-2019)
Densità342,93 ab./km²
FrazioniCastellerio, Fontanabona, Lazzacco, Marolins, Modoletto, Plaino, Zampis
Comuni confinantiColloredo di Monte Albano, Martignacco, Moruzzo, Tavagnacco, Tricesimo
Altre informazioni
Lingueitaliano, friulano
Cod. postale33010
Prefisso0432
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT030068
Cod. catastaleG238
TargaUD
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona E, 2 416 GG[2]
Nome abitantipagnacchesi
Patronosan Giorgio
Giorno festivo23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pagnacco
Pagnacco
Pagnacco – Mappa
Posizione del comune di Pagnacco nella ex provincia di Udine
Sito istituzionale

Pagnacco (Pagnà in friulano)[3] è un comune italiano di 5 120 abitanti del Friuli-Venezia Giulia. In base alla legge regionale 26/2014 "Riordino del sistema Regione - Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia" Pagnacco fa parte della Consorzio della Comunità Collinare del Friuli dal 5 gennaio 2017.

StoriaModifica

Ai celti e ai carni che si insediarono nella zona nel V e VI secolo a.C. subentrarono i romani, come testimonia il toponimo, che nei documenti più antichi compare come praedium Paniacum, "proprietà di Panio", da cui Paniaco.[4]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[5]

Lingue e dialettiModifica

A Pagnacco, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza la lingua friulana[6]. Ai sensi della deliberazione n. 2680 del 3 agosto 2001 della Giunta della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia, il Comune è inserito nell'ambito territoriale di tutela della lingua friulana ai fini della applicazione della legge 482/99, della legge regionale 15/96 e della legge regionale 29/2007[7].

CulturaModifica

Presso la frazione di Fontanabona si trova il Museo Etnografico di Storia Contadina di Fontanabona[8]. Inserito in un compendio territoriale oggetto di una dichiarazione di interesse storico-architettonico, il museo ha un patrimonio di circa duemila manufatti di cultura materiale compresi tra il XVIII e gli inizi del XX secolo. Le opere sono rappresentative della storia contadina e artigiana della Regione, in particolare del Friuli centrale, delle Valli del Natisone e della carnia inferiore. Di particolare interesse risulta la sezione dedicata alla filatura e ai tessuti.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  3. ^ toponomastica ufficiale (DPReg 016/2014), su arlef.it.
  4. ^ Storia di Pagnacco (PDF), su pagnacco-api.municipiumapp.it.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Lingua e cultura, su arlef.it.
  7. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana., su arlef.it.
  8. ^ Bibliografia: Anna Damiani, Il museo di Storia contadina di Fontanabona. Guida alla collezione e al suo contesto, Pagnacco 2013

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152606729 · WorldCat Identities (ENlccn-n95121097