Pagno

comune italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio di persona, vedi Boncompagno.
Pagno
comune
Pagno – Stemma
Pagno – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.svg Cuneo
Amministrazione
SindacoNico Giusiano (lista civica) dal 26-5-2019
Territorio
Coordinate44°37′N 7°26′E / 44.616667°N 7.433333°E44.616667; 7.433333 (Pagno)
Altitudine362 m s.l.m.
Superficie8,68 km²
Abitanti580[1] (31-8-2020)
Densità66,82 ab./km²
Comuni confinantiBrondello, Manta, Piasco, Revello, Saluzzo, Venasca, Verzuolo
Altre informazioni
Cod. postale12030
Prefisso0175
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004158
Cod. catastaleG240
TargaCN
Cl. sismicazona 3s (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 762 GG[3]
Nome abitantipagnesi
Patronosan Colombano
Giorno festivo23 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pagno
Pagno
Pagno – Mappa
Territorio comunale di Pagno nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Pagno (Pagn in piemontese, Panh in occitano) è un comune italiano di 580 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte.

Si trova in Valle Bronda.

StoriaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

 
L'antica abbazia di San Colombano
 
Santuario di Santa Cristina
  • Abbazia di San Pietro e San Colombano[4][5][6], sorta nel VIII secolo sui resti di un antico edificio fondato in epoca longobarda sempre dai monaci colombaniani della potente abbazia di San Colombano di Bobbio, dediti al santo missionario irlandese. Nella chiesa vi è un affresco dedicato a San Michele Arcangelo. Dall'abbazia di Pagno dipendevano vari monasteri, comunità e chiese, fra le quali: il monastero femminile a Falicetto di Verzuolo, la torre e la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta di Brondello[7], la chiesa di San Firmino a San Firmino di Revello, l'antica chiesa di Sant'Andrea, in prossimità di Barge, il convento e la chiesa di Sant'Ilario di Revello, ed altre chiese sul territorio di Vottignasco, Verzuolo e Racconigi[8].
  • Cappella di San Rocco, situata nei pressi dell'antica parrocchiale abbaziale.
  • Chiesa parrocchiale di San Pietro e San Colombano, nuova parrocchiale costruita nel 1962 nella zona centrale del paese in sostituzione della più antica parrocchiale abbaziale fuori dal paese.
  • Cappella dell'Addolorata, situata nei pressi della nuova parrocchiale.
  • Santuario di Santa Cristina, situato in Rione Monti in un'area boscosa al confine con il comune di Verzuolo.
  • Cappella di San Grato, del XVII secolo, è situata sulla collina di confine fra Pagno e Revello.
  • Cappella di Sant'Eusebio, è situata a 750 metri sulla punta più elevata fra i confini di Pagno, Martiniana Po e Brondello. Forse è la cappella più antica di tutte quelle presenti in valle, già citata negli Statuti del 1508, quando quella zona serviva da pascolo per i monaci.
  • Cappella di San Bernardo, sorge sulla punta più alta del colle omonimo sui confini tra Pagno e Piasco. La sua proprietà e condivisa dalle parrocchie dei due comuni.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[9]

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
9 luglio 1985 6 giugno 1990 Celestino Costa Democrazia Cristiana Sindaco [10]
6 giugno 1990 24 aprile 1995 Celestino Costa Democrazia Cristiana Sindaco [10]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Celestino Nicola Costa - Sindaco [10]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Celestino Nicola Costa - Sindaco [10]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Gabriele Donalisio lista civica Sindaco [10]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Gabriele Donalisio lista civica Sindaco [10]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Gabriele Donalisio lista civica: emblema e alloro Sindaco [10]
26 maggio 2019 in carica Nico Giusiano lista civica Sindaco [10]

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune faceva parte della Comunità montana Valli Po, Bronda, Infernotto e Varaita.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN238132442
  Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo