PalaCivitanova

PalaCivitanova
Palasport Eurosuole Forum
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneCivitanova Marche
Inizio lavori2014
Inaugurazione2015
Costo7 500 000 euro
ProprietarioCittà di Civitanova Marche
Uso e beneficiari
PallavoloLube
Potentino
Capienza
Posti a sedere4200
Mappa di localizzazione

Coordinate: 43°17′42.21″N 13°42′00.4″E / 43.295058°N 13.700112°E43.295058; 13.700112

Il PalaCivitanova, noto anche con il nome sposorizzato di Palasport Eurosuole Forum, è un'arena coperta di Civitanova Marche.

Storia e descrizioneModifica

L'idea di costruire un palazzetto a Civitanova Marche risale all'inizio degli anni ottanta; i lavori di realizzazione tuttavia cominciano solamente nel settembre 2014 per terminare nel gennaio 2015, con l'inaugurazione avvenuta il 16 gennaio, centotrentacinque giorni dopo la posa della prima pietra: alla costruzione hanno lavorato trentuno ditte per un totale di centocinquantatré dipendenti ed i costi si sono aggirati intorno ai 7 500 000 euro[1], di cui centocinquantamila pagati dagli abitanti di Civitanova Marche[2].

Il palazzetto, che occupa un volume di oltre centoquattro metri cubi ed ha una capienza 4 200 spettatori, di cui 4 000 a sedere, ospita prevalentemente attività sportive, in particolare eventi pallavolistici[2]: infatti nella struttura vengono disputate le partite casalinghe della squadra di pallavolo maschile dell'Associazione Sportiva Volley Lube, club di Treia, militante in Serie A1 e proprio una partita della squadra, quella contro i turchi del Fenerbahçe Spor Kulübü, valevole per la Champions League 2014-15, ha inaugurato le attività[3]. A partire dalla stagione 2016-17 ospita anche gli incontri casalinghi di un'altra squadra di pallavolo, ossia il Volley Potentino[4].

NoteModifica

  1. ^ Volley, Giulianelli: "Una nuova casa per puntare ancora più in alto, su gazzetta.it. URL consultato il 12 aprile 2015.
  2. ^ a b Dati del palazzetto, su cronachemaceratesi.it. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  3. ^ La prima partita al PalaCivitanova, su corriereadriatico.it. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  4. ^ Il Volley Potentino 2016-2017, su legavolley.it. URL consultato il 21 dicembre 2016.

Collegamenti esterniModifica