Apri il menu principale

Palasport San Lazzaro

Palazzetto sportivo
(Reindirizzamento da PalaFabris)
Palasport San Lazzaro
PalaFabris 3.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia S. Marco, 53 - Quartiere 3 Est - 35129 Padova Padova-Stemma.png
Inaugurazione~1980[1]
StrutturaRettangolare
CoperturaTotale
Ristrutturazione2009-2010
Mat. del terrenoParquet
Dim. del terreno42 x 25
Area dell’edificio4.000 m2
Area totale45.000 m3
ProprietarioComune di Padova (gestito da Pallavolo Padova[2])
GestorePallavolo Padova
ProgettoSettore infrastrutture e impianti sportivi del Comune di Padova
Uso e beneficiari
PallavoloPetrarca (1980-1999)
Pallavolo Padova (1999-)
PallacanestroPetrarca (1980-2005)
Bianco e Nero.svg Gattamelata Padova (2010-2011)
Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Padova 1931 (2011-2012)
Pro Pace (2012)
Virtus Padova(2013, 2014, 2015-)
600px Giallo e Rosso4-Flag.svg CUS Padova Basket (2016)
Calcio a 5Petrarca (1999-2003)
PallamanoCellini Padova (1997-2008)
Capienza
Posti a sedere3916[3][4]
Mappa di localizzazione

Coordinate: 45°25′04.91″N 11°55′21.47″E / 45.41803°N 11.92263°E45.41803; 11.92263

Il palasport San Lazzaro, conosciuto anche con il nome sponsorizzato di Kioene Arena (ex PalaBernhardsson, PalaNet e PalaFabris) è il più importante palazzetto dello sport della città di Padova e uno dei più importanti del Veneto. Oltre ad ospitare le partite casalinghe delle squadre padovane di pallavolo, pallacanestro e pallamano, ospita altre manifestazioni sportive come campionati di boxe, gare di scherma, kick boxing, tennis e altre discipline.

La struttura ospita molto frequentemente anche importanti concerti musicali e convention.

StoriaModifica

La struttura fu costruita dal Comune di Padova e inaugurata nel 1980. Sostituì il piccolo palazzetto dello sport Arcella. Il PalaFabris inizialmente fu chiamato semplicemente San Lazzaro, nome del rione in cui sorge[5] situato nella periferia orientale della città, ed in seguito prese il nome Palanet.

La Pallavolo Padova, ex Petrarca, ha disputato nell'impianto tutti i campionati a partire dal 1987; dal 1987 al 2009 ha militato in Serie A e negli anni successivi ha alternato stagioni nella massima serie ad altre in Serie A2. Il Petrarca Basket ha disputato all'odierno PalaFabris quattro stagioni in serie A2 negli anni novanta, per poi scendere nelle serie minori ed abbandonare in seguito l'impianto. Vi sarebbe tornato per la stagione 2004-2005 con il marchio Acqua & Sapone per disputare il campionato di B1, ma gli scarsi risultati ottenuti lo spinsero poi a lasciare nuovamente il PalaFabris, ed attualmente gioca in un impianto minore cittadino.

Nel maggio 2009 sono iniziati i lavori di ristrutturazione[6] che hanno modernizzato l'impianto e ne hanno ridotto la capienza agli attuali 3.845 posti a sedere,[5] contro i 5.000 degli anni precedenti.[7] Il 22 gennaio 2010 è avvenuta la cerimonia di inaugurazione del rinnovato palasport, a cui è seguito il concerto di Francesco Guccini.[8]. Il 10 febbraio 2010 è stato annunciato il cambio del nome del palasport in PalaFabris, l'attuale denominazione intitolata ad un'azienda locale che da alcuni anni è entrata nella struttura societaria della Pallavolo Padova.[9]

Per il Campionato mondiale di pallavolo maschile 2010, l'impianto è stato scelto come sede per la preparazione della nazionale del Giappone.[10]

Nella stagione 2010-2011, al PalaFabris ha giocato anche il Gattamelata Padova, che militava nella Serie B Dilettanti (quarto livello del campionato italiano di pallacanestro maschile).[11]. Nella stagione successiva, la neonata Basket Padova 1931 ha preso il posto del Gattamelata Albignasego e ha giocato in questo impianto,[12][13] finendo il campionato con la retrocessione. Nel 2012 il Padova 1931 non si è iscritto al campionato, ed il basket è scomparso nuovamente dal PalaFabris.[14]

Il 15 dicembre 2014, dopo più di due anni, torna ad ospitare una partita di pallacanestro. In tale occasione, la struttura è stata la sede del derby tra Virtus Padova e Petrarca. Il derby che non si disputava in un campionato nazionale da vent'anni è stato vinto dal Petrarca.[15]

Il 30 agosto 2015 è stato annunciato il nuovo nome sponsorizzato del palasport: Kioene Arena. [16] Il 5 settembre il comune di Padova e la Pallavolo Padova, annunciano l'accordo, che permetterà alla Virtus Basket Padova di disputare le partite casalinghe in questo impianto.[17]

CaratteristicheModifica

Il rinnovo portato a termine nel 2010 ha riqualificato l'impianto, che dispone ora di una tecnologia all'avanguardia.[18] È dotato di servizi, magazzini, una palestrina e spogliatoi. Il terreno di gioco è completo delle linee che demarcano i campi di pallavolo, pallacanestro, calcio a 5 e pallamano. È inoltre predisposto per ospitare attività di ginnastica artistica. La capienza massima è di 3.845 posti a sedere.[5]

Sorge nel rione San Lazzaro del Quartiere 3 Est di Padova, a poche centinaia di metri dall'uscita di Padova Est dell'autostrada A4 e dall'uscita Padova San Lazzaro della tangenziale est, ed è quindi facilmente raggiungibile con gli automezzi.[18] È collegato al centro cittadino dagli autobus dell'azienda comunale APS.

Manifestazioni ospitateModifica

NoteModifica

  1. ^ Venerdì scorso Gildo Fattori avrebbe compiuto 75 anni ilgazzettino.it
  2. ^ Determinazione dirigenziale n. 0002 del 21 gennaio 2010 "Convenzione per la gestione del Palasport San Lazzaro alla S.S.C.D. Pallavolo Padova srl.
  3. ^ Capienza per le partite della Pallavolo Padova: 2.999 - Fonte: pallavolopadova.com
  4. ^ Pannelli RW PANEL per la riqualificazione del Palasport San Lazzaro edilportale.com
  5. ^ a b c PalaFabris (località S. Lazzaro), padovanet.it
  6. ^ Dati tecnici del progetto di ristrutturazione Archiviato il 24 settembre 2015 in Internet Archive. padovanet.it
  7. ^ Pallavolo Padova - Storia pallavolopadova.com
  8. ^ Inaugurazione del nuovo Palasport padovanet.it
  9. ^ Ecco il PalaFabris legavolley.it
  10. ^ Giappone-Padova, che feeling padovasport.tv
  11. ^ Canestri al PalaFabris, ricerca.gelocal.it
  12. ^ È nata Basket Padova 1931 mattinopadova.gelocal.it
  13. ^ Padova 1931 al Pala Fabris mattinopadova.gelocal.it
  14. ^ Basket, la crisi cancella il Padova 1931 mattinopadova.gelocal.it
  15. ^ La Virtus cede di un punto, il Petrarca fa suo il derby mattinopadova.gelocal.it
  16. ^ Il San Lazzaro diventa Kioene Arena pallavolopadova.com
  17. ^ La Virtus batte il Cento e sceglie la Kioene Arena mattinopadova.gelocal.it
  18. ^ a b PalaFabris Archiviato il 24 ottobre 2013 in Internet Archive., pallavolopadova.com
  19. ^ Korać Cup 1981-82 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. linguasport.com

Collegamenti esterniModifica