Apri il menu principale
PalaSavelli
Palasport di Porto San Giorgio 2003.JPG
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Santa Vittoria 5
Porto San Giorgio (FM)
StrutturaPalazzetto dello Sport
ProprietarioComune di Porto San Giorgio
Uso e beneficiari
PallacanestroSangiorgese (1987-1996)
Robur Osimo (2002-2004)
Sutor Montegranaro (2006-2011; 2013-2014)
Poderosa Basket Montegranaro (dal 2017)
Calcio a 5Sangiorgese calcio a 5
Futsal Cobà
Capienza
Posti a sedere4000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 43°09′55″N 13°47′47″E / 43.165278°N 13.796389°E43.165278; 13.796389

Il palazzetto dello sport di Porto San Giorgio, denominato PalaSavelli per ragioni di sponsorizzazione a partire dall'estate 2004[1], è il palazzetto dello sport della cittadina di Porto San Giorgio, in provincia di Fermo.

Ha ospitato le partite casalinghe della Sutor Montegranaro nei campionati professionistici (Serie A e Legadue) fino all'anno 2011, quando la società gialloblu scelse il PalaRossini di Ancona come nuova casa[2]. Tuttavia la Sutor Montegranaro ha deciso di tornare a Porto San Giorgio per le ultime due gare casalinghe della stagione 2012-13[3] e per l'intero campionato 2013-14.

Qui giocavano anche l'Adria Basket e il San Giorgio Calcio a Cinque, inoltre è stato il palazzo dello sport dell'U.S. Sangiorgese dalla penultima annata di A2 (1987-88, ma a stagione già iniziata) fino alla scomparsa del club. La struttura è stata utilizzata anche dalla Robur Osimo nei suoi primi anni in Legadue, dal 2002 al 2004. Nel 2009 ha ospitato lo spettacolo degli Harlem Globetrotters e dal 2017 ad oggi è utilizzato dalla Poderosa Montegranaro nel campionato di Serie A2.

Il palazzetto può ospitare 4 000 persone, suddivise in 8 settori tra cui 2 curve, 4 tribune laterali, tribuna gold e tribuna centrale, più il parterre.

NoteModifica

  1. ^ L'Italbasket al PalaSavelli, Legadue Basket, 8 luglio 2004.
  2. ^ Il dado è tratto: è il PalaRossini la nuova ‘casa’ di Montegranaro, il Resto del Carlino, 7 giugno 2011.
  3. ^ Comunicato stampa Sutor Basket, Sutor Official Web Site, 11 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2013).