Apri il menu principale

Palazzo Della Torre, si trova a Verona, in stradone San Fermo.

StoriaModifica

La storia della costruzione del palazzo è oscura, in particolare non si conosce il nome dell'architetto che progettò la dimora.

Secondo alcuni critici il palazzo venne costruito nel XVI secolo dal famoso architetto veronese Michele Sanmicheli, mentre altri sostengono che venne costruito da Domenico Curtoni nel XVII secolo. L'autore più probabile potrebbe essere però Bernardino Brugnoli, un parente del Sanmicheli, che lavorò spesso con lui, e dunque prese in parte il suo stile e la sua tecnica.

Tutt'oggi gli archivi della famiglia sono dispersi nella Biblioteca Capitolare e nell'Archivio di Stato, per cui non si è ancora riusciti ad accertare della paternità del palazzo.

L'ala sinistra della facciata rimase addirittura incompiuta, ed il completamento venne eseguito solo nel 1850, quando venne conclusa in modo simmetrico all'ala destra. Tra l'altro le fondamenta della precedente abitazione trecentesca non vennero distrutte ma furono inglobate in alcuni muri.

StrutturaModifica

La facciata propone uno stile monumentale, in particolare il piano terra ed il secondo piano. Il piano terra si presenta con sei grandi finestre ad arco a tutto sesto. Alla metà si apre un grande portone che porta al cortile centrale. Sopra questi si trova una cornice e poi sette finestre, in questo caso più piccole. Sopra queste si trovano sette finestroni monumentali, con timpani circolari e triangolari alternati. Infine ci sono, appena sotto il tetto, della piccole aperture per il solaio.

Internamente si trova un elegante portico a pilastri che separa il cortile da un piccolo giardino. Le sale interne sono sontuose, più che eleganti, i soffiti sono stuccati, i camini sono monumentali, e molti affreschi si trovano in tutta la dimora, anche di stile trecentesco. In alcuni luoghi si possono vedere anche le insegne araldiche dei Della Torre.

BibliografiaModifica

  • Tullio Lenotti, Palazzi di Verona, Verona, Vita veronese, 1964, ISBN non esistente.
  • Federico Dal Forno, Case e palazzi di Verona, Banca mutua popolare di Verona, 1973, ISBN non esistente.
  • Pierpaolo Brugnoli e Arturo Sandrini, L'architettura a Verona nell'età della Serenissima, Verona, Edizioni B.P.V., 1988, ISBN non esistente.
  • Patrizia Floder Reitter, Case Palazzi e Ville di Verona e Provincia, Verona, I.E.T. edizioni, 1997, ISBN non esistente.
  • Giorgio Forti, La scena urbana: strade e palazzi di Verona e provincia, Verona, Athesis, 2000, ISBN non esistente.
  • Mario Luciolli, Passeggiando tra i palazzi di Verona, Jago edizioni, 2003, ISBN 978-8889593059.