Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo edificio di Forlì, vedi Palazzo Romagnoli (Forlì).
Palazzo Romagnoli
Palazzo Romagnoli.jpg
Il Palazzo Romagnoli a Cesena
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
LocalitàCesena
Indirizzocontrada Uberti
Coordinate44°08′26.29″N 12°14′39.63″E / 44.140636°N 12.244342°E44.140636; 12.244342Coordinate: 44°08′26.29″N 12°14′39.63″E / 44.140636°N 12.244342°E44.140636; 12.244342
Informazioni generali
CondizioniIn uso

Il palazzo Romagnoli è situato lungo l'antica contrada Uberti, a Cesena, a lungo proprietà della famiglia Romagnoli. Acquistato nel 1708 da Prospero Romagnoli che nel 1717 ando' ad abitarvi,rimase sino alla estinzione della casata nel 1899 di proprieta' dei marchesi Romagnoli.

Il palazzo deve il suo aspetto agli interventi di ampliamento e ammodernamento fatti eseguire da Michelangelo Romagnoli (1719-1780), su suo stesso progetto, tra il 1753 e il 1765. L'esterno si caratterizza per il suo maestoso portale a tutto sesto, inquadrato da colonne in pietra d'Istria e, e sormontato da un balcone anch'esso di pietra d'Istria. All'interno, nel piano di riposo dello scalone di destra si trovano statue di Francesco Calligari, nel salone d'onore sono collocati i dipinti del Milani(tra cui la grande "Apoteosi di Giulio Cesare" dipinta dal 1755 al 1760) sempre di Giuseppe Milani, e della sua bottega sono le decorazioni pittoriche degli altri ambienti del palazzo; gli arredi lignei sono della bottega di Giovanni ed Antonio Urbini.

FontiModifica

BibliografiaModifica

  • Denis Capellini, Guida di Cesena, Città Malatestiana, Cesena, Il Ponte Vecchio, 2001, ISBN 88-8312-175-9.
  • Lelio Burgini, "I Marchesi Romagnoli" in Corriere Romagna, ed.Cesena, 21 marzo 1999