Apri il menu principale
Colombe pasquali, i Palummeddi, Pastifuorti
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Zona di produzionearea dei Monti Iblei, Provincia di Ragusa in origine, diffusa nel resto della Sicilia.
Dettagli
Categoriadolce
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePaste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
 

I palummeddi o pastifuorti sono antichi dolci diffusi in Sicilia e chiamate anche colombe pasquali (differenti dalla colomba pasquale settentrionale). Sono inseriti nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T.) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (tutti con la dizione al plurale) e riconosciuti come tipici della Sicilia[1][2].

Si tratta di piccoli prodotti di forneria o pasticceria a forma di colomba, galletti o semplicemente rombi su cui sono incisi disegni o punzonature. Sono dolci a "pastaforte" realizzati con zucchero, farina doppio zero e cannella. La zona di produzione sono i comuni dell'area dei Monti Iblei in provincia di Ragusa[2]. In passato oltre che per le festività pasquali venivano scambiate come regali tra fidanzati.

Indice

NoteModifica

  1. ^ Diciannovesima revisione dell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali, su politicheagricole.it. URL consultato il 16 aprile 2019.
  2. ^ a b Paesi del gusto.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Palummeddi, su paesidelgusto.it. URL consultato il 16 aprile 2019.