Apri il menu principale
Pamela Petrarolo
Pamela Petrarolo Non è la RAI.jpg
Pamela Petrarolo in Non è la RAI
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Rhythm and blues
Periodo di attività musicale1993 – in attività
EtichettaRTI Music, Media Records[1]
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Pamela Petrarolo (Roma, 10 novembre 1976) è una cantante e showgirl italiana.

Nota soprattutto nella prima metà degli anni novanta durante la partecipazione al programma televisivo di Canale 5 e Italia 1 Non è la RAI, sull'onda del successo ha pubblicato due album musicali per l'etichetta RTI Music (Io non vivo senza te, 1994 e Niente di importante, 1995). Successivamente ha intrapreso la carriera di attrice teatrale e di inviata per alcuni programmi televisivi,[1] e ha partecipato nel 2006 alla terza edizione del reality show La fattoria, e pubblicato un ulteriore album, A metà, nel 2018, che segna il vero debutto discografico della cantante.

BiografiaModifica

Gli esordi e il successoModifica

Partecipò alle edizioni di Domenica in guidate da Gianni Boncompagni e Irene Ghergo tra il 1989 e il 1991, all'interno della quale, appena tredicenne, presentò un gioco per bambini.[1]

L'anno successivo prese parte a Non è la RAI su Canale 5, programma diretto anch'esso da Boncompagni e la Ghergo, dove restò per i successivi quattro anni ottenendo un discreto successo partecipando a tutti gli spin off del programma tra cui l'estivo Bulli & pupe, condotto da Paolo Bonolis.[2] A partire dalla terza edizione del programma, inoltre, vi ha preso parte anche la sorella Romina, che però dopo successive partecipazioni a Domenica in e Gelato al limone ha lasciato il mondo dello spettacolo.

Si fece notare soprattutto a partire dalla terza edizione (1993/1994) assieme ad Ambra Angiolini, divenuta in quella stagione conduttrice della trasmissione. Si incominciò a parlare di una presunta rivalità tra le due ragazze, in seguito smentita, dovuta più che altro ad alcune incomprensioni e al ruolo di "anti-Ambra" che Boncompagni le stava ritagliando addosso.

Sempre a Non è la RAI, dopo aver cantato per una stagione in playback tramite la voce di una vocalist (le sue esibizioni erano centrate soprattutto sul ballo), iniziò a interpretare con la sua voce pezzi molto impegnativi di repertorio soul (soprattutto di Aretha Franklin), quali Respect, (I Can't Get No) Satisfaction, Born to Be Alive.[2] Nel febbraio del 1994 uscì il suo primo album da solista, Io non vivo senza te, che conteneva alcuni dei pezzi da lei cantati in trasmissione, tutte cover in inglese tranne una canzone di Raffaella Carrà, che dava il titolo all'album.[3] L'album, uscito nel momento di massima popolarità del programma, vendette circa trentamila copie, segnalandosi tra i debutti più fortunati dell'anno, e le venne affibbiato in trasmissione il soprannome di The Voice.

L'anno successivo, durante l'ultima stagione di Non è la RAI, venne promossa coreografa prendendo il posto di Marina Cinti, con l'aiuto di altre due ragazze, Federica Addari e Chiara Caputo.

Sempre nel 1995 pubblicò il suo secondo disco, Niente di importante, un album di inediti in italiano (tranne la cover di Whole Lotta Shakin' Goin' On), che, forse per la scelta dei brani più melodici rispetto a quelli contenuti nell'album di debutto, non ne bissò il successo.[4] Altri suoi brani sono stati pubblicati nelle compilation del programma insieme ad altre canzoni interpretate durante la trasmissione da altre ragazze.

Pochi giorni prima della chiusura di Non è la RAI, nel 1995, ha partecipato a Un disco per l'estate insieme ad alcune ragazze di Non è la RAI cantando i brani Luglio e Sei diventata nera, e ha intrapreso un tour in tutta Italia.[5] Nel 1997, per via di una malattia che la costrinse al riposo per parecchio tempo, decide di ritirarsi temporaneamente dal mondo dello spettacolo,[6] comparendo sul piccolo schermo soltanto in occasione di una puntata del Maurizio Costanzo Show "uno contro tutti" incentrata su Ambra Angiolini.[7]

Gli anni duemilaModifica

Nel 2001 ha presto parte alla trasmissione commemorativa Non era la RAI, su Italia 1, dove fu anche trasmessa una parte del suo matrimonio con Gianluca Pea, celebratosi nell'estate di quell'anno. I due hanno poi avuto una figlia, Alice, nel 2003, seguita del 2016 dalla secondogenita Angelica.[8] Sempre nel 2001 ha lavorato per Rai International nel programma Passioni d'amore, dove ricoprì il ruolo di inviata, trasmesso anche da Rai 2 nel 2006. In quello stesso anno è stata inviata anche per la trasmissione Villaggio Vip : istruzioni per l'uso e per l'abuso, in onda sulla piattaforma Stream. Nel 2003 fu invece protagonista di un mediometraggio dal titolo Carrozzelle felici, diretta da Walter Garibaldi. Nel 2005 ha debuttato come attrice teatrale con uno spettacolo di Walter Garibaldi dal titolo Mary, Pam, Sasha Show.[6] Nello stesso anno ha preso parte allo speciale Non è la RAI - Speciale, in onda su Happy Channel, programma che, come il precedente Non era la RAI, propose interviste e ricordi dello storico programma di Italia 1. Tornò a calcare le scene teatrali nel gennaio del 2006 con La fortuna vien dal cielo, alla vigilia del suo ingresso, nel febbraio del 2006, nella terza edizione del reality La fattoria, in onda su Canale 5, venendo eliminata nel corso della quinta puntata con il 55% dei voti.[9]

Subito dopo ha registrato un brano dal titolo Tomato de amor che, pur non trovando sbocco nei negozi, è stato promosso dalla cantante nelle emittenti radiofoniche e in numerose serate.[5] Il singolo è stato prodotto dall'etichetta Media Records.[1] Nel dicembre 2006 ha partecipato al programma Libero condotto da Alessandro Siani per Rai 2 e, insieme ad altre dodici ex ragazze di Non è la Rai, ha posato per un calendario 2007. Dal 2008, proseguendo studi teatrali[1], ha partecipato a diversi spettacoli per le scene: Arrivederci, forse, mai, Nostos e Ma il cielo è sempre più blu, quest'ultimo del 2009.

Dal settembre 2009 prende parte a molte puntate di Domenica Cinque, programma condotto da Barbara D'Urso e poi da Federica Panicucci, eseguendo alcune canzoni (tra cui Cicale di Heather Parisi, Milord di Milva e Believe di Cher). Nel 2010 ha partecipato al veglione televisivo di Canale 5 Capodanno Cinque, condotto da Barbara D'Urso, in occasione del Capodanno 2010/2011,[10] per poi apparire frequentemente nelle stagioni a venire in numerose trasmissioni televisive tra cui Mattino Cinque, Pomeriggio Cinque, I migliori anni, Le amiche del sabato ed Unomattina, Studio 5.

Nel 2013 ha posato per un calendario benefico contro la violenza per le donne assieme ad altre showgirls del mondo dello spettacolo. Il 12 ottobre 2016 è stata ospite in prima serata su Italia 1 della trasmissione Bring the Noise, condotta da Alvin.[11][12]

Nel 2017 è spesso ospite e opinionista di Barbara D'Urso a Pomeriggio Cinque.

Dopo diverse collaborazioni musicali con il progetto "Affatto Deluse", con cui ha inciso vecchi brani cantati a Non è la Rai, il 15 maggio 2018 ha pubblicato la sua versione di Please Don't Go Remix su etichetta GigaMusic Records / Halidon S.r.l., distribuzione digitale Believe.

L'11 ottobre successivo, a dodici anni di distanza dall'ultimo singolo radiofonico, ha pubblicato il brano Vivere a metà, anch'esso per l'etichetta discografica GigaMusic/Halidon; si tratta del primo singolo estratto dal suo terzo album in studio, A metà, uscito il successivo 19 ottobre a distanza di ventitré anni dal precedente disco. Il disco a 48h dall'uscita raggiunge la 7ª posizione nei dischi più venduti. In occasione dell'uscita dell'album partecipa come ospite a detto fatto su rai 2 e su rai 1 viene intervistata a vieni da me. Il 16 maggio 2019 torna su canale 5 in veste di giudice nel programma all together now Il 30 giugno 2019 conduce la prima edizione della kermesse “Le Terrazze sotto le stelle”,

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

SingoliModifica

  • 2006 - Tomato De Amor (solo in radio)[1]
  • 2018 - Please Don't Go Remix
  • 2018 - Vivere a metà

PartecipazioniModifica

  • 1993 - Non è la Rai 2 con le canzoni Respect, Hold On, I'm Comin' e You Make Me Feel like a Natural Woman.
  • 1993 - Non è la Rai sTREnna con la canzone When Something Is Wrong with My Baby.
  • 1994 - Non è la Rai estate con le canzoni La pelle nera, Don't Play That Song e Fa fa fa fa.
  • 1994 - Non è la Rai novanta5 con la canzone Another Night.
  • 1995 - Non è la Rai gran finale con la canzone Show Me Your Friends.
  • 2015 - Affatto Deluse: Che Programma! con la canzone I Say A Little Prayer.
  • 2015 - Affatto Deluse: Che Strenna! con la canzone Anyone Who Had A Heart.
  • 2016 - Affatto Deluse: Che Estate! con la canzone Tragedy.
  • 2016 - Noi, le 100 Ragazze: 25º Anniversario NELR by Affatto Deluse con la canzone Io non vivo senza te.
  • 2017 - Ciao Gianni! by Affatto Deluse con la canzone Io non vivo senza te.
  • 2017 - Noi, le 100 Ragazze: Che Natale! by Affatto Deluse con nuove incisioni delle canzoni I Say A Little Prayer e Anyone Who Had A Heart.
  • 2018 - Noi, le 100 Ragazze: Che Vacanze! by Affatto Deluse con le canzoni California in duetto con Emanuela Panatta e Soul Man in duetto con Eleonora Cecere.

TelevisioneModifica

TeatroModifica

  • Mary, Pam, Sasha Show, regia di Walter Garibaldi (2005)
  • La fortuna vien dal cielo, per la regia di Antonio Losito al Teatro Sette a Roma (2006)
  • Arrivederci forse mai, per la regia di Claudio Boccacini al Teatro Sala Uno Maggio a Roma (2008)
  • Nostos, per la regia di Claudio Boccacini al Teatro La Cometa a Roma (2008)
  • Il cielo è sempre più blu, per la regia di Claudio Boccacini al Teatro La Cometa a Roma (2009)
  • Persone, laboratorio teatrale per la regia di Emanuela Panatta al Teatro Millelire a Roma (2012)

CinemaModifica

  • Carrozzelle felici, mediometraggio diretto da Walter Garibaldi (2003)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Sito dell'Agenzia di Pamela Petrarolo, su pgscarl.it. URL consultato il 28-09-2009 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2009).
  2. ^ a b Da "Le canzoni di Non è la Rai", la scheda di Pamela Petrarolo, su xs4all.nl. URL consultato il 27-10-2009.
  3. ^ Dal sito "Le canzoni di Non è la Rai", la scheda di Io non vivo senza te, su xs4all.nl. URL consultato il 27-10-2009.
  4. ^ Dal sito "Le canzoni di Non è la Rai", la scheda di Niente di importante, su xs4all.nl. URL consultato il 27-10-2009.
  5. ^ a b Sito ufficiale, su pamelapetrarolo.com. URL consultato il 28 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2009).
  6. ^ a b La voce delle donne, su lavocedelledonne.it. URL consultato il 28 settembre 2009.
  7. ^ Francesco Canino, Non è la Rai Day: su Mediaset Extra la maratona a 25 anni dalla prima puntata, in Panorama, 11 giugno 2016. URL consultato il 19 giugno 2016.
  8. ^ Pamela Petrarolo mamma big: "È nata la mia Angelica", in TGCom 24, 28 luglio 2015. URL consultato il 19 giugno 2016.
  9. ^ Fattoria, Pamela è stata eliminata, in TGCom 24, 16 marzo 2006. URL consultato il 19 giugno 2016.
  10. ^ Egle Santolini, Barbara d'Urso ballerà durante il Capodanno di Canale 5. Ecco cosa vedremo la notte del 31 dicembre in tv [collegamento interrotto], in Portale dello spettacolo, 14 dicembre 2010. URL consultato il 1º gennaio 2011.
  11. ^ Egle Santolini, http://www.webl0g.net/2016/10/11/bring-the-noise-mercoledi-12-ottbre-e-sfida-tra-alessio-bernabei-gio-sada-le-donatella-e-vernia/.
  12. ^ Egle Santolini, http://www.spettacolinews.it/a-bring-the-noise-juliana-moreira-le-donatella-alessio-bernabei-e-gi-sada-20161072495.html/.

Collegamenti esterniModifica