Apri il menu principale

La panatura, o impanatura[1], è un procedimento attraverso il quale si riveste il cibo con uno strato di pangrattato. La panatura è adatta per friggere, poiché crea un rivestimento croccante intorno al cibo. Se il rivestimento della panatura è troppo secco, è possibile inumidirlo con l'uovo crudo sbattuto[2].

Ci sono due tipi di panatura: la panatura classica e la panatura all'inglese. Per la panatura classica bisogna prima immergere ciò che si vuole impanare nell'uovo e subito dopo nel pangrattato. Nella seconda occorrono diversi passaggi: si passa ciò che si vuole impanare prima nella farina e si scuote leggermente per far cadere gli eccessi di farina, poi si immerge nell'uovo, infine si passa nel pangrattato[senza fonte].

NoteModifica

  1. ^ Impanare1, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 4 settembre 2015.
  2. ^ Panare, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 4 settembre 2015.
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina