Paolo Della Stella

Paolo della Stella (Melano, 1500Praga, 1552) è stato uno scultore e architetto italiano.

BiografiaModifica

Originario del Ticino, si sa poco della sua vita; probabilmente si formò lavorando nelle chiese di Lugano o di Como. La sua presenza è documentata a Padova nel 1529 e a Genova nel periodo 1531-1537;[1] chiamato presso la corte reale di Praga da Ferdinando I d'Asburgo, ha qui lavorato dal 1538, allargando gradualmente il suo ambito di attività dalla decorazione scultorea alla direzione dei lavori dell'intero complesso, del quale gli è in genere attribuita la paternità.

 
Il Palazzo del Belvedere di Praga.

La sua opera principale è il progetto e parte della costruzione del Palazzo Estivo del Castello di Praga, noto anche come il Belvedere della Regina Anna (Belvedér Královny Anny), definito «il più bel palazzo rinascimentale fuori dell’Italia»,[2] e anche «la più pura architettura rinascimentale al di fuori del territorio italiano».[3]

Si tratta di una «bellissima residenza estiva che Ferdinando fece costruire al Castello, negli anni 1540-1550, dall’architetto Paolo Della Stella, per sua moglie, Anna Jagellone. Per concepire questo edificio nello stile delle antiche ville romane, Della Stella si servì di un modello, portato direttamente dall’Italia, di qualche grande architetto tutt’oggi non identificato».[4] È anche autore delle sculture e bassorilievi alle basi delle colonne della facciata, completata nel 1552. Ha lavorato anche nei castelli reali in Boemia.

Una scultura di Paolo della Stella di Mořic Cernil (1859-1933) si trova di fronte alla scuola di scultura a Hořice.

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ STELLA, Paolo in "Dizionario Biografico", su www.treccani.it. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  2. ^ (1) Guide d’Europa-monografiche- Praga- Istituto Geografico De Agostini- La Repubblica- 1999.
  3. ^ (EN) FG Forrest, a s www.fg.cz, 2021, Prague Castle – Queen Anne's Summer Palace (Letohrádek královny Anny), su Prague.eu. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  4. ^ Associazione Clessidra, Praga e Boemia.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN159839235 · ULAN (EN500060708 · CERL cnp01277409