Apri il menu principale

Paolo Greco

giurista italiano

Paolo Greco (Napoli, 26 giugno 1889Torino, 24 maggio 1974[1]) è stato un giurista italiano.

Note biograficheModifica

Dottore in Giurisprudenza, dal 1931, fu docente in varie università italiane, fra le quali l'Università di Torino e la Bocconi di Milano, di cui è stato anche rettore dal 1938 al 1945.[2]

Autore di numerose opere, la sua produzione scientifica abbraccia un settore assai vasto in quanto si è occupato anche di diritto della navigazione, diritto del lavoro e diritto industriale.

Fu iniziato in Massoneria nella loggia "I Costanti della Fede Italica" di Napoli l'8 luglio 1915[3].

Nel 1952 fu fra i fondatori dell'Istituto Universitario di Studi Europei.[4]

Di posizioni liberali[5], a partire dall'"8 settembre" fu presidente del primo CLN, quello del Piemonte[6], carica poi ereditata a partire dal 9 maggio 1945 da Franco Antonicelli[7].

NoteModifica

  1. ^ La scomparsa di Paolo Greco Archiviolastampa.it
  2. ^ Elenco Rettori Università Bocconi fino al 2008
  3. ^ Vittorio Gnocchini, L'Italia dei Liberi Muratori, Erasmo ed., Roma, 2005, p. 152.
  4. ^ Copia archiviata, su iuse.it. URL consultato il 3 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2010). le origini dello Iuse sul sito dell'Istituto
  5. ^ Saggio di Gianni Perona
  6. ^ giugno 2009 « Juris News
  7. ^ Repubblica.it/spettacoli_e_cultura: Quel "mite girondino" che non mollava mai

BibliografiaModifica

  • Alessandro Galante Garrone, Paolo Greco uomo del CLN e uomo di cultura, in «Mezzosecolo», 8, 1989, pp. 103–114
  • Paolo Greco, La partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese, in «Mezzosecolo», 8, 1989, pp. 115–128
  • Paolo Greco, Cronaca del Comitato Piemontese di Liberazione (8 settembre 1943 - 9 maggio 1945), in Aspetti della Resistenza in Piemonte, Istituto Storico della Resistenza in Piemonte, Torino, Bookstore 1977, pp. 107–154.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN20483751 · ISNI (EN0000 0000 8362 9197 · LCCN (ENn93045567 · GND (DE119130343 · BAV ADV11465844 · WorldCat Identities (ENn93-045567