Paolo Lazzaroni & Figli

azienda italiana
Paolo Lazzaroni & Figli S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1869 a Monza
Fondata daPaolo, Pietro e Luigi Lazzaroni
Sede principaleSaronno
SettoreAlimentare
Sito webwww.lazzaroni.it

La Paolo Lazzaroni & Figli S.p.A. è un'azienda alimentare italiana, fondata a Monza nel 1869, da Paolo Lazzaroni e dai suoi figli Pietro e Luigi.

StoriaModifica

La Paolo Lazzaroni & Figli è una delle due aziende alimentari che derivano dalla famiglia Lazzaroni: è stata fondata a Monza nel 1869, da Paolo Lazzaroni e dai suoi figli Pietro e Luigi.[1] Paolo era il figlio secondogenito di Carlo Lazzaroni (1774-1835), colui il quale aveva iniziato a Saronno un'attività di produzione dolciaria, portata poi avanti dall'altro figlio Davide (i cui figli fondarono poi nel 1888 la D. Lazzaroni & C.).[1] Paolo si era trasferito a Monza nel 1852 (o secondo altri nel 1855), creando inizialmente una drogheria e fondando poi la società, che acquistava e vendeva spezie, caffè, salumi, cioccolato, caramelle, canditi e liquori.[1] Secondo la tradizione, appartiene a quest'epoca la ricetta del liquore amaretto che viene venduto con il marchio di "Amaretto Lazzaroni 1851".

Nel 1927 le due società della famiglia Lazzaroni confluirono in un'unica struttura, mantenendo i due rami biscotti e liquori.[2] Nel 1984 il ramo biscotti (appunto la D. Lazzaroni & C.) fu ceduto alla multinazionale americana Campbell's, mentre la Paolo Lazzaroni & Figli rimase in mano a un omonimo Paolo Lazzaroni, che successivamente decise di intraprendere anche la produzione dolciari, creando il marchio "Chiostro di Saronno".[2]

A partire dal 2004, la Paolo Lazzaroni & Figli è stata oggetto di una lunga battaglia legale avviata dalla D. Lazzaroni & C., non appena iniziò a produrre a Saronno dei biscotti amaretti (per i quali la D. Lazzaroni & C. possiede il marchio registrato "Amaretti di Saronno"). La vicenda ha visto a un certo punto, nel 2009, anche il temporaneo sequestro dei prodotti della Paolo Lazzaroni & Figli,[3] ma si è conclusa infine nel 2013 con l'assoluzione.[4]

ProdottiModifica

La Paolo Lazzaroni & Figli produce un liquore amaretto con il marchio di "Amaretto Lazzaroni 1851", l'Amaro Lazzaroni[5] e diversi prodotti dolciari, tra i quali anche biscotti amaretti, con il marchio "Chiostro di Saronno".

NoteModifica

  1. ^ a b c Pozzi
  2. ^ a b Chi siamo, Chiostro di Saronno. URL consultato il 25 ottobre 2018.
  3. ^ Vicenda infinita per gli “amaretti di Saronno”, Varese News, 15 novembre 2010. URL consultato il 23 ottobre 2018.
  4. ^ Sara Giudici, E’ finita la battaglia legale degli amaretti, Il Saronno, 26 giugno 2013. URL consultato il 23 ottobre 2018.
  5. ^ Amaro, 25°, su lazzaroni.it. URL consultato il 30 dicembre 2019.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica