Apri il menu principale

Paolo Mereghetti

critico cinematografico italiano

BiografiaModifica

Laureatosi in filosofia[1] all'Università degli Studi di Milano con una tesi su Orson Welles[1][2], e più precisamente sul suo periodo hollywoodiano (relatori: Adelio Ferrero e Marco Rosci)[3], collabora con il Corriere della Sera (sezione Corriere TV del sito internet), Radiotre e Rai 3 (trasmissione La mostra della laguna). Dopo aver scritto su Ombre Rosse, il francese Positif, Reset, Linus, Lo straniero e Linea d'ombra (per il comitato di redazione), diventa titolare della rubrica di critica cinematografica su Io Donna e di quella L'opinione su Ciak.

È assurto a grande notorietà per l'omonimo dizionario dei film, "il più venduto in Italia"[4], che, iniziato a scrivere a partire dal 1990, esce per la prima volta nel 1993, nel 2001 ha vinto il Premio Flaiano per la critica cinematografica. Al 2017 arriva alla sua undicesima edizione.

OpereModifica

  • Il cinema secondo Orson Welles, a cura di, Roma, Sindacato nazionale critici cinematografici italiani, 1977.
  • Mostra internazionale del cinema. La Biennale di Venezia, 28 agosto-8 settembre 1982, a cura di e con Enrico Magrelli e Emanuela Martini, Venezia, La Biennale di Venezia, 1982.
  • XL Mostra internazionale del cinema. Venezia Mestre, 31 agosto-11 settembre 1983, a cura di, Venezia, La Biennale di Venezia, 1983. ISBN 88-208-0309-7.
  • XLI Mostra internazionale del cinema. Venezia 27 agosto-7 settembre 1984, a cura di, Venezia, La Biennale, 1984. ISBN 88-208-0319-4.
  • XLII Mostra internazionale del cinema. Venezia, 26 agosto-6 settembre 1985, a cura di, Venezia, La Biennale, 1985. ISBN 88-208-0326-7.
  • Bertrand Tavernier, a cura di, Venezia, Ufficio attività cinematografiche del Comune di Venezia, 1986.
  • Dizionario dei film, a cura di, Milano, Baldini & Castoldi, 1993. ISBN 88-85988-97-0.
  • Dizionario dei film italiani, a cura di, 2 vol., Milano, Video Club Luce - Video Rai, 1994.
  • 100 film da salvare (e da vedere), a cura di, Milano, Zelig, 1995. ISBN 88-86471-06-8.
  • Dizionario dei film 1996, a cura di, Milano, Baldini & Castoldi, 1995. ISBN 88-85987-99-0.
  • Dizionario dei film. Aggiornamento 1996-1997, a cura di, Milano, Baldini & Castoldi, 1996. ISBN 88-8089-189-8.
  • Dizionario dei film 1998, a cura di, Milano, Baldini & Castoldi, 1997. ISBN 88-8089-195-2.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2000, Milano, Baldini & Castoldi, 1999. ISBN 88-8089-718-7.
  • Cinema anni vita. Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, a cura di e con Enrico Nosei, Milano, Il castoro, 2000. ISBN 88-8033-195-7.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2002, Milano, Baldini & Castoldi, 2001. ISBN 88-8490-087-5.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2004, Milano, Baldini & Castoldi, 2003. ISBN 88-8490-419-6.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2006, Milano, Baldini & Castoldi, 2005. ISBN 88-8490-778-0.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2008, 3 vol., Milano, Baldini Castoldi Dalai, 2007. ISBN 978-88-6073-186-9.
  • Orson Welles. Introduzione a un maestro, Milano, Rizzoli, 2008. ISBN 978-88-17-02772-4.
  • Mondo piccolo, grande schermo. La fortuna internazionale di Giovannino Guareschi, tra cinema e letteratura, a cura di e con Enrico Mannucci, Milano, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 2010. ISBN 978-88-85938-43-4.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2011, 3 vol., Milano, Baldini & Castoldi Dalai, 2010. ISBN 978-88-6073-626-0.
  • Movie: box. Il grande cinema e la fotografia, a cura di, Roma, Contrasto, 2012. ISBN 978-88-6965-348-3.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2014, 3 vol., Milano, Baldini & Castoldi, 2013. ISBN 978-88-6852-058-8.
  • Il Mereghetti. Dizionario dei film 2017, 2 voll., Milano, Baldini & Castoldi, 2016. ISBN 978-8868529475.

NoteModifica

  1. ^ a b Cfr. Il cinema non è la vita!, intervista del 2005 a DVD italy webzine. URL consultato il 18 gennaio 2010.
  2. ^ Cfr. Matteo Persivale, Quando Welles bocciò Hitchcock, articolo del 27 dicembre 2008 ora nell'archivio online del Corriere della Sera.
  3. ^ Cfr. dichiarazione rilasciata al sito www.formacinema.it.
  4. ^ Cfr. presentazione Archiviato il 29 novembre 2012 in Internet Archive. come docente della LUISS Writing School for Cinema. URL consultato il 23 giugno 2012.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN34609357 · ISNI (EN0000 0000 2474 0995 · SBN IT\ICCU\CFIV\047830 · LCCN (ENn80035523 · BNF (FRcb13483523p (data) · NDL (ENJA001132159 · WorldCat Identities (ENn80-035523