Paolo Virchi

compositore e strumentista italiano

Paolo Virchi (Brescia, 15512 maggio 1610) è stato un compositore e musicista italiano.

BiografiaModifica

Figlio di Girolamo Virchi, costruttore di strumenti musicali, giunse alla corte di Alfonso II d'Este fra il 1579 ed il 1580. Nel libro paga di corte viene indicato come cantante, ma nelle sue pubblicazioni si dice organista e strumentista. Egli insegnò a membri della corte il canto e la viola e fu uno dei pochi musicisti ad ottenere un aumento di salario durante la sua permanenza alle dipendenze degli Este. Al momento della dissoluzione del ducato nel 1597, egli passò al servizio dei Gonzaga a Mantova.[1]

Virchi pubblicò diverse opere, tutte a Venezia, compreso un libro di intavolature di cetra e molti madrigali, che Anthony Newcomb definisce come di fattura assimilabile a quella di Luca Marenzio.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b Newcomb

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN22409201 · ISNI (EN0000 0000 5520 5186 · Europeana agent/base/88665 · LCCN (ENno2004113392 · BNF (FRcb148525062 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2004113392