Apri il menu principale

Paolo William Tamburella

produttore cinematografico, sceneggiatore e regista statunitense

Paolo William Tamburella (Cleveland, 1909Roma, 9 dicembre 1951) è stato un produttore cinematografico, sceneggiatore e regista statunitense, vincitore di un Premio Oscar come produttore del film Sciuscià (1947) di Vittorio De Sica.

BiografiaModifica

Nato a Cleveland negli Stati Uniti d'America da una famiglia siciliana di Leonforte[1] possidente di miniere di zolfo ad Enna, si trasferì con suo padre Silvestro Tamburella a Cleveland presso una comunità italiana; lì Silvestro fonda il primo giornale per italoamericani e diventò professore di letteratura italiana. Fece gli studi liceali negli Stati Uniti ma si laureò in Italia, in legge. Stabilitosi definitivamente in Italia, conobbe a un ricevimento presso l'ambasciata statunitense Marcella Rosselli (appartenente alla storica famiglia antifascista) che divenne sua moglie; da lei ebbe sei figli: Marco, Maria Evelina, Viviana, Benedetta, Gianluca e Francesco.

Paolo si trasferì a Roma insieme al fratello Armando, anche lui regista, occupandosi, dopo un'esperienza di dirigente presso una multinazionale statunitense, di produzioni e regie cinematografiche; nel 1946 produsse il film Sciuscià di Vittorio De Sica con cui vinse il premio Oscar, il primo della cinematografia italiana.

All'attività di produttore accostò quella di regista realizzando i film Vogliamoci bene! (1949), Sambo (1950) e I sette nani alla riscossa (1951), prima della sua morte prematura nel 1951.

Nel 2016, a 70 anni dalla realizzazione di Sciuscià, il regista Mimmo Verdesca riportò alla luce la sua storia nel documentario Sciuscià 70, attraverso le testimonianze di suo figlio Marco e suo nipote Paolo.

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Buscemi, Enna e suoi Comuni, ed. Nocera

BibliografiaModifica

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano, i registi, Torino 1978
  • Dizionario dei film di Pino Farinotti SugarCo Milano 1993
Controllo di autoritàVIAF (EN71028357 · ISNI (EN0000 0001 2096 3662 · LCCN (ENno99060514 · BNF (FRcb16512538m (data) · WorldCat Identities (ENno99-060514