Papa Bonifacio VI

112° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica

Bonifacio VI (Roma, ... – Roma, 26 aprile 896) è stato il 112º papa della Chiesa cattolica. Il suo pontificato, durato appena sedici giorni, è il secondo pontificato più breve della storia della Chiesa cattolica.

Papa Bonifacio VI
112-Boniface VI.jpg
112º papa della Chiesa cattolica
Elezione10 aprile 896
Insediamento11 aprile 896
Fine pontificato26 aprile 896
Predecessorepapa Formoso
Successorepapa Stefano VI
 
NascitaRoma, ?
MorteRoma, 26 aprile 896
SepolturaAntica basilica di San Pietro in Vaticano

BiografiaModifica

OriginiModifica

Romano, era figlio di un vescovo di nome Adriano[1]. Quand'era circa sulla settantina, fu degradato e scomunicato due volte da papa Giovanni VIII, forse per una condotta morale dissoluta o per ragioni politiche: con il primo provvedimento fu degradato da suddiacono a laico e scomunicato; con il secondo il pontefice, dopo avergli tolto la scomunica, riabilitato come suddiacono ed elevato al sacerdozio, lo scomunicò di nuovo e lo depose dal sacerdozio[1]. Giovanni VIII non lo reintegrò più, perciò è plausibile che l'abbia fatto un successore: Marino I, Adriano III, Stefano V o papa Formoso. Quest'ultimo lo nominò cardinale.[2]

PapatoModifica

Bonifacio fu eletto nell'aprile 896 (probabilmente l'11[1][3][4]), nonostante il poco edificante passato e senza tener conto di alcuna delle prescrizioni canoniche sull'elezione papale. Si dice, infatti, che fu eletto in seguito ad un tumulto[1], dovuto forse come reazione allo strapotere che Arnolfo di Carinzia, l'imperatore riconosciuto da Formoso, esercitava sulla città attraverso il suo vicario Faroldo[1]. Bonifacio, divenuto papa in una Roma lacerata tra il partito filo-germanico e quello spoletino, poté occupare per pochissimo tempo il soglio pontificio: morì, infatti, dopo solo quindici giorni (26 aprile[1][3][4]). Il suo è il secondo pontificato pontificato più breve, il terzo se si include quello di papa Stefano (II), durato solo quattro giorni.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Bertolini.
  2. ^ (EN) Salvador Miranda, Bonifacio, su fiu.edu – The Cardinals of the Holy Roman Church, Florida International University.
  3. ^ a b Rendina, p. 302.
  4. ^ a b Bonifacio VI, su w2.vatican.va, vatican.va. URL consultato il 31 agosto 2015.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN56967516 · CERL cnp00165624 · GND (DE100938205 · WorldCat Identities (ENviaf-56967516