Paraskeuī Papachristou

triplista greca
Paraskeuī Papachristou
Voula Papachristou.jpg
Paraskeuī Papachristou nel 2016
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 170 cm
Peso 53 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Salto triplo
Palmarès
Mondiali indoor 0 0 1
Europei 1 0 1
Europei indoor 0 1 1
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Mondiali juniores 0 0 1
Europei under 23 2 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 3 marzo 2019

Paraskeuī Papachristou, detta Voula (in greco Παρασκευή Παπαχρήστου; Atene, 17 aprile 1989), è una triplista greca.

Ha vinto due medaglie d'oro ai Campionati europei di atletica under 23 e ha rappresentato la Grecia del 2011 ai Campionati del mondo di atletica leggera. È stato rimossa dalla squadra greca delle Olimpiadi di Londra 2012 per la sua condotta su Twitter.

BiografiaEdit

CarrieraEdit

Nata ad Atene,[1] Papachristou ha vinto la medaglia di bronzo ai Campionati mondiali juniores del 2008. Ha gareggiato nel 2009 ai Campionati europei indoor, passando il girone di qualificazione con un salto di 14.47 metri. Tuttavia, in finale era infortunata e non è riuscita a registrare un salto valido. Dopo aver preso la medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo del 2009, ha partecipato ai Campionati del mondo di atletica leggera 2009 senza raggiungere la fase finale. Ha vinto l'oro ai Campionati europei U23 nel 2009 e nel 2011.[2][3]

Espulsione dalle Olimpiadi 2012Edit

Papachristou avrebbe dovuto competere nelle Olimpiadi estive del 2012, ma è stata espulsa dalla squadra greca il 25 luglio 2012 a causa di una battuta, pubblicata su Twitter, ritenuta offensiva nei confronti degli immigrati africani in Grecia. Ha infatti pubblicato sul suo account Twitter: "Con così tanti africani in Grecia ... le zanzare del Nilo occidentale potranno almeno mangiare cibo fatto in casa!" facendo riferimento ad un piccolo focolaio del Virus del Nilo occidentale in Atene, che aveva contagiato almeno cinque persone e ucciso una persona. Il tweet, per il quale ha in seguito chiesto scusa affermando che era stato uno scherzo infelice e di cattivo gusto, è stato condannato dal Comitato Olimpico Ellenico in quanto contrario ai valori e agli ideali olimpici[4][5][6].

PalmarèsEdit

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2008 Mondiali juniores   Bydgoszcz Salto triplo   Bronzo 13,74 m
2009 Europei indoor   Torino Salto triplo Finale nm
Giochi del
Mediterraneo
  Pescara Salto triplo   Bronzo 14,12 m
Europei under 23   Kaunas Salto triplo   Oro 14,34 m  
Mondiali   Berlino Salto triplo 29ª (q) 13,58 m
2011 Europei indoor   Parigi Salto triplo 16ª (q) 13,72 m
Europei under 23   Ostrava Salto triplo   Oro 14,40 m
Mondiali   Taegu Salto triplo 16ª (q) 14,05 m
2012 Europei   Helsinki Salto triplo 11ª 13,89 m
2016 Mondiali indoor   Portland Salto triplo   Bronzo 14,15 m
Europei   Amsterdam Salto triplo   Bronzo 14,47 m
Giochi olimpici   Rio de Janeiro Salto triplo 14,26 m
2017 Europei indoor   Belgrado Salto triplo   Bronzo 14,24 m  
Mondiali   Londra Salto triplo 20ª (q) 13,75 m
2018 Mondiali indoor   Birmingham Salto triplo 14,05 m
Europei   Berlino Salto triplo   Oro 14,60 m  
2019 Europei indoor   Glasgow Salto triplo   Argento 14,50 m  

NoteEdit

Altri progettiEdit

Collegamenti esterniEdit