Apri il menu principale
Parco nazionale di Javoriv
Яворівський національний природний парк
Tipo di areaParco nazionale
Class. internaz.Categoria IUCN II: parco nazionale
StatoUcraina Ucraina
Oblast'Oblast' di Leopoli
DistrettoJavoriv
Superficie a terra71,08 km²
GestoreMinistero della Protezione Ambientale dell'Ucraina
Яворівський національний природний парк.jpg
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Ucraina
Parco nazionale di Javoriv
Parco nazionale di Javoriv

Coordinate: 49°59′N 23°37′E / 49.983333°N 23.616667°E49.983333; 23.616667

Il parco nazionale di Javoriv (in ucraino: Яворівський національний природний парк?) è un'area naturale protetta che si trova nell'ovest dell'Ucraina. Il parco comprende una parte della zona collinare detta Roztocze (in ucraino: Розточчя?, traslitterato: Roztoččja), una delle più interessanti regioni fisiografiche dell'Europa orientale.

StoriaModifica

Il parco fu istituito il 4 luglio 1996 dal presidente dell'Ucraina, includendo il preesistente parco paesaggistico regionale di Javoriv creato nel 1996 su un settore di 4.190 ettari e comprendente le aree delle imprese militari e forestali Starychivskoho Maherivskoho. L'attuale superficie totale del parco nazionale è di 7.108 ettari, di cui 2.915 ettari a parco ad uso permanente e 4.193 ettari (10.360 acri) sottoposti a gestione economica, senza rimozione dalla terra.

ClimaModifica

Il clima della zona, tipico per l'area delle Roztocze, è influenzato da correnti d'aria atlantiche da ovest e continentali da est. Il clima generale è moderatamente umido; le precipitazioni medie annue sono di 700 mm e la temperatura media di 7,5 °C. Le maggior parte delle precipitazioni sono concentrate nei mesi di giugno e luglio, mentre gennaio e febbraio sono i mesi più asciutti. Il mese più caldo è luglio (media 17,7 °C) e il più freddo è Gennaio (-4,2 °C).

GeografiaModifica

Il parco è caratterizzato da Roztocze ricoperte da alberi ad alto fusto, come carpini, querce e pini e, nelle depressioni, ontani. Faggeti crescono vicino al confine orientale del parco e si limitano al paesaggio collinare. Vi sono isolate aree superstiti di abete rosso, abete bianco e sicomoro, che rimangono sul limite nord-orientale dell'area. La vegetazione erbacea occupa una superficie molto più piccola in prati naturali, pascoli ed ex insediamenti, così come lungo i fiumi e canali. Grazie alle sue condizioni naturali favorevoli, il parco nazionale offre anche un notevole potenziale ricreativo ed è una meta turistica frequentata.

Altri progettiModifica