Parlamento della Cantabria

Il Parlamento della Cantabria (in spagnolo e ufficialmente: Parlamento de Cantabria) è l'organo legislativo della Comunità autonoma della Cantabria. I suoi membri hanno il compito di rappresentare i cittadini della Cantabria. Sono scelti a suffragio universale, libero, diretto e segreto, secondo il sistema proporzionale.[1]

Parlamento della Cantabria
Logo Parlamento de Cantabria.jpg
Intervención de Buruaga en el pleno del Parlamento de Cantabria (49127212927).jpg
L’interno dell’edificio dell’Assemblea.
Nome originaleParlamento de Cantabria
StatoSpagna Spagna
Suddivisione  Cantabria
TipoParlamento autonomo monocamerale
SuddivisioniCommissioni
Istituito8 maggio 1983
Operativo dal1983
PresidenteJoaquín Gómez Gómez
(PSC-PSOE)
VicepresidentiEmilia Aguirre Ventosa (PRC)
María José González Revuelta (PP)
Ultima elezione26 maggio 2019
Prossima elezione2023
Numero di membri35
Durata mandato4 anni
Parlamento de Cantabria - X legislatura.svg
Gruppi politiciMaggioranza (21)

Opposizione (14)

  •      PP (9)
  •      Cs (3)
  •      Vox (2)
SedeSantander, Cantabria
IndirizzoOspedale de San Rafael
Sito webparlamento-cantabria.es/

StoriaModifica

Nel 1983, con l'approvazione dello Statuto di autonomia della Cantabria[2] fu costituita come organo legislativo, essendo eletta democraticamente.

ComposizioneModifica

La composizione del Parlamento della Cantabria è data dall’elezione di membri in un unico collegio elettorale, esteso quanto il territorio della comunità autonoma. Il numero totale di deputati eletti per la X legislatura è 35, anche se questo può variare tra 35 e 45. I membri mantengono l'incarico per quattro anni e godono dell’immunità per le attività svolte nell'esercizio della loro carica (voti, pareri, ecc.)

CompetenzeModifica

L'Assemblea della Cantabria è responsabile della scelta del Presidente della Comunità autonoma tra i suoi membri. Il Presidente esercita il potere esecutivo e nomina il Governo della Giunta. Le attribuzioni dell'Assemblea secondo lo Statuto di autonomia sono, tra le altre:

  • Esercizio del potere legislativo della Comunità.
  • La firma di accordi di collaborazione e accordi con altre comunità autonome.
  • Il controllo del Governo della Giunta e del suo Presidente.
  • L'approvazione dei Bilanci.
  • Nominare i Senatori eletti indirettamente corrispondenti alla Comunità.
  • Imporre e riscuotere le tasse.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 1768 6862