Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Parma Calcio 1913.

Parma Associazione Calcio
Stagione 2000-2001
AllenatoreItalia Alberto Malesani
Italia Arrigo Sacchi[1]
Italia Renzo Ulivieri[2]
PresidenteItalia Stefano Tanzi
Serie A4º posto (in Champions League)
Coppa ItaliaFinalista
Coppa UEFAOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Buffon (34)
Miglior marcatoreCampionato: Di Vaio (15)
StadioEnnio Tardini
Abbonati13 344[3]
Maggior numero di spettatori27 148 vs. Juventus (22 aprile 2001)[3]
Minor numero di spettatori14 872 vs. Udinese (12 novembre 2000)[3]
Media spettatori19 009[3]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 17 giugno 2001

Questa voce raccoglie le informazioni del Parma Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2000-2001.

Indice

StagioneModifica

Nell'estate 2000, la società parmense cedette Hernán Crespo alla Lazio per la cifra record di 100 miliardi di lire.[4][5] Anche senza il loro centravanti, i ducali ottennero buoni risultati avanzando in Coppa UEFA.[6][7][8][9][10]

Sul fronte del campionato, un ciclo di prestazioni negative comportò - a gennaio - l'esonero di Malesani[11]; fu sostituito da Arrigo Sacchi[12], il quale lasciò l'incarico dopo poche settimane per l'accumulo - a suo dire - di eccessivo stress.[13][14] Allenata da Ulivieri, la squadra fu eliminata negli ottavi di finale dal PSV Eindhoven per i gol incassati in casa.[15][16] La domenica successiva alla disfatta europea si riscattò in campionato, ottenendo contro il Perugia una vittoria per 5-0 che corrisponde alla più larga affermazione gialloblu in Serie A.[17] Sorretto da una buona organizzazione collettiva[18], il Parma raggiunse la finale di Coppa Italia eliminando agevolmente Venezia e Inter per poi avere ragione - con più difficoltà - dell'Udinese.[19] Sconfitti dalla Fiorentina nel primo incontro[20], i ducali non andarono oltre un pareggio nel ritorno.[21] Il campionato si concluse con il quarto posto, che consentì la partecipazione ai preliminari di Champions League.[22]

Maglie e sponsorModifica

Il fornitore di materiale tecnico per la stagione 2000-2001 fu Champion, mentre gli sponsor ufficiali furono Parmalat e Mr. Day.[23]

Casa
Trasferta

RosaModifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Davide Micillo
2   D Luigi Sartor
3   D Antonio Benarrivo
4   C Stephen Appiah
6   D Néstor Sensini
6   C Dino Baggio
7   C Diego Fuser
8   C Sabri Lamouchi
9   C Savo Milošević
10   A Márcio Amoroso
11   C Sérgio Conceição
13   C Giampiero Maini
14   C Alain Boghossian
16   C Junior
17   D Fabio Cannavaro
18   C Johan Micoud
19   D Stefano Torrisi
N. Ruolo Giocatore
20   A Marco Di Vaio
21   D Lilian Thuram
22   A Emiliano Bonazzoli
25   C Matías Almeyda
26   C Johnnier Montaño
28   D Paolo Cannavaro
29   C Jorge Bolaño
33   C Gianluca Falsini
70   A Patrick Mboma
77   P Gianluigi Buffon
99   P Matteo Guardalben
  D Michele Tagliavini
  D Carlalberto Ludi
  C Alex
  C Simone Basso
  C Alessio D'Imporzano
  C Manuel Saccani

Staff tecnicoModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2000-2001.

Girone di andataModifica

Parma
1º ottobre 2000
1ª giornata
Parma2 – 2
referto
FiorentinaStadio Ennio Tardini (19000 spett.)
Arbitro:  Domenico Messina

Brescia
15 ottobre 2000
2ª giornata
Brescia0 – 0
referto
ParmaStadio Mario Rigamonti (12000 spett.)
Arbitro:  Danilo Nucini

Perugia
22 ottobre 2000
3ª giornata
Perugia3 – 1
referto
ParmaStadio Renato Curi (8000 spett.)
Arbitro:  Angelo Bonfrisco

Parma
1º novembre 2000
4ª giornata
Parma2 – 0
referto
MilanStadio Ennio Tardini (21572 spett.)
Arbitro:  Graziano Cesari

Bari
5 novembre 2000
5ª giornata
Bari0 – 1
referto
ParmaStadio San Nicola (14000 spett.)
Arbitro:  Angelo Bonfrisco

Parma
12 novembre 2000
6ª giornata
Parma2 – 0
referto
UdineseStadio Ennio Tardini (15748 spett.)
Arbitro:  Gennaro Borriello

Bologna
19 novembre 2000
7ª giornata
Bologna2 – 1
referto
ParmaStadio Renato Dall'Ara (25000 spett.)
Arbitro:  Pasquale Rodomonti

Parma
26 novembre 2000
8ª giornata
Parma2 – 0
referto
LazioStadio Ennio Tardini (24000 spett.)
Arbitro:  Roberto Rosetti

Parma
3 dicembre 2000
9ª giornata
Parma2 – 0
referto
AtalantaStadio Ennio Tardini

10 dicembre 2000
10ª giornata
Juventus1 – 0
referto
Parma

Parma
17 dicembre 2000
11ª giornata
Parma0 – 2
referto
VicenzaStadio Ennio Tardini

23 dicembre 2000
12ª giornata
Napoli2 – 2
referto
Parma

Parma
7 gennaio 2001
13ª giornata
Parma0 – 2
referto
RegginaStadio Ennio Tardini

14 gennaio 2001
14ª giornata
Inter1 – 1
referto
Parma

Parma
21 gennaio 2001
15ª giornata
Parma1 – 1
referto
LecceStadio Ennio Tardini

28 gennaio 2001
16ª giornata
Verona0 – 2
referto
Parma

Parma
4 febbraio 2001
17ª giornata
Parma1 – 2
referto
RomaStadio Ennio Tardini

Girone di ritornoModifica

11 febbraio 2001
18ª giornata
Fiorentina0 – 1
referto
Parma

18 febbraio 2001
19ª giornata
Parma3 – 0
referto
Brescia

25 febbraio 2001
20ª giornata
Parma5 – 0
referto
Perugia

4 marzo 2001
21ª giornata
Milan2 – 2
referto
Parma

11 marzo 2001
22ª giornata
Parma4 – 0
referto
Bari

18 marzo 2001
23ª giornata
Udinese1 – 3
referto
Parma

1º aprile 2001
24ª giornata
Parma0 – 0
referto
Bologna

8 aprile 2001
25ª giornata
Lazio1 – 0
referto
Parma

14 aprile 2001
26ª giornata
Atalanta0 – 1
referto
Parma

22 aprile 2001
27ª giornata
Parma0 – 0
referto
Juventus

29 aprile 2001
28ª giornata
Vicenza0 – 1
referto
Parma

6 maggio 2001
29ª giornata
Parma4 – 0
referto
Napoli

13 maggio 2001
30ª giornata
Reggina2 – 0
referto
Parma

20 maggio 2001
31ª giornata
Parma3 – 1
referto
Inter

27 maggio 2001
32ª giornata
Lecce1 – 2
referto
Parma

10 giugno 2001
33ª giornata
Parma1 – 2
referto
Verona

17 giugno 2001
34ª giornata
Roma3 – 1
referto
Parma

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2000-2001.

Ottavi di finaleModifica

Venezia
17 settembre 2000
Andata
Venezia1 – 1
referto
ParmaStadio Pierluigi Penzo (4311 spett.)
Arbitro:  Paolo Bertini

Parma
17 dicembre 2000
Andata
Parma5 – 1
referto
VeneziaStadio Ennio Tardini (8000 spett.)
Arbitro:  Paolo Bertini

Quarti di finaleModifica

Parma
29 novembre 2000, ore 20:45
Andata
Parma6 – 1
referto
InterStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Alfredo Trentalange

Milano
14 dicembre 2000, ore 21:00
Ritorno
Inter0 – 0
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Riccardo Pirrone

SemifinaleModifica

Udine
1º febbraio 2001, ore 18:00
Andata
Udinese2 – 1
referto
ParmaStadio Friuli
Arbitro:  Daniele Tombolini

Parma
8 febbraio 2001, ore 21:00
Ritorno
Parma1 – 0
referto
UdineseStadio Ennio Tardini (4500 spett.)
Arbitro:  Pasquale Rodomonti

FinaleModifica

Parma
24 maggio 2001, ore 20:55
Andata
Parma0 – 1FiorentinaStadio Ennio Tardini (17685 spett.)
Arbitro:  Gennaro Borriello (Mantova)

Firenze
13 giugno 2001, ore 20:55
Ritorno
Fiorentina1 – 1ParmaStadio Artemio Franchi (37664 spett.)
Arbitro:  Massimo De Santis (Tivoli)

Coppa UEFAModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 2000-2001.
Turno Casa Ospite Andata Ritorno
Primo turno FK Pobeda Parma 0-2 0-4
Secondo turno Parma Dinamo Zagabria 2-0 0-1
Sedicesimi di finale Parma Monaco 1860 2-2 2-0
Ottavi di finale PSV Parma 2-1 2-3

StatisticheModifica

 
Presenze
  • 34: Buffon
  • 33: F. Cannavaro
  • 30: Thuram
  • 29: Lamouchi, Micoud
  • 27: Di Vaio
  • 26: Fuser
  • 25: Conceiçao
  • 23: Amoroso
  • 21: Milošević, Torrisi
  • 20: Mboma
  • 19: Junior, Sartor, Sensini
  • 16: Almeyda
  • 15: Appiah
  • 13: Falsini, Benarrivo
  • 12: Bolano, Boghossian
  • 5: Montaño
  • 4: P. Cannavaro
 
Marcatori
  • 15: Di Vaio
  • 8: Milošević
  • 7: Amoroso
  • 5: Conceiçao, Mboma
  • 4: Micoud
  • 3: Junior, Lamouchi
  • 1: Torrisi
 
Ammonizioni
  • 9: Almeyda
  • 5: Sensini, Lamouchi, Milošević
  • 4: Di Vaio, Conceiçao
  • 3: Bolano, Micoud
  • 2: Torrisi
  • 1: Appiah, Buffon, Falsini, Fuser, Junior, Sartor, Sensini, Thuram

NoteModifica

  1. ^ Subentrato dalla 14ª giornata.
  2. ^ Subentrato dalla 17ª giornata.
  3. ^ a b c d (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2000-2001, su stadiapostcards.com. URL consultato il 12 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2018).
  4. ^ Massimo Vincenzi, Crespo alla Lazio affare da 110 miliardi, su repubblica.it, 11 luglio 2000.
  5. ^ (EN) Paddy Agnew, Crespo to join Lazio in record £36m transfer, in The Guardian, 12 luglio 2000.
  6. ^ Conceicao lancia il Parma, in la Repubblica, 15 settembre 2000, p. 67.
  7. ^ Parma s'allena con i macedoni del Pobeda: 4-0, in la Repubblica, 29 settembre 2000, p. 65.
  8. ^ Enrico Currò, I gol di Amoroso salvano Malesani, in la Repubblica, 27 ottobre 2000, p. 64.
  9. ^ Emilio Marrese, Il Parma si fa rimontare Ora ci vuole l'impresa, in la Repubblica, 24 novembre 2000, p. 63.
  10. ^ Il Parma vince a Monaco e passa il turno, su repubblica.it, 5 dicembre 2000.
  11. ^ Salta Malesani Eriksson a rischio, su repubblica.it, 8 gennaio 2001.
  12. ^ Sacchi torna in campo riparte da Parma, su repubblica.it, 9 gennaio 2001.
  13. ^ Andrea Di Nicola, Troppo stress Sacchi lascia, su repubblica.it, 1º febbraio 2001.
  14. ^ Giovanni Egidio e Emilio Marrese, Lo stress ferma Sacchi, in la Repubblica, 2 febbraio 2001, p. 12.
  15. ^ Il Parma si aggrappa alla rete di Mboma, su repubblica.it, 15 febbraio 2001.
  16. ^ Emilio Marrese, Il Parma delle follie rimonta, vince, è fuori, in la Repubblica, 23 febbraio 2001, p. 52.
  17. ^ Emilio Marrese, Con la cura Ulivieri il Parma adesso va, in la Repubblica, 26 febbraio 2001, p. 45.
  18. ^ Andrea Schianchi, Parma lancia la cooperativa del gol Già 9 giocatori a segno, in La Gazzetta dello Sport, 10 marzo 2001.
  19. ^ Parma: Ulivieri rimane un'altra stagione, su repubblica.it, 15 maggio 2001.
  20. ^ Coppa Italia, la Fiorentina espugna il Tardini, su repubblica.it, 24 maggio 2001.
  21. ^ Coppa alla Fiorentina col pareggio più bello, su repubblica.it, 13 giugno 2001.
  22. ^ Gaetano Imparato e Stefano Boldrini, «Il giorno più bello della mia vita», in La Gazzetta dello Sport, 18 giugno 2001.
  23. ^ Melegari, 2002, p. 76

BibliografiaModifica

  • Tutto Campionato 2001, edizioni Panini, pagg. 66-74

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio