Apri il menu principale

Partecipazioni mancate all'Eurovision Song Contest

1leftarrow blue.svgVoce principale: Eurovision Song Contest.

Molte nazioni hanno espresso la volontà di partecipare all'Eurovision Song Contest ma per vari fattori, politici o semplicemente geografici, non possono farlo. Questa tabella mostra tutti i Paesi che vorrebbero partecipare all'Eurovision.

LiechtensteinModifica

Liechtenstein
 
Televisione 1 FL TV
Stato organizzatore   Liechtenstein
Partecipazioni
Prima partecipazione
Miglior piazzamento
Peggior piazzamento

Il Liechtenstein ha cercato di partecipare all'Eurofestival due volte: all'Eurovision Song Contest 1969 e all'Eurovision Song Contest 1976 malgrado non sia membro dell'European Broadcasting Union, requisito fondamentale per partecipare. Nel 1969 si pensa doveva essere rappresentato dalla canzone Un beau matin cantata da Vetty, anche se non ci sono dei riscontri ufficiali. Certo è invece che nel 1976, Biggi Bachmann doveva cantare My Little Cowboy rappresentando il principato all'Aja, tuttavia il non appartenere all'UER non permise al principato di partecipare. Bachmann ha poi partecipato alla selezione svizzera per l'Eurovision Song Contest 1979 senza però vincere.

In seguito alla creazione della televisione nazionale, 1 FL TV, è stato ufficialmente confermato l'interesse del paese nel prendere parte alla competizione canora già a partire dall'edizione del 2010.[1] Peter Kolbel, direttore della stazione televisiva, afferma che, nell'eventualità di una partecipazione del principato all'Eurovision Song Contest, verrà organizzata una preselezione simile a quella tedesca (Deutschland sucht den Superstar)[2]

Il Liechtenstein ha dimostrato interesse a partecipare all'edizione 2019 in occasione della ricorrenza dei trecento anni del principato, ma a causa della scomparsa del direttore Peter Kolbel , il paese non ha più partecipato.

LibanoModifica

Libano
 
Televisione Télé-Liban
Stato organizzatore   Libano
Partecipazioni
Prima partecipazione
Miglior piazzamento
Peggior piazzamento

Il Libano fu obbligato a ritirare la propria partecipazione dall'Eurovision Song Contest 2005 dopo aver annunciato che non avrebbe trasmesso la canzone di Israele cantata da Shiri Maimon sulla propria televisione nazionale legata all'EBU. Un regolamento dell'Eurofestival dice che ogni paese partecipante è obbligato a trasmettere integralmente le serate della manifestazione.

Il Libano doveva essere rappresentato dalla cantante Aline Lahoud con la canzone Quand tout s'enfuit. La canzone era scritta da Jad Rahbani e Romeo Lahoud.

A causa di questo ritiro fuori regolamento, è circolata la voce che il Libano fosse stato bandito dalla manifestazione per tre anni e che avrebbe riacquisito il diritto a partecipare a patto che la televisione libanese trasmettesse 2 serate del festival e desse spazio alla entry israeliana; la voce è però stata smentita dalla stessa UER[3].

Non ci sono stati altri tentativi di partecipazione da parte del Paese.

Altri paesiModifica

Stato Anno Televisione Motivo Fonti
  Tunisia 1977

Oggi

ERTT La Tunisia avrebbe già dovuto debuttare nel 1977, ma si ritirò all'ultimo momento per cause sconosciute, probabilmente perché non voleva competere con Israele.

Tuttavia quest'ultima in occasione dell'Eurovision Song Contest 2019 ha invitato a partecipare alcuni stati del Nordafrica e del Medio Oriente, tra i quali la stessa Tunisia.

  Unione Sovietica 1987 Central'noe televidenie SSSR Nel 1987, George Veselov, il ministro dell'istruzione sovietico, propose di far partecipare l'Unione Sovietica all'Eurovision Song Contest, proprio nel periodo delle riforme politiche degli anni '80 di Michail Gorbačëv. L'idea fu soprattutto di carattere politico: l'URSS, infatti, in caso di vittoria si sarebbe riavvicinata ai Paesi capitalisti dell'Europa occidentale. L'idea però fu considerata troppo radicale e l'URSS così non partecipò mai. La prima partecipazione della Russia risale al 1994.
  Kosovo 2009 Oggi RTK Dal momento in cui ha dichiarato l'indipendenza, il Kosovo ha dimostrato interesse a prendere parte all'Eurovision, ma la televisione pubblica RTK non è accettata nell'UER, in quanto Paesi come la Spagna, la Russia e soprattutto la Serbia non riconoscono il Kosovo come nazione. Nel 2015, il ministro degli esteri kosovaro ha annunciato via Twitter la partecipazione della Nazione all'Eurovision Song Contest 2016, notizia poi smentita dall'UER.

Il paese però potrebbe entrare nelľ UER a giugno 2019 , così facendo ľemittente Kosvara RTK prenderà parte AlľEurovision Song Contest 2020.

  Scozia 2009 BBC Scotland o STV Il Partito Nazionale Scozzese ha più volte chiesto di mandare un rappresentante all'Eurovision, ma le proposte sono state rifiutate in quanto la Scozia è già rappresentata dal cantante del Regno Unito. L'11 febbraio 2008 l'UER ha dichiarato che un'emittente scozzese potrebbe far parte dell'organismo ma non potrebbe partecipare all'Eurovision, in quanto l'esclusiva per il Regno Unito è della BBC. La Scozia potrà partecipare solo in caso di indipendenza dal Regno Unito.
  Galles 2008 S4C La televisione di lingua gallese S4C ha espresso la volontà di far partecipare il Galles all'Eurovision. Ha inoltre espresso la volontà di partecipare al Junior Eurovision Song Contest 2008; in quella occasione non c'erano problemi, poiché il Regno Unito non aveva intenzione di partecipare, ma alla fine anche il Galles si è ritirato.

Nel 2017, il paese ha debuttato all'Eurovision Choir of the Year di Riga e nel novembre 2018 ha partecipato al Junior Eurovision Song Contest. In entrambi gli eventi, per la prima volta il paese non partecipa sotto la bandiera del Regno Unito in una manifestazione organizzata dall'UER.

  Gibilterra 2006 Gibraltar Broadcasting Corporation Dal 2006 l'ente pubblico televisivo GBC ha tentato di entrare a far parte dell'UER; tuttavia, proprio come per Galles e Scozia, non essendo un paese indipendente ma parte del Regno Unito, non ha mai preso parte all'organizzazione né tantomeno alla manifestazione musicale.
  Groenlandia 2011 Kalaallit Nunaata Radioa La Groenlandia ha tentato sin dal 2011 di prendere parte all'UER e ai suoi ambiziosi eventi, come l'ESC; ma proprio come per le isole Fær Øer, parte della Danimarca, l'obiettivo non è stato mai raggiunto.
  Qatar 2009 Oggi Qatar Radio Ha mostrato interesse per l'edizione 2009, ma si trova completamente fuori dall'area UER.
  Kazakistan 2018 Oggi Arna Media e Khabar TV Il paese euroasiatico trasmette da anni l'evento, ma non ne è mai entrato a far parte. Tuttavia l'emittente nazionale kazaka, Khabar TV, è entrato a far parte dell'UER il 1º gennaio 2016; dunque si attendono ancora notizie riguardo a un possibile debutto nella manifestazione musicale.

Il paese ha poi mostrato interesse per il Junior Eurovision Song Contest, riuscendo poi ad entrare, tramite invito poiché si tratta di un'emittente associata, nella famiglia degli eventi UER e partecipando ufficialmente al Junior Eurovision Song Contest 2018.

  Isole Fær Øer 2010 Kringvarp Føroya Dal 2010 l'arcipelago scandinavo ha tentato di entrare a far parte della manifestazione; tuttavia, non essendo indipendenti ma parte della Danimarca, l'UER non ha mai programmato una loro entrata in scena.
  Cina 2015 Hunan Television Hunan Television ha mandato in onda l'Eurovision Song Contest durante l'edizione 2015 di Vienna e aveva confermato l'interessamento della partecipazione della Cina riguardo all'edizione 2016. L'UER inizialmente aveva risposto che l'entrata in scena di paesi così lontani dall'Europa (come l'Australia) poteva essere una grande possibilità di apertura per la manifestazione, sempre arricchita di nuovi elementi; tuttavia il 3 giugno 2015, l'UER ha rifiutato ogni possibilità, ma con molta probabilità il paese potrà debuttare all'Eurovision Asia Song Contest, versione asiatica della kermesse.

NoteModifica

  1. ^ Set to debut in Eurovision 2010?
  2. ^ News Eurovision Russia 2009 Новости Евровидения 2009 Россия
  3. ^ (EN) NEW EBU MEMBERS? NOT VERY LIKELY, esctoday.com
  4. ^ BBC (26 April 2007). The Eurovision Song Contest 1956 - present. Retrieved on 2 February 2008.
  5. ^ Eurovision.tv. Eurovision Song Contest 1977. Retrieved on 2 February 2008.
  6. ^ Невероятно! Леонтьев должен был представлять СССР на Евровидение-87 [1] Archiviato il 28 maggio 2012 in Internet Archive.. Retrieved on 2 February 2008
  7. ^ Kosovo: RTK wants to enter Eurovision in 2009, Oikotimes. URL consultato il 22 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2010).
  8. ^ "NDR on the Kosovo potential participation in Eurovision" Archiviato il 29 marzo 2012 in Internet Archive. Oikotimes 22 May 2008 Link accessed 27/05/08
  9. ^ Scotland heading for 2009 bid?, eurovision.tv. URL consultato il 12 febbraio 2008.
  10. ^ http://www.esctoday.com/news/read/12159?id=12159&offset=27
  11. ^ Anthony Granger, GIBRALTAR: NO PLANS TO BROADCAST EUROVISION, su Eurovoix.com.
  12. ^ Anthony Granger, GREENLAND: WILL NOT BROADCAST EUROVISION 2016, su Eurovoix.com.
  13. ^ Gulf nation wants to join Eurovision, esctoday.com. URL consultato il 12 maggio 2009.
  14. ^ Kazakistan: Khabar TV è un nuovo membro associato dell’EBU, su eurofestivalnews.com, 18 dicembre 2015. URL consultato il 19 settembre 2016.
  15. ^ Anthony Granger, FAROE ISLANDS: WANTS TO PARTICIPATE IN THE EUROVISION SONG CONTEST, su Eurovoix.com.
  16. ^ William Lee Adams, "China: Exclusive: China’S Hunan TV exploring Eurovision participation", su wiwibloggs.com, 22 maggio 2015. URL consultato il 26 maggio 2016.
  17. ^ Padraig Muldoon, "Eurovision 2016: EBU denies Kosovo and China rumours", su wiwibloggs.com, 3 giugno 2015. URL consultato il 26 maggio 2016.