Partito Comunista Operaio Spagnolo

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il PCOE fondato nel 1921, vedi Partito Comunista Operaio Spagnolo (1921).
Partito Comunista Operaio Spagnolo
(ES) Partido Comunista Obrero Español
PCOE Logo.PNG
StatoSpagna Spagna
SedeSiviglia
AbbreviazionePCOE
Fondazioneprima fondazione nel 1973
ricostituito nel 2010
IdeologiaComunismo
Marxismo-leninismo
Repubblicanesimo
CollocazioneSinistra radicale
Seggi Congresso
0 / 350
Seggi Senato
0 / 266
Seggi Europarlamento
0 / 54
Seggi Parlamenti delle Comunità autonome
0 / 1248
TestataAnálisis
Teoría Socialista
Sito webwww.pcoe.net

Il Partito Comunista Operaio Spagnolo (in spagnolo Partido Comunista Obrero Español) è un partito politico marxista-leninista fondato in Spagna dal 1973 e e ricostituio nel 2010. L'organizzazione giovanile è la Federazione Giovanile Comunista di Spagna. In Catalogna è associato al Partito Comunista dei Lavoratori della Catalogna. Il PCOE gestisce il sito "Digital Iskra" e l'organo di stampa "Analisi"

StoriaModifica

Il PCOE è nato su iniziativa del dirigente del Partito Comunista di Spagna Enrique Líster, in contrasto con la linea eurocomunista del segretario Santiago Carrillo.

Il PCOE è stato legalizzato il 31 ottobre 1977, in coincidenza con la consegna del passaporto Enrique Lister per il suo ritorno da Mosca. Il PCOE non partecipa alle successive elezioni del 1979, mentre alle elezioni del 1982 si candida in alcune circoscrizioni ottenendo lo 0,11% dei voti totali.[1]

Nel 1986, in seguito all'espulsione di Carrilo, il congresso del PCOE decide di riconfluire nel Partito Comunista di Spagna.[2] Una parte della dirigenza rifiuta la decisione della maggioranza e mantiene in vita l'organizzazione[3], fino al 2000 quando il PCOE confluisce nel Partito Comunista dei Popoli di Spagna.

Nel 2010 l'emerge di contrasti ideologici all'interno del PCPE porta a rendere di nuovo autonoma l'organizzazione del PCOE che celebra un congresso ed elegge segretario Francisco Barjas.[4]

Risultati elettoraliModifica

Congresso dei deputati[5]
Anno Voti % Seggi
1982 25 830 0,12
0 / 350
2015 1 909 0,01
0 / 350
2016 1 822 0,01
0 / 350
Aprile 2019 9 130 0,03
0 / 350
Novembre 2019 9 664 0,04
0 / 350

NoteModifica

  1. ^ Inicio - Infoelectoral, su www.infoelectoral.mir.es. URL consultato l'11 novembre 2019.
  2. ^ (ES) Ediciones El País, El partido comunista de Líster se integrará en abril en el PCE, in El País, 21 marzo 1986. URL consultato l'11 novembre 2019.
  3. ^ (ES) Ediciones El País, Líster califica de "regreso a casa" la reintegración en el PCE, in El País, 19 aprile 1986. URL consultato l'11 novembre 2019.
  4. ^ (ES) Entrevista de Tribuna Comunista al PCOE, su www.pcoe.net. URL consultato l'11 novembre 2019.
  5. ^ Inicio - Infoelectoral, su www.infoelectoral.mir.es. URL consultato l'11 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica