Partito Congolese del Lavoro

Partito politico congolese
Partito Congolese del Lavoro
(FR) Parti Congolais du Travail
Roundel of Congo 1970.svg
LeaderDenis Sassou Nguesso
StatoRep. del Congo Rep. del Congo
SedeBrazzaville
AbbreviazionePCT
Fondazionedicembre 1969
IdeologiaAttualmente:
Socialdemocrazia
In passato:
Comunismo
Marxismo-leninismo
CollocazioneAttualmente:
Centro-sinistra
In passato:
Estrema sinistra
Seggi Assemblea nazionale
96 / 151
Iscritti406 000 (2018)
Sito webwww.pct.cg/

Il Partito Congolese del Lavoro (in francese Parti Congolais du Travail - PCT) è un partito politico di orientamento socialdemocratico fondato nella Repubblica del Congo nel 1969.

StoriaModifica

È il partito dominante del Paese: il suo leader, Denis Sassou Nguesso, è Presidente della Repubblica del Congo dal 1997. Durante la Guerra fredda il Partito Congolese del Lavoro era il principale partito della Repubblica Popolare del Congo, schieratasi dalla parte del blocco orientale. Nel 1992 dopo la fine della guerra fredda il PCL aderì alla socialdemocrazia.

Nel 1990 aveva 70.000 membri, mentre nel 2005 250.000.[1]

LeaderModifica

Risultati elettoraliModifica

Elezione Seggi
Parlamentari 1973
115 / 115
Parlamentari 1979
153 / 153
Parlamentari 1984
153 / 153
Parlamentari 1989
133 / 133
Parlamentari 1992
18 / 125
Parlamentari 1993
15 / 125
Parlamentari 2002
53 / 137
Parlamentari 2007
47 / 137
Parlamentari 2012
89 / 136
Parlamentari 2017
96 / 151

IscrittiModifica

  • 1990 - 70 000
  • 2005 - 250 000
  • 2018 - 406 000

NoteModifica

  1. ^ Emmanuel Mbengue, "La direction du Parti Congolais du Travail s'ouvre aux jeunes et aux femmes" Archiviato il 23 febbraio 2012 in Internet Archive., Les Dépêches de Brazzaville, December 30, 2006 (FR) .

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN142871738 · ISNI (EN0000 0000 9667 2493 · LCCN (ENn78083036 · WorldCat Identities (ENlccn-n78083036