Apri il menu principale

Il Partito Liberale Democratico nacque nel 1921 come risultato del congresso tenuto dal 14 al 15 aprile dalle 15 liste di liberali, democratici e radicali che alle precedenti elezioni politiche italiane del 1919 si erano presentate con candidati unitari ottenendo il 15,9% dei voti:

L'unificazione in un solo partito venne decisa di fronte all'avanzata dei partiti Popolare e Fascista. Il primo segretario fu Mario Verdiani. Anche lo scrittore Goffredo Bellonci aderì al partito. Il PLD ebbe vita breve e travagliata a causa delle divergenze di idee tra gli aderenti, molto eterogenei. Alle elezioni del 1921 ottenne il 10,4%. Nel 1924 si unì alla Lista Nazionale filo-fascista.

BibliografiaModifica