Apri il menu principale

Partito Nazionale Sloveno

Partito Nazionale Sloveno
(SL) Slovenska nacionalna stranka
Logo of the Slovenian National Party.png
LeaderZmago Jelinčič Plemeniti
StatoSlovenia Slovenia
SedeLubiana
AbbreviazioneSNS
Fondazione17 marzo 1991
IdeologiaNazionalismo[1]
Populismo di destra[1]
Euroscetticismo
Conservatorismo sociale
Sovranismo
Antiatlantismo
CollocazioneDestra
Partito europeoAEMN
Seggi Assemblea nazionale
4 / 90
 (2018)
Seggi Europarlamento
0 / 8
 (2014)
Sito web

Il Partito Nazionale Sloveno (in sloveno Slovenska nacionalna stranka, abbreviato in SNS) è un partito politico sloveno guidato da Zmago Jelinčič. Fu fondato dallo stesso Jelinčič il 17 marzo 1991 a Lubiana.

IdeologiaModifica

Il partito, noto per il suo euroscetticismo, non ha particolari preferenze politiche, ma raccoglie consensi in vari strati della società. In un'intervista del 2000 il leader Jelinčič si è definito di sinistra; ciò nonostante, il partito è comunemente considerato di estrema destra. L'ideologia comprende elementi socialisti e nazionalisti, fra i quali possiamo inserire:

  • regolamentazione economica del mercato
  • laicità e opposizione alla Chiesa cattolica
  • sviluppo della ricerca
  • educazione pubblica
  • tutela delle minoranze slovene in Italia, Austria e Ungheria
  • cambio della bandiera e dello stemma nazionali
  • uscita della Slovenia da Ue, Euro e NATO
  • rafforzamento delle relazioni con la Serbia e le altre repubbliche dell'ex-Iugoslavia.

Il partito è un sostenitore della Grande Slovenia, cioè di un allargamento dei confini nazionali a danno di Croazia (Istria settentrionale), Ungheria (Szentgotthárd/Monošter), Austria (Stiria e Carinzia meridionali) e Italia (province di Trieste e Gorizia, Slavia Friulana e Resia in Provincia di Udine).

Molti membri del partito sono stati accusati di razzismo e omofobia a causa delle loro affermazioni contro immigrati (in particolare croati) e omosessuali.

StoriaModifica

Il partito è entrato per la prima volta in parlamento dopo le elezioni del 1992, nelle quali ottenne il 10% e 12 seggi, suo massimo storico. Alle elezioni successive ottenne appena il 3,2% e 4 seggi, per poi stabilizzarsi negli anni 2000 fra il 4 e il 6%.

Il miglior risultato del partito è stato quello delle elezioni presidenziali del 2007, nelle quali il leader Zmago Jelinčič si piazzò al quarto posto con il 19,2%.

Alle elezioni politiche del dicembre 2011, il partito è crollato all'1,8%, diventando così un partito extraparlamentare dopo 19 anni di presenza nell'Assemblea Nazionale.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1992 119 091 10,02
12 / 90
Parlamentari 1996 34 422 3,22
4 / 90
Parlamentari 2000 47 214 4,39
4 / 90
Europee 2004 21 883 5,02
0 / 8
Parlamentari 2004 60 750 6,27
6 / 90
Parlamentari 2008 56 832 5,40
5 / 90
Europee 2009 13 227 2,86
0 / 8
Parlamentari 2011 19 786 1,80
0 / 90
Europee 2014 16 210 4,03
0 / 8
Parlamentari 2014 19 218 2,20
0 / 90
Parlamentari 2018 37 182 4,17
4 / 90

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Parties and elections - Slovenia, su parties-and-elections.eu. URL consultato il 2 settembre 2012.

Collegamenti esterniModifica