Partito Popolare Polacco "Wyzwolenie"

Partito Popolare Polacco "Wyzwolenie"
LeaderMaksymilian Malinowski
StatoPolonia Polonia
SedeVarsavia
Fondazione4-5 dicembre 1915
Dissoluzione15 marzo 1931
IdeologiaAgrarianismo
Socialdemocrazia
Libertarismo
Populismo di sinistra
CollocazioneCentro-sinistra

Il Partito Popolare Polacco "Wyzwolenie" (in polacco: Polskie Stronnictwo Ludowe "Wyzwolenie" - PSL "Wyzwolenie") fu un partito politico del periodo interbellico della Seconda Repubblica di Polonia che esistette dal 1915 al 1931.

Fu fondato nel 1915 da diversi partiti popolari del Regno di Polonia. In confronto al Polskie Stronnictwo Ludowe "Piast", era un partito di sinistra, alleato del Partito Socialista Polacco (Polska Partia Socjalistyczna). PSL Wyzwolenie sostenne il Colpo di stato di maggio del 1926, ma subito dopo prese le distanze dalla sanacja e si unì all'opposizione. Nel 1931 si unì a diversi altri partiti per formare il Partito Popolare (Stronnictwo Ludowe).

Tra i più importanti esponenti vu furono:

Controllo di autoritàVIAF (EN136086164 · ISNI (EN0000 0001 0942 7092 · LCCN (ENn83318753 · WorldCat Identities (ENlccn-n83318753