Partito Riformatore Estone

partito politico liberale estone
Partito Riformatore Estone
(ET) Eesti Reformierakond
Estnische Reformpartei Logo.svg
LeaderKaja Kallas
PresidenteAndrus Ansip
StatoEstonia Estonia
SedeTõnismägi, 9
Tallinn, 10119, EE
Fondazione18 novembre 1994
IdeologiaLiberalismo classico[senza fonte]
CollocazioneCentro-destra[1]
Partito europeoALDE
Gruppo parl. europeoRenew Europe
Affiliazione internazionaleInternazionale liberale
Seggi Riigikogu
34 / 101
 (2019)
Seggi Europarlamento
2 / 7
 (2019)
Iscritti10.000 (2011)
Sito webwww.reform.ee

Il Partito Riformatore Estone (in estone: Eesti Reformierakond - ER) è un partito politico estone di orientamento liberale fondato nel 1994.

StoriaModifica

Il partito è membro di pieno diritto dell'Internazionale liberale dal 1996, dopo esserne stato membro osservatore fra 1990-1996; è inoltre membro di pieno diritto dell'ALDE. Leader dell'ER è Andrus Ansip.

ER è stato al governo dal 1995 al 1997 in coalizione con il Partito della Coalizione Estone (conservatore); dal 1999 al 2001 con il l'Unione della Patria ed il Partito Popolare Moderato (oggi Partito Socialdemocratico), dal 2002 al 2003 con il Partito di Centro Estone e dal 2003 al 2005 nuovamente con l'Unione della Patria. Dal 2005 al 2007 Ansip ha svolto l'incarico di primo ministro, in una coalizione con i Centristi e l'Unione Popolare Estone.

Alle elezioni parlamentari del 1995 ER ottenne il 16,2%, eleggendo 19 deputati e superando del 2% i Centristi, ma ottenendo appena la metà dei voti del Partito della Coalizione Estone.

Alle elezioni parlamentari del 1999 i riformatori scesero al 15,6% e persero un seggio, venendo superati sia dai centristi che dall'Unione della Patria.

Nelle elezioni parlamentari del 2003, con il 17,7% e 19 seggi, il partito mantenne la terza posizione, sempre dietro i centristi e Unione della Patria.

Alle elezioni parlamentari del 2007, il partito ha incrementato i propri consensi, passando dal 17,7 al 27,8% ed eleggendo ben 31 deputati. ER è divenuto, così, il primo partito estone, superando, anche se di appena due seggi, il Partito di Centro Estone. L'ER ha sottratto voti soprattutto alle due formazioni conservatrici: l'Unione Patria e Res Publica e l'Unione Popolare Estone.

Alle elezioni parlamentari del 2011, il partito ha ottenuto il 28,6% dei voti ed il leader estone Ansip è stato riconfermato Primo ministro. Nel marzo 2014 subentra alla guida del governo Taavi Rõivas.

I riformatori estoni sostengono il governo insieme all'Unione Patria e Res Publica.

Alle europee del 2014 il movimento raccoglie il 24,% ed elegge 2 deputati.

Alle elezioni parlamentari del 2015 il partito ottiene il 27,7% dei voti e 30 seggi, il leader Taavi Rõivas viene riconfermato primo ministro in un governo di coalizione.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1995 87.531 16,19
19 / 101
Parlamentari 1999 77.088 15,92
18 / 101
Parlamentari 2003 87.551 17,69
19 / 101
Europee 2004 28.372 12,22
1 / 6
Parlamentari 2007 153.044 27,82
31 / 101
Europee 2009 60.877 15,33
1 / 6
Parlamentari 2011 164.255 28,56
33 / 101
Europee 2014 79.849 24,31
2 / 6
Parlamentari 2015 158.971 27,69
30 / 101
Parlamentari 2019 162.363 28,93
34 / 101
Europee 2019 87.160 26,24
2 / 6

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN313489628 · LCCN (ENn2015007065 · WorldCat Identities (ENlccn-n2015007065