Partito della Sinistra Democratica (Slovacchia)

partito politico slovacco
Partito della Sinistra Democratica
Strana demokratickej ľavice, SDĽ
StatoSlovacchia Slovacchia
Fondazione1990
Dissoluzione2004
IdeologiaSocialismo democratico
Affiliazione internazionaleInternazionale Socialista
Seggi massimi Consiglio nazionale
29 / 150
 (1992)
Sito webwww.mojasdl.sk/uvod

Il Partito della Sinistra Democratica (in slovacco: Strana demokratickej ľavice - SDĽ) è stato un partito politico slovacco di orientamento socialista democratico nato nel 1990 dalla disgregazione dello storico Partito Comunista di Slovacchia.

Nel 1994 dovette affrontare la scissione della corrente massimalista di Ján Ľupták, che costituì il Raggruppamento degli Operai di Slovacchia.

Un'ulteriore scissione si verificò nel 1999, quando la componente guidata da Robert Fico dette vita un nuovo soggetto politico di stampo socialdemocratico, Direzione - Terza Via (SMER, poi Direzione - Socialdemocrazia). Attorno alla nuova formazione si raccolse il bacino elettorale di SDĽ, tanto che, in occasione delle elezioni parlamentari 2002, SMER ottenne il 13,45% dei voti, mentre SDĽ crollò all'1,36% senza ottenere alcun seggio.

Ormai privo di visibilità, nel 2004 SDĽ confluì in SMER, ma gli esponenti contrari alla fusione ricostituirono il partito nel 2005.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1992 453.203 14,70
29 / 150
Parlamentari 1994[a] 299.496 10,42
18 / 150
Parlamentari 1998 492.507 14,66
23 / 150
Parlamentari 2002 39.163 1,36
0 / 150
Parlamentari 2006 2.906 0,13
0 / 150
Europee 2009 5.158 0,62
0 / 13
Parlamentari 2010 61.137 2,42
0 / 150
  1. ^ In Scelta Comune (con SDSS, SZS e HPSR)