Apri il menu principale
Party Rock Anthem
Party Rock Anthem.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaLMFAO
FeaturingLauren Bennett, GoonRock
Tipo albumSingolo
Pubblicazione8 marzo 2011
Durata4:08
Album di provenienzaSorry for Party Rocking
GenereElectro house
Hip house
EtichettaInterscope Records
ProduttoreRedfoo
Registrazioneluglio 2010
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroSpagna Spagna (1) (Vendite: 20.000+)[1]
Dischi di platinoAustralia Australia (15) (Vendite: 1.050.000+)[2]
Belgio Belgio (1) (Vendite: 30.000+)[3]
Canada Canada (10) (Vendite: 860.000+)[4]
Corea del Sud Corea del Sud (1) (Vendite: 3.885.000+)[5][6][7]
Danimarca Danimarca (1)(Vendite: 30.000+)[8]
Francia Francia (1)(Vendite: 250.000+)[9]
Germania Germania (2)(Vendite: 600.000+)[10]
Giappone Giappone (2) (Vendite: 500.000+)[11]
Italia Italia (2) (Vendite: 60.000+)[12]
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (4) (Vendite: 120.000+)[13]
Regno Unito Regno Unito (2) (Vendite: 1.395.000+)[14]
Svezia Svezia (3) (Vendite: 120.000+)[15]
Svizzera Svizzera (3) (Vendite: 90.000+)[16]
Dischi di diamanteStati Uniti Stati Uniti (1)(Vendite: 10.000.000+)[17]
LMFAO - cronologia
Singolo precedente
(2010)
Singolo successivo
(2011)
Redfoo - cronologia
Singolo precedente
(2010)
Singolo successivo
(2011)

Party Rock Anthem è un brano musicale del duo LMFAO, eseguito in collaborazione della cantante britannica Lauren Bennett e il DJ americano GoonRock, prodotta dal leader del duo LMFAO, Redfoo. È stato pubblicato come primo singolo dal loro secondo album Sorry for Party Rocking nel 2011. Nel 2012 è diventato un super tormentone estivo, salendo le classifiche musicali di molti stati al mondo. In tutto il mondo, è stato il terzo singolo digitale più venduto del 2011 con vendite di 9,7 milioni di copie[18]. Nell'agosto 2013 Party Rock Anthem è stata classificata dalla "Billboard Hot 100 55º anniversario" la quinta canzone di maggior successo di tutti i tempi[19]. Il videoclip musicale ha ottenuto la Vevo Certified 16 volte.[20] Party Rock Anthem è il video più visto su YouTube nella categoria dei video pubblicati nel 2011.[21]

Indice

RiconoscimentiModifica

È stato il primo video a raggiungere 1 milione di like su YouTube, il 15 novembre 2011[22].

Video musicaleModifica

BackgroundModifica

Il video musicale è stato pubblicato l'8 marzo 2011, ed è stato prodotto da Redfoo e SkyBlu, con l'aiuto di Shinzu Ai. La coreografia è da parte di Hokuto Konishi, Victor Kim, Ryan Conferido, Steve Terada, Aris Paracuelles, Brian Hirano, Ryan Feng e Redfoo. Il video è una parodia del film horror del 2002, 28 giorni dopo. La cantante britannica Lauren Bennett è inclusa nel video insieme a GoonRock. Il direttore Mickey Finnegan e Redfoo, hanno descritto il video come un'epidemia, dove il mondo è diventato pazzo, non appena si sente la canzone del duo. Il video presenta i ballerini che eseguono il Melbourne Shuffle, che ha rapidamente guadagnato la popolarità negli Stati Uniti.

VideoModifica

Questo video musicale si svolge dopo gli eventi di Sorry for Party Rocking e de il prequel di Champagne Showers, entrambi canzoni del duo. La voce di apertura di questo video dice che Redfoo e Sky Blu sono caduti in un coma a causa di un eccesso di danza e che il loro singolo è stato pubblicato il giorno successivo. Dopo il titolo "28 DAYS LATER", Redfoo e Sky Blu sono mostrati in un ospedale deserto, svegliandosi dal loro coma in uno stile simile a quello del personaggio di Cillian Murphy nel film originale. Redfoo e Sky Blu usciti dall'ospedale si trovano in una strada deserta piena di letti e di automobili abbandonati. Hanno individuato un uomo che stava ascoltando con gli auricolari (con il cellulare di Redfoo che aveva rubato precedentemente) la propria canzone prima di essere rapidamente afferrati da un altro uomo, che li nasconde dietro una macchina e spiega loro che da quando il loro singolo è uscito, tutti in tutto il mondo semplicemente ballano tutti il giorno. Durante la conversazione la canzone comincia a suonare in strada, e l'uomo prende rapidamente Redfoo e Sky Blu e gli dà degli auricolari per impedirgli di ascoltare la canzone, Redfoo e Sky Blu inseriscono le cuffie e sono chiamati a suonare insieme alla canzone. Presto, la strada è piena di "shufflers", tutti danzando alla canzone. Quando un altro giovane, cerca di fuggire da un edificio, è viene circondato dai ballerini e viene trasformato in uno Shuffle Zombie.

Spaventati dopo aver osservato il destino dell'altro uomo, Redfoo e Sky Blu cominciano a ballare insieme agli altri, fingendo di essere infetti. A metà del video, il giovane infetto infatti danza verso Redfoo e Sky Blu, che sembrano terrorizzati. Il video si sbiadisce in nero, ma si apre rapidamente ad un nuovo colpo, in cui si rende conto che anche loro sono stati infetti, mentre cantano "Every Day Im Shufflin" e ballo con il resto dei danzatori infetti per la il resto del video, che termina con la didascalia e l'interpolazione, "Every Day Im Shufflin". Il video musicale è stata girata presso Warner Bros. Studios di Burbank, CA.

È stato il primo video di un duo musicale a raggiungere un miliardo di visualizzazioni[senza fonte].

Performance di venditaModifica

La canzone ha raggiunto il numero uno sulla Billboard Hot 100 e ci rimase per 6 settimane, rendendo gli LMFAO, il primo duo a fare tale successo negli USA. La canzone ha trascorso 69 settimane nel grafico, che a quel tempo era il terzo più alto numero di settimane nel grafico per una canzone nella storia di Billboard Hot 100. Ha superato i sette milioni di vendite digitali negli Stati Uniti nel luglio 2012, diventando la seconda più veloce canzone della storia digitale per raggiungere questo traguardo. Ha venduto 9,1 milioni di copie negli Stati Uniti dall'ottobre 2016 e oltre un milione di copie nel Regno Unito. È il terzo singolo digitale più venduto al mondo di tutti i tempi.

La canzone ha trascorso undici settimane al numero uno in Nuova Zelanda e dieci settimane in Australia. In Nuova Zelanda, è il più a lungo numero di un singolo composto da un duo con oltre 45.000 copie vendute nel 2011.

Nella cultura di massaModifica

Televisione, film e videogiochiModifica

"Party Rock Anthem" è stato usato in diverse serie televisive, come nel primo episodio di Awkward nella stagione 3, episodio 8 di Glee, nella stagione 5, episodio 12 di Gossip Girl, nel finale di stagione 3 della Parenthood, episodio 5 della stagione 2 di Broke Girls, nella stagione 4, episodio 14 dei Parchi della Ricreazione, nell'ottava stagione di So You Think You Can Danceand, nell'episodio South Park "City Sushi". È stato anche utilizzato nei titoli di apertura per la mostra di gioco della realtà australiana, The Renovators. C'è una parodia della canzone nella serie popolare YouTube, The Annoying Orange, nell'episodio intitolato "Party Rock" . La canzone è stata usata anche in un episodio di Saturday Night Live con Channing Tatum e nel Got Talent 2011 di Australia, cantato da Timomatic. Nell'episodio 8 della stagione 7 i concorrenti 8 Flavahz hanno ballato sulla base della canzone in MusicDanceQuiz. La canzone è stata ricoperta da cambiamenti lirici di Alvin e i Chipmunks e delle Chipettes nel film di Alvin e i Chipmunks del 2011: Chipwrecked e può essere ascoltato sulla sua colonna sonora. È stato descritto nel trailer del film Lionsgate 2011. Big Happy Family di Madea è usata come colonna sonora nel Trailer. È presente in videogiochi di Just Dance 3 e FIFA Street. Il gioco video Dance Central 2 lo usa sul DLC, che è stato pubblicato il 28 febbraio 2012.

PubblicitàModifica

La canzone è stata utilizzata in varie pubblicità, come quello della Kia Soul e quello del 2011 Sizzle Previen. È apparso anche in una promozione di Vodacom Sud Africa. L'ISP Plusnet ha utilizzato una cover di "Party Rock Anthem" in una pubblicità per i servizi a banda larga. È stato utilizzato anche per l'annuncio Big Brother Australia 2012 e Toyota, in Indonesia per la loro Toyota Yaris pubblicità e molte altre pubblicità.

AltroModifica

La band di marcia dell'Università dell'Ohio, The Marching 110, ha eseguito la canzone durante la metà di un gioco nell'ottobre 2011. Le loro prestazioni sono state caricate su YouTube e sono state virali.

La stazione radio CANADA HOT 103 di Winnipeg ha suonato una versione della canzone con testi modificati che si riferiscono a Winnipeg e alle stelle dello sport locale. Le Capitali di Washington e del NHL lo usano per una delle sue canzoni di Capitals. Atlanta Braves lo usa come la sua musica di at-bat. La canzone è stata usata come il grafico di chiusura per il programma 2012 Jersey Surf Drum & Bugle Corps. È stato utilizzato anche al Campionato di Kellogg Tour of Gymnastics, con tutti i tour che apprendono il "shuffle".

Durante i turbamenti pubblici del 2013 in Turchia, la canzone è stata usata includendo il neologismo "chapulling", con il coro: "Ogni giorno sto facendo cappello"; Un video è stato fatto usando le foto di protesta caricate su YouTube. In Cile, Radio Rock & Pop lo ha posto al numero 1 nella sua lista Rock & Pop 20 Años 200 Canciones.

TracceModifica

Download digitaleModifica

  1. Party Rock Anthem – 4:28

CD SingoloModifica

  1. Party Rock Anthem (Album Version) – 4:23
  2. Party Rock Anthem (Audiobot Remix) – 6:01

ClassificheModifica

Classifiche settimanaliModifica

Classifica (2011) Posizione
massima
Albania 6
Algeria 7
Australia 1
Austria (ARIA) 1
Austria (Ö3 Austria Top 40 1
Argentina 1
Belgio (Fiandre) 1
Belgio (Vallonia) 2
Bielorussia 13
Brasile 1
Bulgaria 16
Canada 1
Cile 1
Danimarca 1
Finlandia 1
Francia 1
Germania 1
Grecia 1
Giappone 9
India 1
Irlanda 1
Italia 5
Norvegia 1
Nuova Zelanda 1
Messico 39
Paesi Bassi 1
Regno Unito 1
Romania 47
Repubblica Ceca 1
Russia 46
Slovacchia 1
Spagna 1
Stati Uniti 1
Stati Uniti (Dance) 1
Stati Uniti (Pop) 1
Stati Uniti (Rap) 1
Stati Uniti (Hip-pop) 92
Stati Uniti (Latin Song) 1
Stati Uniti (Top 40 adulti) 15
Stati Uniti (AirPlay) 1
Scozia 1
Svezia 1
Svizzera 1
Ungheria 1
Uruguay 36

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2011) Posizione
Australia[23] 1
Austria[24] 6
Canada[25] 2
Danimarca[26] 9
Germania[27] 8
Italia[28] 18
Polonia[29] 11
Regno Unito[30] 3
Stati Uniti[31] 2
Svizzera[32] 8
Classifica (2012) Posizione
Australia[33] 1
Belgio (Fiandre)[34] 86
Belgio (Vallonia)[35] 33
Canada[36] 45
Polonia[37] 30
Stati Uniti[38] 29

All-time chartsModifica

Classifica Posizione
Australia (ARIA)[39] 3
US Billboard Hot 100 (XXI secolo)[40] 1

NoteModifica

  1. ^ https://www.elportaldemusica.es/single/lmfao-feat-lauren-bennett-goonrock-party-rock-anthem
  2. ^ http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupagesaria-charts-accreditations-singles-2014.htm
  3. ^ https://www.ultratop.be/nl/goud-platina/2011/singles
  4. ^ https://www.fyimusicnews.ca/articles/2016/01/08/nielsen-billboard’s-2015-canadian-bds-report
  5. ^ http://gaonchart.co.kr/main/section/chart/online.gaon?serviceGbn=S1020&termGbn=year&hitYear=2011&targetTime=3&nationGbn=E&year_time=3
  6. ^ http://gaonchart.co.kr/main/section/chart/online.gaon?serviceGbn=S1020&termGbn=year&hitYear=2012&targetTime=3&nationGbn=E&year_time=3
  7. ^ http://gaonchart.co.kr/main/section/chart/online.gaon?serviceGbn=S1020&termGbn=year&hitYear=2013&targetTime=3&nationGbn=E&year_time=3
  8. ^ http://www.ifpi.dk/search/node?keys=Party+Rock+Anthem
  9. ^ http://www.snepmusique.com/les-disques-dor/?awards_cat=0&awards_awd=0&awards_year=0&awards_artist=LMFAO&awards_title=&awards_edit_distrib=&awards_sort=date_certif-desc&awards_nb=30&submitAdvanced=Rechercher
  10. ^ http://www.musikindustrie.de/nc/datenbank/?action=suche&strTitel=Party+Rock+Anthem&strInterpret=LMFAO&strTtArt=alle&strAwards=checked
  11. ^ https://www.riaj.or.jp/f/data/cert/hs_search.html
  12. ^ https://www.fimi.it/top-of-the-music/certification-form.kl#/certificationform/3580
  13. ^ https://nztop40.co.nz/index.php/chart/singles?chart=1789
  14. ^ https://www.officialcharts.com/chart-news/the-uks-official-chart-millionaires-revealed__20459/
  15. ^ https://www.sverigetopplistan.se/chart/43?dspy=2012&dspp=1
  16. ^ http://www.swisscharts.com/search_certifications.asp?search=Party+Rock+Anthem+
  17. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&ar=&ti=Party+Rock+Anthem&lab=&genre=&format=&date_option=release&from=&to=&award=&type=&category=&adv=RICERCA#search_section
  18. ^ IFPI DIGITAL MUSIC REPORT 2012 - KEY FACTS AND FIGURES (PDF), International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 23 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2012).
  19. ^ Fred Bronson, Hot 100 55th Anniversary: The All-Time Top 100 Songs, in Chart Beat, Billboard, 2 agosto 2013. URL consultato il 12 marzo 2015.
  20. ^ Most Viewed Videos of All Time (Over 375 million views), YouTube. URL consultato il 12 marzo 2015.
  21. ^ https://www.youtube.com/playlist?list=PLtDynlNbvpsnlcvLrNMEQJIwP32YpvnwZ
  22. ^ [1]
  23. ^ ARIA Top 100 Singles 2010
  24. ^ Jahreshitparade 2011 - austriancharts.at
  25. ^ https://www.billboard.com/#/charts-year-end/canadian-hot-100?year=2011&begin=1&order=position
  26. ^ WebCite query result
  27. ^ 2011 MTV EMA - News - MTV.de
  28. ^ Classifiche annuali Fimi-GfK: Vasco Rossi con "Vivere o Niente" è stato l'album più venduto nel 2011, su fimi.it. URL consultato il 16 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2012).
  29. ^ Newsy
  30. ^ BBC - BBC Radio 1 Programmes - The Official Chart with Reggie Yates, The Top 40 Singles of the Year with Tom Deacon
  31. ^ https://www.billboard.com/#/charts-year-end/hot-100-songs?year=2011
  32. ^ Schweizer Jahreshitparade 2011 - hitparade.ch
  33. ^ (EN) ARIA Australian End of Year Chart - ARIA Top 100 Albums Chart - 2012[collegamento interrotto], Australian Recording Industry Association, 7 gennaio 2013. URL consultato il 10 gennaio 2013.
  34. ^ JAAROVERZICHTEN 2012, su ultratop.be. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  35. ^ (FR) RAPPORTS ANNUELS 2012, su ultratop.be. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  36. ^ (EN) Canadian Hot 100, su billboard.com. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  37. ^ (PL) TOP digital utworów - 2012, su zpav.pl. URL consultato il 1º maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2013).
  38. ^ (EN) Billboard Hot 100, su billboard.com. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  39. ^ Best of All Time - Singles, Hung Medien. URL consultato il 12 agosto 2017.
  40. ^ Fred Bronson, Hot 100 55th Anniversary: The All-Time Top 100 Songs, in Billboard, 2 agosto 2013. URL consultato il 9 agosto 2013.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica