Apri il menu principale

DescrizioneModifica

Il corpo ha una forma appiattita sull'addome, allungata, e raggiunge al massimo i 55 cm. Dall'occhio parte una fascia orizzontale che termina sul peduncolo caudale, solitamente gialla ma rossa negli esemplari che vivono più in profondità. Vicino alla bocca ci sono dei barbigli abbastanza lunghi. Il resto del corpo è bianco o grigiastro.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

Spesso nuota in banchi abbastanza ampi.

ParassitiModifica

Può ospitare il copepode Lepeophtheirus goniistii[1].

AlimentazioneModifica

Si nutre prevalentemente di invertebrati[2] che trova nella sabbia grazie ai barbigli.

Distribuzione e habitatModifica

Il suo areale comprende diverse aree dell'oceano Pacifico e dell'oceano Indiano, come Australia, Giappone (Honshū) e Taiwan e Isole Ogasawara. Nuota tra i 20 e i 200 m di profondità, anche se di solito si mantiene intorno ai 70. Vive zone con fondo sabbioso o ricco di detriti dove può facilmente trovare il cibo.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Bailly, N. (2014), Parupeneus chrysopleuron, WoRMS (World Register of Marine Species).
  2. ^ (EN) Food items reported for Parupeneus chrysopleuron, su FishBase. URL consultato il 17 settembre 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci