Apri il menu principale

Pasquale Tridico (Scala Coeli, 21 settembre 1975) è un economista italiano, dal 14 marzo 2019 presidente dell'Inps.

Indice

BiografiaModifica

Ultimo di sette figli, cresce in una modesta famiglia nel piccolo borgo di Scala Coeli in Calabria fino alla maturità scientifica. È professore ordinario di Politica economica e docente di Economia del lavoro presso il Dipartimento di Economia dell'Università Roma Tre, dove è anche direttore del Centro di Ricerca di Eccellenza Jean Monnet Labour, Welfare and Social Rights, titolare della cattedra Jean Monnet dell'UE in Economic Growth and Welfare Systems, e Coordinatore della Laurea Magistrale in Mercato del lavoro, Relazioni industriali e Sistemi di welfare. Il 2 marzo 2018 è indicato da Luigi Di Maio come possibile ministro del Lavoro in caso di vittoria del Movimento 5 Stelle alle imminenti elezioni politiche. Nel febbraio 2019 viene indicato dal Governo Conte come successore di Tito Boeri alla guida dell'INPS[1][2].

Durante il dottorato in Economia Politica (coordinatore prof P. Garegnani) ha vinto la borsa di ricerca Marie Curie dell'UE presso la Sussex University e presso la Warsaw University. Durante i suoi 3 anni di post-dottorato, ha svolto attività di ricerca in diverse università europee: Trinity College of Dublin, Newcastle University, Lancaster University. Vincitore della prestigiosa borsa Fulbright nel 2010-11, ha svolto attività di ricerca anche negli Stati Uniti presso la New York University e presso la University of California in Los Angeles (UCLA). Ha inoltre effettuato periodi di studio e di insegnamento in numerose altre università europee. È Segretario Generale, eletto, dal 2012 dell'associazione accademica EAEPE (European Association for Evolutionary Political Economy), una delle più grandi in Europa, e coordina a Roma Tre una Summer School annuale dedicata agli studenti di dottorato di tutta Europa.

I suoi interessi di ricerca includono: l'economia del lavoro, le disuguaglianze di reddito, i sistemi di welfare, la politica economica italiana ed europea, lo sviluppo economico e le crisi finanziarie. Su questi temi e sul nesso tra disuguaglianza, finanziarizzazione e crescita si è affermato come una voce autorevole tra gli economisti keynesiani in Europa.[senza fonte] Ha anche contribuito occasionalmente ai lavori del parlamento italiano intervenendo in audizioni e convegni su questi temi, e dal giugno 2018 al febbraio 2019 è stato consigliere economico presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

OpereModifica

  • Economia del lavoro. Analisi macroeconomica, evidenze empiriche e politiche del lavoro (Mondadori Università, gennaio 2019)
  • Inequality in Financial Capitalism (Routledge, 2017)
  • Institutions, Human Development and Economic Growth in Transition Economies. (Palgrave Macmillan, 2011).
  • Lavoro e Impresa Cooperativa in Italia. Diversità, ruolo economico, relazioni industriali, sfide future (con A. Bernardi e T. Treu), Passigli Editore, Firenze 2011.

NoteModifica

  1. ^ Chi è Pasquale Tridico il nuovo Presidente Inps e biografia. Intesa Governo, su Termometro Politico, 24 febbraio 2019. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  2. ^ Inps, chi è Tridico, su Adnkronos. URL consultato il 24 febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN36871411 · ISNI (EN0000 0000 5130 5446 · LCCN (ENnr2004028471 · GND (DE1016226799 · BNF (FRcb16591931q (data)