Passo Baremone

valico alpino

Il passo Baremone, conosciuto anche col nome di passo del Marè, è un passo di montagna posto a 1.450 m s.l.m. nel gruppo del passo di Crocedomini tra la Val Sabbia e la Val Trompia (Brescia); mette in comunicazione il lago d'Idro con la testata del bacino del Mella, attraverso il passo del Maniva. La strada fu costruita nel 1559 da Sigismondo Lodrone.[1]

Passo Baremone
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione  Lombardia
Provincia  Brescia
Località collegateCollio
Anfo
Altitudine1 450 m s.l.m.
Coordinate45°47′31.09″N 10°27′54.97″E
Altri nomi e significatiPasso del Marè
InfrastrutturaStrada asfaltata
Pendenza massima16%
Lunghezza11 km
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Passo Baremone
Passo Baremone

Dal punto di vista amministrativo si trova nel comune di Anfo.

Dal valico partono diverse escursioni; le principali interessano la Corna Blacca (2000 m), il forte di Cima Ora e il complesso della Rocca d'Anfo, fortificazione di epoca napoleonica di notevole interesse storico e militare.

In bicicletta

modifica

La salita dal versante valsabbino è particolarmente impegnativa da percorrere in bicicletta. Partendo da Anfo sul Lago d'Idro a 380 m s.l.m., dopo 11 km di ascesa a una pendenza del 9,2% di media (con una punta massima del 16%), si giunge a un rifugio-ristorante dal quale la strada poi prosegue per il Dosso Alto e dopo 14 chilometri si raggiunge il passo del Maniva. È possibile inanellare questa salita con altri 9 colli per un dislivello complessivo di 2250 m. L'esposizione a sud-ovest rende la salita particolarmente assolata.

Molto impegnativa anche la salita da Bagolino attraverso il passo del Maniva, che lungo 12 km presenta una pendenza media dell'8% e una massima del 20%.

  1. ^ Il Cinquecento, in Valtrompia nella storia, p. 178.

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica