Patogenicità

La patogenicità è la capacità di un microrganismo di creare un danno. È geneticamente determinata, propria di alcune specie. Può essere di grado diverso nei vari stipiti[Ci si riferisce a stipiti virali, batterici o ad entrambi?]. L'entità della patogenicità è espressa dal grado di virulenza. Essa dipende da:

  • invasività: capacità di moltiplicazione in vivo del microrganismo;
  • tossigenicità: entità della produzione di sostanze tossiche (esotossine) da parte del microrganismo.

Il grado di patogenicità riferito ad uno studio epidemiologico è inteso come il rapporto tra il numero di soggetti infetti che presentano i sintomi della malattia e il numero totale degli infetti (infatti non tutti gli infetti presentano i sintomi della malattia, questo dipende da molti fattori tra cui la suscettibilità dell'ospite rispetto a quel determinato microrganismo patogeno).

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 68558