Patricia Mountbatten, II contessa Mountbatten di Birmania

nobile britannica
Patricia Mountbatten
Contessa Mountbatten di Birmania
Stemma
In carica 27 agosto 1979 -
13 giugno 2017
Predecessore Louis Mountbatten, I conte Mountbatten di Birmania
Successore Norton Knatchbull, III conte Mountbatten di Birmania
Nome completo Patricia Edwina Victoria Mountbatten
Trattamento The Right Honourable
Nascita Londra, Regno Unito, 14 febbraio 1924
Morte Mersham, 13 giugno 2017
Padre Louis Mountbatten, I conte Mountbatten di Birmania
Madre Edwina Ashley
Consorte John Knatchbull, VII barone Brabourne
Figli Norton Louis Philip
Michael-John Ulick
Anthony
Joanna Edwina Doreen
Amanda Patricia Victoria
Philip Wyndham Ashley
Nicholas Timothy Charles
Timothy Nicholas Sean
Religione anglicana

Patricia Edwina Victoria Knatchbull, nata Mountbatten, II contessa Mountbatten di Birmania CBE, MSC, CD, JP, DL (Londra, 14 febbraio 1924Mersham, 13 giugno 2017), è stata una pari britannica e la cugina di terzo grado della regina Elisabetta II. Era la maggiore delle due figlie di Louis Mountbatten, I conte Mountbatten di Birmania e di sua moglie, l'ereditiera Edwina Ashley, una discendente patrilineare dei Conti di Shaftesbury, nobilitatati nel 1661. Era la sorella maggiore di lady Pamela Hicks, e cugina di primo grado di Filippo, duca di Edimburgo.

Lady Mountbatten successe al padre quando questi fu assassinato nel 1979, poiché il suo titolo nobiliare era stato creato dalla Corona con trasmissione alla linea femminile e in seguito alla loro discendenza maschile. L'eredità le accordò il titolo di contessa e un seggio alla camera dei lord, dove rimase fino al 1999, quando House of Lords Act 1999 rimosse i pari ereditari dalla camera.

Matrimonio e figliModifica

Il 26 ottobre 1946 sposò John Knatchbull, VII barone Brabourne (9 novembre 1924 – 23 settembre 2005), all'epoca un aiutante di suo padre in Estremo Oriente. Le nozze ebbero luogo a Romsey Abbey alla presenza di membri della famiglia reale. Le sue damigelle furono la principessa Elisabetta, la principessa Margaret, lady Pamela Mountbatten, sorella minore della sposa, e la principessa Alexandra, figlia del duca e della duchessa di Kent.[1]

In seguito divennero una delle poche coppie sposate ognuno dei quali deteneva un titolo nobiliare per proprio conto, e i cui discendenti erediteranno titoli da entrambi. Ebbero otto figli:

  • Norton Louis Philip Knatchbull, III conte Mountbatten di Birmania (nato l'8 ottobre 1947), ha sposato Penelope Eastwood (nata il 16 aprile 1953) ed hanno tre figli.
  • The Hon. Michael-John Ulick Knatchbull (nato il 24 maggio 1950), ha sposato Melissa Clare Owen (nata il 12 novembre 1960) il 1º giugno 1985 ed hanno una figlia Kelly, che è figlioccia della principessa Anna;[2] divorziarono nel 1997. Si sposò con Susan Penelope Jane Coates (nata il 23 ottobre 1959) il 6 marzo 1999 da cui ha avuto una figlia Savannah. Ha divorziato 13 febbraio 2006
  • The Hon. Anthony Knatchbull (nato e morto il 6 aprile 1952)
  • Lady Joanna Edwina Doreen Knatchbull (nata il 5 marzo 1955), ha sposato il barone Hubert Pernot du Breuil (2 febbraio 1956 – 6 settembre 2004) il 3 novembre 1984 ed ha avuto una figlia; divorziarono nel 1995; ha sposato in seconde nozze Azriel Zuckerman (nato il 18 gennaio 1943) il 19 novembre 1995 ed ha avuto un figlio.
  • Lady Amanda Patricia Victoria Knatchbull (nata il 26 giugno 1957), ha sposato Charles Vincent Ellingworth (nato il 7 febbraio 1957) il 31 ottobre 1987 ed ha tre figli maschi.[3]
  • The Hon. Philip Wyndham Ashley Knatchbull (nato il 2 dicembre 1961), ha sposato Atalanta Cowan, figlia di John Cowan, (nata il 20 giugno 1962) il 16 marzo 1991 da cui ha avuto una figlia; ha sposato Wendy Amanda Leach (nata il 20 luglio 1966) il 29 giugno 2002 ed ha due figli maschi.
  • The Hon. Nicholas Timothy Charles Knatchbull (18 novembre 1964 – 27 agosto 1979), assassinato all'età di 14 anni, insieme a suo nonno da una bomba dell'IRA.
  • The Hon. Timothy Nicholas Sean Knatchbull (nato il 18 novembre 1964), ha sposato Isabella Julia Norman (nata il 9 gennaio 1971), bis-bisnipote del IV conte di Bradford, l'11 luglio 1998[4] ed ha due figli maschi e tre femmine

Relazione della figlia con il principe CarloModifica

Come Lady Brabourne durante la vita di suo padre, il suo nucleo famigliare divenne strettamente coinvolto nella considerazione di una futura consorte per il suo procugino, Carlo, principe di Galles. Al principio del 1974, Lord Mountbatten cominciò una corrispondenza con il figlio maggiore della regina Elisabetta II e del principe Filippo circa un possibile matrimonio con la figlia di Lady Brabourne, Amanda.[5] Carlo scrisse a Lady Brabourne (che era anche sua madrina), circa il suo interesse per la figlia, e lei rispose approvando, anche se suggerì che un corteggiamento era prematuro.[6] Amanda Knatchbull rifiutò la proposta di matrimonio di Carlo nel 1980, in seguito all'assassinio di suo nonno, dove perse anche la nonna e il fratello minore.

Titoli e trattamentoModifica

Patricia Mountbatten nacque come figlia del figlio più giovane di un marchese (I marchese di Milford Haven, in precedenza principe Luigi Alessandro di Battenberg) e quindi non aveva titoli di cortesia. Diventò la figlia di un pari quando suo padre fu creato visconte, e quindi ottenne il prefisso di cortesia Honourable. Quando sposò un barone, ottenne la precedenza del marito, che si rivelò superiore a quella della figlia di un visconte. Quando il rango di suo padre fu elevato a quello di conte, tuttavia, la sua precedenza rimase la stessa, perché il rango più alto di cortesia della figlia di un conte non poteva essere rivendicato dalla moglie di un uomo come pari nel suo proprio diritto. Quando suo padre morì ed ella gli successe come contessa per una speciale procedura, Patricia Mountbatten diventò una pari per proprio diritto e dal momento che il suo titolo nobiliare era di rango più alto rispetto a quello di suo marito, aveva diritto a godere del suo titolo più alto e la precedenza. Per contrasto, il rango della sorella minore come figlia di un conte surclassò lo status di suo marito di commoner dall'agosto 1946 all'agosto del 1979 poiché quando la figlia di un pari sposa un commoner piuttosto che un pari, le è permesso di mantenere il rango derivatole dai genitori.

Colonelcies-in-chiefModifica

OnorificenzeModifica

Onorificenze britannicheModifica

  Commendatore dell'ordine dell'Impero britannico
  Dama di Grazia e Giustizia del Venerabile ordine di San Giovanni

Onorificenze straniereModifica

  Meritorious Service Cross (Canada)
«Lady Patricia, la molto onorevole contessa Mountbatten di Burma, è stata nominata colonnello in capo della Princess Patricia's Canadian Light Infantry nel 1974. Per più di 30 anni, ha dimostrato un eccezionale livello di dedizione e impegno per il reggimento e per le Forze canadesi. Ha fatto innumerevoli visite ai soldati nelle guarnigioni in tutto il paese e sul campo, comprese visite ai battaglioni che prestavano servizio in operazioni all'estero in Germania, Cipro, Bosnia-Erzegovina, Croazia e Kosovo. Come colonnello in capo, è stata un importante modello di ruolo e ha promosso attivamente il reggimento. Il continuo sostegno di Lady Patricia è stato un'ispirazione inestimabile per i soldati e le loro famiglie e ha portato grande merito alle forze canadesi e al Canada.»
— nominata il 10 luglio 1997, investita il 28 agosto 2007[8]
  Canadian Forces Decoration (Canada)

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Alessandro d'Assia Luigi II d'Assia  
 
Guglielmina di Baden  
Luigi di Battenberg  
Julia von Hauke Conte Hans Moritz von Hauke  
 
Sophie Lafontaine  
Conte Louis Mountbatten  
Luigi IV d'Assia Carlo d'Assia  
 
Elisabetta di Prussia  
Vittoria d'Assia-Darmstadt  
Alice di Sassonia-Coburgo-Gotha Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 
Vittoria del Regno Unito  
Contessa Patricia Mountbatten  
The Rt Hon. Evelyn Ashley Anthony Ashley-Cooper, VII conte di Shaftesbury  
 
Lady Emily Cowper  
Wilfrid Ashley, Barone Mount Temple  
Sybella Charlotte Farquhar Sir Walter Farquhar, III Baronetto  
 
Lady Mary Octavia Somerset  
Edwina Ashley  
Sir Ernest Cassel Jacob Cassel  
 
Amalia Rosenheim  
Amalia Cassel  
Annette Mary Maud Maxwell Robert Thompson Maxwell  
 
Mary Annie Bailey  
 

NoteModifica

  1. ^ Wedding of Lady Patricia Mountbatten 1946, su britishpathe.com, British Pathe.
  2. ^ Yvonne's Royalty Home Page: Royal Godchildren, su mypage.uniserve.ca. URL consultato il 27 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  3. ^ Willis, Daniel A., The Descendants of King George I of Great Britain, Clearfield Company, 2002, p. 719. ISBN 0-8063-5172-1
  4. ^ It's heir kissing, in Sunday Mail, 12 luglio 1998. URL consultato il 15 giugno 2013.
  5. ^ Dimbleby, pp. 204–206
  6. ^ Dimbleby
  7. ^ Canadian Press; Globe and Mail: Clarkson named colonel-in-chief of PPCLI; 7 February 2007
  8. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN187023934 · ISNI (EN0000 0003 5670 0260 · LCCN (ENno2011158685 · GND (DE1212867300 · WorldCat Identities (ENlccn-no2011158685