Apri il menu principale

Patrick Gabarrou soprannominato il Gab (Évreux, 19 luglio 1951) è un alpinista e guida alpina francese. È uno dei più forti alpinisti francesi degli anni '80 e '90 con 300 prime ascensioni.[1] Molte di queste vie si trovano nel gruppo del Monte Bianco: ha aperto ben sei nuove vie sulla parete nord delle Grandes Jorasses e altri itinerari divenuti dei classici come Divine Providence sul Grand Pilier d'Angle o il Supercouloir sul Mont Blanc du Tacul. Atleta polivalente, ha tracciato vie su roccia, ghiaccio e misto, contribuendo soprattutto all'evoluzione dell'arrampicata su ghiaccio.

Indice

BiografiaModifica

 
La parete est del Grand Pilier d'Angle su cui sale Divine Providence aperta da Gabarrou e François Marsigny nel 1984

Originario della Normandia si è dedicato al calcio fino ai diciassette anni. Ha scoperto l'alpinismo a quindici anni quando un gruppo di compagni del Liceo ha organizzato un campeggio a Le Chazelet, nelle Alpi del Delfinato. Nel 1973 si è laureato in filosofia alla Sorbona e parallelamente è divenuto guida alpina.[1][2] È stato presidente di Mountain Wilderness dal 1990 al 1994 ed è presidente onorario della sezione francese.[3]

Sposato e con una figlia, oltre alla sua attività di alpinista Patrick tiene delle conferenze in cui racconta le sue esperienze ed ascensioni.

Salite sulle AlpiModifica

Nel seguente elenco sono riportate alcune delle salite più significative di Patrick Gabarrou sulle Alpi.[4]

  • Via Bonatti - Aiguilles du Dru - 1972 - Salita con Henri Belair
  • Via Brown - Aiguille de Blaitière - 1972 - Salita invernale con Alain Nicollet
  • Goulotte Albinoni-Gabarrou - Mont Blanc du Tacul - luglio 1974 - Prima salita con Jean-Pierre Albinoni[5]
  • Supercouloir - Mont Blanc du Tacul - 18-20 maggio 1975 - Prima salita con Jean-Marc Boivin[6]
  • Boivin-Gabarrou - Les Droites - 2-3 agosto 1975 - Prima salita con Jean-Marc Boivin[7]
  • Boivin-Gabarrou - Aiguille Verte - 25 settembre 1975 - Prima salita con Jean-Marc Boivin[8]
  • Via Gabarrou-Suzuki - Aiguille Blanche de Peuterey - 28 luglio 1975 - Prima salita con Masalu Suzuki[9]
  • Direttissima Gabarrou-Silvy - Aiguille Sans Nom - 1978 - Prima salita con Philippe Silvy
  • Goulotte Nord - Dente del Gigante - 26 giugno 1979 - Prima salita con Bernard Muller[10]
  • Goulotte Gabarrou-Marsigny (o Super Goulotte) - Barre des Écrins - 31 luglio 1980 - Prima salita con François Marsigny, 1200 m/ED[11]
  • Via Gabarrou-Steiner - Monte Maudit/Spalla nord-est - 7 giugno 1981 - Prima salita con Pierre-Alain Steiner[12]
  • Hypercouloir del Brouillard - Monte Bianco - 13-14 maggio 1982 - Prima salita con Pierre-Alain Steiner[13]
  • Direttissima Gabarrou-Long - Pilastro Rosso di Brouillard - 28-29/07/1983 - Prima salita con Alexis Long[14]
  • Abominette - Monte Bianco - 25 aprile 1984 - Prima salita con Christophe Profit e Sylviane Tavernier[15]
  • Frêneysie Pascal - Monte Bianco - 20-21 aprile 1984 - Prima salita con François Marsigny[15]
  • Divine Providence - Grand Pilier d'Angle - 5-8 luglio 1984 - Prima salita con François Marsigny (la via verrà liberata da Alain Ghersen e Thierry Renault nel 1990)[16][17]
 
La parte finale del Supercouloir, la goulotte aperta da Gabarrou e Jean-Marc Boivin nel 1975
  • Cascata di Notre Dame - Monte Bianco - 14-15 ottobre 1984 - Prima salita con François Marsigny[18]
  • Fantomastic - Monte Bianco - 4-5 aprile 1985 - Prima salita con François Marsigny[15]
  • Direttissima punta Walker - Grandes Jorasses - 1986 - Prima salita con Hervé Bouvard
  • Direttissima punta Margherita - Grandes Jorasses - 1992 - Prima salita con Christian Appertet
  • Aux amis disparus - Cervino / Naso di Zmutt - 1992 - Prima salita con Lionel Daudet
  • Oméga - Petites Jorasses - 24-25 marzo 1994 - Prima salita con Ferran Latorre[19]
  • Dies Irae - Punta Gnifetti - 29-30 marzo 1994 - Prima salita con Ferran Latorre[20]
  • Directe pour Tobias - Punta Gnifetti - 7-9 agosto 1998 - Prima salita con Christophe Ducros, via dedicata allo scomparso alpinista Tobias Heymann[20]
  • Free Tibet - Cervino / Naso di Zmutt - 2000 - Prima salita con Cesare Ravaschietto
  • Padre Pio Prega per tutti - Cervino / Picco Muzio - 2002 - Prima salita con Cesare Ravaschietto[21]
  • A Lei - Grandes Jorasses - 2003 - Prima salita con Philippe Batoux e Benoît Robert
  • Heidi - Grandes Jorasses - 17-21 marzo 2005 - Prima salita con Philippe Batoux e Christophe Dumarest[22]
  • Jean Chri - Monte Bianco - 2007 - Prima salita con Christophe Dumarest, sale il Pilastro Nascosto del Freney, dedicata all'amico scomparso Jean-Christophe Lafaille[23]
  • Hugues d'en haut - Grandes Jorasses - 2008 - Prima salita con Michel Coranotte, dedicata all'amico scomparso Hugues d'Aubarede[24]

NoteModifica

  1. ^ a b (FR) Antoine Chandellier, Patrick Gabarrou: 60 ans et toujours premier de cordée, ledauphine.com, 29 ottobre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  2. ^ Patrick Gabarrou, up-climbing.com, 17 novembre 2009. URL consultato il 28 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2012).
  3. ^ (FR) Patrick Gabarrou, mountainwilderness.fr. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  4. ^ (FR) Réalisations majeures et expéditions, patrickgabarrou.com. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  5. ^ Damilano, p. 134
  6. ^ Damilano, p. 142
  7. ^ Damilano, p. 122
  8. ^ Damilano, p. 134
  9. ^ Damilano, p. 209
  10. ^ Damilano, p. 276
  11. ^ Constant, p. 128
  12. ^ Labande, p. 98
  13. ^ Labande, p. 72
  14. ^ Labande, p. 74
  15. ^ a b c Damilano, p. 238
  16. ^ North east side of Grand Pilier d'Angle, summitpost.org. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  17. ^ Divine Providence, up-climbing.com, 28 ottobre 2008. URL consultato il 28 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2013).
  18. ^ Labande, p. 73
  19. ^ Damilano, p. 204
  20. ^ a b Monte Rosa: Punta Gnifetti, il moderno Est, ossolaclimbing.org, 10 marzo 2010. URL consultato il 28 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2012).
  21. ^ (EN) Lindsay Griffin, Area Notes 2002 (PDF), in The Alpine Journal, 2003, p. 231. URL consultato il 12 luglio 2012.
  22. ^ Grandes Jorasses: nuova via per Gabarrou, Batoux, Dumarest, planetmountain.com, 1º aprile 2005. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  23. ^ (EN) Lindsay Griffin, Dumarest and Gabarrou climb Hidden Pillar of Freney, alpinist.com, 23 ottobre 2007. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  24. ^ G.Jorasses: via per Hugues, vittima del K2, montagna.tv, 24 settembre 2008. URL consultato il 28 dicembre 2011.

BibliografiaModifica

  • François Labande, Monte Bianco Vol. 1 Guida Vallot, Edizioni Mediterranee, 1988, ISBN 88-272-0239-0.
  • (FR) François Damilano, Neige, glace et mixte - Tome 1, JMEditions, 2005, ISBN 978-2-9521881-1-1.
  • (FR) François Damilano, Neige, glace et mixte - Tome 2, JMEditions, 2006, ISBN 978-2-9521881-3-5.
  • (FR) Sébastien Constant, Ascensions en neige et mixte - Tome 1, Editions Constant, 2009, ISBN 978-2-918970-00-2.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN12502188 · ISNI (EN0000 0000 0289 7035 · BNF (FRcb140023857 (data)