Patriomanis americanus

(Reindirizzamento da Patriomanis)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Patriomanis
Patriomanis americana.jpg
Tibia e calcagno destri di Patriomanis americanus
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
Ordine Pholidota
Famiglia Patriomanidae
Genere Patriomanis
Specie P. americanus

Il patriomane (Patriomanis americanus) è un mammifero estinto appartenente ai folidoti. Visse nell'Eocene superiore (circa 37 – 34 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica. È l'unico pangolino americano noto.

DescrizioneModifica

Questo animale doveva assomigliare molto agli odierni pangolini, e come questi possedeva un corpo ricoperto da strutture simili a scaglie dure e larghe. Come le forme attuali e altre forme estinte (ad esempio Eomanis), Patriomanis era completamente privo di denti, e il palato era caratterizzato da una bassa fossa longitudinale, una caratteristica tipica dei mammiferi che si nutrono di formiche (probabilmente associata alla presenza di una lunga lingua protrattile). Rispetto al più antico Eomanis, Patriomanis era dotato di alcune caratteristiche che si riscontrano nei pangolini attuali, come una sinfisi mandibolare simile a una doccia e un paio di estensioni simili a canini che si proiettavano lateralmente. Erano inoltre presenti falangi ungueali fessurate, uno scafolunare fuso e zigapofisi intersecantisi fra loro nelle vertebre lombari. Era tuttavia più primitivo dell'attuale Manis nella presenza di un terzo trocantere sul femore e di una testa dell'astragalo convessa (nei manidi attuali è concava).

ClassificazioneModifica

Patriomanis americanus venne descritto per la prima volta da Emry nel 1970 sulla base di resti frammentari rinvenuti in terreni dell'Eocene superiore del Wyoming. Successivamente venne ritrovato altro materiale, tra cui uno scheletro pressoché completo e articolato, con tanto di cranio e mandibola (Gaudin ed Emry, 2002). Patriomanis rappresenta l'unica specie nordamericana di pangolino, e testimonia l'evoluzione di questo gruppo anche sul suolo americano, derivato da forme europee più primitive (Eomanis). Pangolini più evoluti (Necromanis e i generi attuali) appariranno dall'Oligocene in avanti. Un genere assai simile è Cryptomanis dell'Eocene della Cina.

BibliografiaModifica

  • Emry, R. J. 1970. A North American Oligocene pangolin and other additions to the Pholidota. Bulletin of the American Museum of Natural History 142:455–510.
  • Gaudin, T. J., and R. J. Emry. 2002. The late Eocene pangolin Patriomanis from North America, and a new genus of pangolin from the late Eocene of Nei Mongol, China (Mammalia, Pholidota). Journal of Vertebrate Paleontology 22 (supplement to no. 3):57A.
  • Emry, R.J.2004. The edentulous skull of the North American pangolin, Patriomanis americanus. Bulletin of the American Museum of Natural History 285:130–138.
  • Gaudin, T.J.; Emry, R.J.; Morris, J. (2016). "Skeletal anatomy of the North American pangolin Patriomanis americana (Mammalia, Pholidota) from the Latest Eocene of Wyoming (USA)". Smithsonian Contributions to Paleobiology. doi:10.5479/si.1943-6688.98

Collegamenti esterniModifica