Apri il menu principale

Pattinaggio di velocità ai XXIII Giochi olimpici invernali - Inseguimento a squadre femminile

Bandiera olimpica Speed skating pictogram.svg
Inseguimento a squadre femminile
Pyeongchang 2018
Informazioni generali
Luogo Ovale di Gangneung
Periodo 19-21 febbraio
Partecipanti 29 da 8 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Miho Takagi
Ayano Sato
Nana Takagi
Ayaka Kikuchi
Giappone Giappone
Medaglia d'argento Marrit Leenstra
Ireen Wüst
Antoinette de Jong
Lotte van Beek
Paesi Bassi Paesi Bassi
Medaglia di bronzo Heather Bergsma
Brittany Bowe
Mia Manganello
Carlijn Schoutens
Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Soči 2014 Pechino 2022

La gara dell'inseguimento a squadre femminile di pattinaggio di velocità dei XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang si è svolta tra il 19 e il 21 febbraio 2018 sulla pista dell'ovale di Gangneung.

La squadra giapponese ha conquistato la medaglia d'oro, mentre l'argento e il bronzo sono andati rispettivamente alla squadra olandese e a quella statunitense.[1]

Indice

RecordModifica

Prima della manifestazione il record del mondo e il record olimpico erano i seguenti:[2]

  2'50"87   Giappone
Miho Takagi
Ayano Sato
Nana Takagi
8 dicembre 2017
  Salt Lake City, Stati Uniti
  2'58"05   Paesi Bassi
Marrit Leenstra
Jorien ter Mors
Ireen Wüst
22 febbraio 2014
  Soči, Russia

Durante la competizione è stato battuto il seguente record:[3][4]

Data Evento Atlete Nazione Tempo Record
19 febbraio Quarto di finale 1 Marrit Leenstra
Ireen Wüst
Antoinette de Jong
  Paesi Bassi 2'55"61  
21 febbraio Finale A Miho Takagi
Ayano Sato
Nana Takagi
  Giappone 2'53"89  

RisultatiModifica

Quarti di finaleModifica

Pos. Batteria Nazione Atlete Tempo Note
1 1   Paesi Bassi Antoinette de Jong
Marrit Leenstra
Ireen Wüst
2'55"61  , QSF1
2 2   Giappone Ayano Sato
Miho Takagi
Nana Takagi
2'56"09 QSF2
3 3   Canada Ivanie Blondin
Josie Morrison
Isabelle Weidemann
2'59"02 QSF2
4 4   Stati Uniti d'America Heather Bergsma
Brittany Bowe
Mia Manganello
2'59"75 QSF1
5 2   Cina Han Mei
Hao Jiachen
Li Dan
3'00"01 QFC
6 3   Germania Roxanne Dufter
Gabriele Hirschbichler
Claudia Pechstein
3'02"65 QFC
7 1   Corea del Sud Kim Bo-reum
Noh Seon-yeong
Park Ji-woo
3'03"76 QFD
8 4   Polonia Katarzyna Bachleda-Curuś
Natalia Czerwonka
Luiza Złotkowska
3'04"80 QFD

SemifinaliModifica

Pos. Nazione Atlete Tempo Distacco Note
Semifinale 1
1   Paesi Bassi Antoinette de Jong
Lotte van Beek
Ireen Wüst
3'00"41 - QA
2   Stati Uniti d'America Heather Bergsma
Mia Manganello
Carlijn Schoutens
3'07"28 +6"87 QB
Semifinale 2
1   Giappone Ayaka Kikuchi
Miho Takagi
Nana Takagi
2'58"94 - QA
2   Canada Ivanie Blondin
Keri Morrison
Isabelle Weidemann
3'01"84 +2"90 QB

FinaliModifica

Pos. Nazione Atlete Tempo Distacco Note
Finale A
    Giappone Ayano Sato
Miho Takagi
Nana Takagi
2'53"89 -  
    Paesi Bassi Antoinette de Jong
Marrit Leenstra
Ireen Wüst
2'55"48 +1"59
Finale B
    Stati Uniti d'America Heather Bergsma
Brittany Bowe
Mia Manganello
2'59"27 -
4   Canada Ivanie Blondin
Josie Morrison
Isabelle Weidemann
2'59"72 +0"45
Finale C
5   Cina Hao Jiachen
Li Dan
Liu Jing
3'00"04 -
6   Germania Roxanne Dufter
Gabriele Hirschbichler
Claudia Pechstein
3'04"67 +4"63
Finale D
7   Polonia Karolina Bosiek
Natalia Czerwonka
Luiza Złotkowska
3'03"11 -
8   Corea del Sud Kim Bo-reum
Noh Seon-yeong
Park Ji-woo
3'07"30 +4"19

NoteModifica

  1. ^ (EN) Speed Skating Ladies' Team Pursuit Medallists (PDF), su olympic.org, 21 febbraio 2018. URL consultato il 22 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2018).
  2. ^ (EN) Speed Skating Ladies' Team Pursuit Start List (PDF), su olympic.org, 19 febbraio 2018. URL consultato il 25 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2018).
  3. ^ (EN) Speed Skating Ladies' Team Pursuit Quarterfinals Records Broken/Equalled (PDF), su olympic.org, 19 febbraio 2018. URL consultato il 22 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2018).
  4. ^ (EN) Speed Skating Ladies' Team Pursuit Finals Records Broken/Equalled (PDF), su olympic.org, 21 febbraio 2018. URL consultato il 22 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2018).

Collegamenti esterniModifica