Apri il menu principale
Paul Pogba
FRA-ARG (11) - Paul Pogba (cropped).jpg
Pogba con la nazionale francese al campionato del mondo 2018
Nazionalità Francia Francia
Altezza 191 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Manchester Utd
Carriera
Giovanili
1999-2006Roissy-en-Brie
2006-2007Torcy
2007-2009Le Havre
2009-2012Manchester Utd
Squadre di club1
2011-2012Manchester Utd3 (0)
2012-2016Juventus124 (28)
2016-Manchester Utd92 (24)
Nazionale
2008-2009Francia Francia U-1617 (1)
2010 Francia Francia U-1710 (2)
2010-2011Francia Francia U-186 (1)
2011-2012Francia Francia U-1912 (4)
2012-2013Francia Francia U-2013 (4)
2013-Francia Francia69 (10)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Russia 2018
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Francia 2016
Transparent.png Mondiali di calcio Under-20
Oro Turchia 2013
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Bronzo Estonia 2012
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Bronzo Liechtenstein 2010
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 giugno 2019

Paul Labile Pogba (Lagny-sur-Marne, 15 marzo 1993) è un calciatore francese di origini guineane, centrocampista del Manchester Utd e della nazionale francese, con cui si è laureato vicecampione d'Europa nel 2016 e campione del mondo nel 2018.

Cresciuto nel settore giovanile dei Red Devils, con cui ha conquistato una FA Youth Cup (2010-2011), passa nel 2012 alla Juventus vincendo quattro campionati italiani consecutivi (dal 2012-2013 al 2015-2016), due Coppe Italia anch'esse consecutive (2014-2015 e 2015-2016) e tre Supercoppe di Lega (2012, 2013 e 2015); tornato nel 2016 al Manchester Utd — con il trasferimento all'epoca più oneroso nella storia del calcio[1] —, vince una UEFA Europa League (2016-2017) e una Coppa di Lega inglese (2016-2017).

Con la nazionale ha preso parte ai Mondiali di Brasile 2014 e Russia 2018, trionfando in quest'ultimo, ed è stato finalista all'Europeo di Francia 2016; in ambito giovanile, con la Francia Under-20 ha vinto i Mondiali Under-20 di Turchia 2013.

Considerato fin dall'adolescenza tra i maggiori talenti europei della sua generazione,[2] si è reso protagonista di una veloce maturazione che ne ha fatto, a poco più di vent'anni, uno dei migliori centrocampisti del panorama internazionale.[3]

Indice

Biografia

La sua famiglia emigrò in Francia dalla Guinea.[4] Ha due fratelli maggiori, i gemelli Florentin e Mathias, anche loro calciatori[5] così come lo zio materno Riva Touré, ex giocatore della prima divisione guineana, il primo a intravedere del talento in un Paul ancora bambino.[6]

Caratteristiche tecniche

 
Pogba in azione alla Juventus nel 2012: si nota la longilinea struttura fisica del giocatore nonché i lunghi arti inferiori.

È un incontrista ambidestro che possiede forza atletica, abilità nel pressing e personalità, caratteristiche che in mezzo al campo gli permettono di recuperare palloni e vincere contrasti[4] — soprattutto grazie alle sue lunghe gambe, paragonate da molti ai tentacoli di una piovra, che gli hanno fatto guadagnare il soprannome di Polpo Paul (in assonanza con l'omonimo cefalopode).[7] Dotato di visione di gioco, è capace di organizzare la manovra d'attacco e di accompagnarla, fornendo l'ultimo passaggio ai finalizzatori dell'azione oppure inserendosi lui stesso negli spazi.[4]

Dimostra inoltre potenza e precisione balistica nel tiro da fuori area,[8] da cui l'altro suo nomignolo di PogBoom.[9] La sua posizione preferita è quella di regista davanti alla difesa, ma grazie alla sua mobilità in mezzo al campo sa ben proporsi anche come mezzala.[5][10] Dal punto di vista tattico, il suo apporto risulta efficace anche in posizione più arretrata, quando limita la sua libertà di movimento e le sue sortite in area avversaria in favore di un maggior lavoro di contenimento in mezzo al campo; situazione, questa, più frequente a vedersi con la rappresentativa nazionale.[11]

Fisicamente paragonato agli esordi a Patrick Vieira,[7][12] è cresciuto avendo come modelli Yaya Touré e il connazionale Abou Diaby.[6] A livello atletico è agile e rapido nei movimenti,[4][5] esibendo un mix tra fisicità ed efficacia; dimostra inoltre pulizia nei tocchi di palla e tempismo nei contrasti, il tutto unito a una buona dose di carisma e personalità in campo.[13] Nel 2016, il suo caratteristico modo di esultare dopo aver segnato un gol, consistente in un passo di dab, contribuì a fare di questa danza un fenomeno sociale.[14][15]

Carriera

Club

A sei anni i suoi genitori lo portano a giocare nel Roissy-en-Brie, squadra dell'eponima banlieue parigina in cui è cresciuto, dove rimane fino ai tredici anni guadagnandosi il soprannome de La Pioche ("Il piccone").[6] Dopo aver superato un provino, nel 2006 la società calcistica del Torcy lo accoglie nelle file della sua Under-13,[16] rimanendo tuttavia solo un anno coi Torcéens prima di passare a titolo gratuito all'accademia giovanile del Le Havre, tra le più prestigiose di Francia.[17] Nel biennio trascorso in Alta Normandia Pogba guida l'Under-16 del Le HAC sino alla finale per il titolo nazionale, persa contro il Lens.[4]

Manchester Utd

Nel 2009 si accasa oltre Manica al Manchester Utd. Il Le Havre denuncia in seguito alla FIFA delle irregolarità nel trasferimento, avvenuto a titolo gratuito,[17] sostenendo che la società inglese, per convincere la famiglia del giocatore, aveva promesso loro un'abitazione e circa novantamila sterline;[4] in seguito il club francese, che deve contemporaneamente fronteggiare un caso simile anche col Torcy,[16] decide di chiudere il contenzioso accordandosi con i Red Devils per un conguaglio in denaro.[4][17] Voluto da Alex Ferguson, viene così inserito nelle giovanili dei rossi di Manchester.[4] Con l'Under-18 risulta decisivo per la conquista della FA Youth Cup,[18] realizzando una rete contro i pari età del Chelsea in semifinale,[19] e giocando poi anche le finali contro lo Sheffield Utd. Con la squadra riserve colleziona invece 12 presenze, 3 gol e 5 assist.[4]

Il 20 settembre 2011 esordisce in prima squadra nella vittoria per 3-0 in Football League Cup sul Leeds Utd.[20] In campionato, fa il suo debutto il 31 gennaio 2012 nella sfida vinta contro lo Stoke City,[4] mentre quattro giorni dopo è il turno della prima presenza nelle coppe europee, scendendo in campo contro l'Athletic Bilbao nel ritorno degli ottavi di Europa League.[13] Quando sembra pronto per lui un posto nell'organico della prima squadra, il ritorno al calcio giocato di Paul Scholes il quale pochi mesi prima si era inizialmente ritirato dall'attività agonistica, lo relega ai margini della rosa:[21] desideroso di giocare, entra in rotta col tecnico Ferguson (il quale accuserà di questa mossa il procuratore del giocatore, Mino Raiola[22]) scegliendo di non rinnovare con il Manchester Utd e di svincolarsi al termine della stagione; peraltro, un infortunio alla caviglia pone fine in anticipo alla sua ultima annata in Inghilterra.[13]

Juventus

 
Pogba con la maglia dei Bianconeri nell'estate 2014

Il 3 agosto 2012 approda a parametro zero alla squadra italiana della Juventus.[23] Inizialmente acquistato in prospettiva come alter ego di Andrea Pirlo, ben presto Pogba emerge nel ruolo di mezzala, e nonostante la giovane età si ritaglia in breve un proprio spazio nell'organico bianconero.[10] Fa il suo esordio da titolare in Serie A il 22 settembre 2012, nel successo casalingo dei bianconeri 2-0 sul Chievo,[24] mentre il 2 ottobre successivo debutta in Champions League, subentrando sul finire della sfida interna della fase a gironi contro lo Šachtar,[25] e il 20 dello stesso mese sigla la sua prima rete in maglia bianconera, nella vittoria in campionato 2-0 allo Stadium contro il Napoli.[26] Utilizzato dal tecnico Antonio Conte sempre più frequentemente, le prestazioni offerte dal giocatore nel prosieguo della stagione portano l'allenatore a modificare il modulo di gioco della squadra, per poter schierare il francese con continuità nel centrocampo bianconero.[27] Alla fine della sua prima, vera, stagione da professionista, arriva il primo scudetto per Pogba,[28] il quale si afferma come la maggiore rivelazione della formazione torinese oltreché del campionato.[29]

Nella prima gara ufficiale della stagione 2013-2014, la Supercoppa italiana contro la Lazio, Pogba viene eletto miglior giocatore della finale,[30] col francese che subentra all'infortunato Marchisio nel corso del primo tempo e apre le marcature nel 4-0 che consegna il trofeo alla Vecchia Signora.[31] In campionato, il 29 settembre 2013 è un suo gol a decidere il derby della Mole contro il Torino.[32] Al termine dell'anno solare, viene premiato con l'European Golden Boy come miglior giovane calciatore d'Europa.[33] Il 20 febbraio 2014 debutta in Europa League coi colori bianconeri, segnando al contempo la sua prima rete nella manifestazione, nel 2-0 casalingo al Trabzonspor valevole per l'andata dei sedicesimi di finale;[34] in campo continentale raggiunge coi piemontesi la semifinale della manifestazione, mentre in Serie A arriva a fine stagione il secondo scudetto di fila per Pogba.[35] Il centrocampista francese, ormai stabilmente titolare pur a fronte della giovane età,[36] chiude la seconda annata in bianconero con 9 reti in 51 presenze tra campionato e coppe, risultando il bianconero maggiormente utilizzato in stagione.[37]

Nell'annata 2014-2015, coi bianconeri ora allenati da Massimiliano Allegri, il 4 novembre Pogba bagna la centesima presenza in maglia juventina siglando il suo primo gol in Champions League, quello del definitivo 3-2 all'Olympiakos.[38] All'inizio del 2015, il 15 gennaio sigla il suo primo gol in Coppa Italia, nella vittoria 6-1 agli ottavi di finale contro il Verona.[39] Il successivo 19 marzo, durante il retour match degli ottavi di Champions League sul campo del Borussia Dortmund, subisce una lesione al bicipite femorale destro che lo costringe a fermarsi per i successivi due mesi.[40] L'infortunio gli fa festeggiare lontano dal campo il suo terzo scudetto consecutivo,[41] mentre riesce a recuperare per la finale di Coppa Italia, vinta il 20 maggio a Roma battendo la Lazio 2-1 ai tempi supplementari,[42][43] per quello che è il primo double nazionale del francese. Chiude la stagione il 6 giugno, a Berlino, scendendo in campo per la prima volta in una finale di Champions League, seppur i bianconeri non riescano a sollevare il trofeo, battuti 1-3 dal Barcellona.[44]

Apre la stagione 2015-2016, la sua quarta e ultima a Torino, con il successo nella Supercoppa italiana, la terza per il giocatore, vinta l'8 agosto a Shanghai contro la Lazio,[45] in cui il francese serve a Dybala l'assist del definitivo 2-0.[46] Intanto sul piano personale, alla fine dell'anno solare viene inserito per la prima volta nella Squadra dell'anno UEFA[47] e nel FIFA/FIFPro World XI,[48] piazzandosi inoltre al quindicesimo posto nella classifica del Pallone d'oro FIFA.[49] Termina la stagione segnando 10 reti in tutte le competizioni e primeggiando nella classifica dei rifinitori della Serie A,[50] risultando fondamentale nel conseguimento del secondo double consecutivo della Juventus, che a corollario di una rimonta-record[51] si aggiudica sia lo scudetto[52] — il quarto per Pogba nonché quinto di fila della Juventus, contribuendo a far bissare al club il suo Quinquennio d'oro[53] — sia la Coppa Italia.[54]

Ritorno a Manchester

 
Pogba in azione con la maglia dei Red Devils nel 2017

Il 9 agosto 2016 viene ufficializzato il ritorno di Pogba al Manchester Utd.[55][56] Per riacquistare a titolo definitivo il suo ex calciatore, il club inglese sborsa una somma complessiva di 105 milioni di euro (di cui 72 e mezzo finiti effettivamente alla Juventus e 27 al procuratore Mino Raiola):[57] si tratta, in quel momento, del trasferimento più oneroso nella storia del calcio.[1]

Il suo secondo debutto con la maglia dei Red Devils avviene il 19 agosto seguente, nella vittoria casalinga per 2-0 contro il Southampton valida per la 2ª giornata di Premier League. Il 24 settembre trova invece il suo primo gol in assoluto con la maglia dei mancuniani, nel 4-1 interno ai campioni in carica del Leicester City. Il 24 maggio 2017 segna il primo dei due gol che permettono al Manchester Utd di vincere la UEFA Europa League, superando in finale 2-0 l'Ajax.[58]

Apre la stagione 2017-2018 giocando la sua prima finale di Supercoppa UEFA, persa 1-2 contro il Real Madrid.

Nazionale

Nazionali giovanili

Pogba ha indossato per la prima volta la maglia nazionale nel 2008 con l'Under-16. L'anno dopo fa il suo debutto con l'U-17, con cui partecipa al campionato europeo di categoria chiuso dai giovani francesi al terzo posto (a pari merito con la Turchia). Sempre nel 2010, con l'arrivo del commissario tecnico Pierre Mankowski, fa il suo debutto anche nell'U-18. L'anno successivo veste per la prima volta la maglia dell'U-19, con cui nel 2012 ottiene un altro terzo posto (stavolta assieme all'Inghilterra) al campionato europeo di categoria.

Nel 2013 è il capitano della Francia U-20[4] che trionfa in Turchia al campionato mondiale di categoria: si tratta del primo titolo per i transalpini nella storia della competizione. Nel corso del torneo, Pogba va a segno dal dischetto nella sfida dei quarti contro l'Uzbekistan[59] e, nella finale del 13 luglio contro i pari età dell'Uruguay, realizza il primo dei tiri di rigore con cui i giovani Bleuets vincono il titolo mondiale,[60][61] venendo al contempo eletto miglior giocatore della manifestazione.[60][62]

Nazionale maggiore

 
Pogba con la nazionale francese in un'amichevole contro la Russia del 2018.

Il 14 marzo 2013, quando ancora milita nell'Under-20 francese, Pogba viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore dal commissario tecnico Didier Deschamps per le qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2014;[63] esordisce da titolare il 22 del mese, nella partita interna vinta 3-1 contro la Georgia.[64][65] Sigla poi il suo primo gol con la nazionale maggiore il 10 settembre 2013, realizzando l'ultima rete francese nel successo dei Bleus 4-2 in casa della Bielorussia.[66]

L'anno seguente viene inserito da Deschamps nella lista dei 23 convocati per il campionato del mondo 2014 in Brasile.[67] L'esordio nel mondiale avviene il 15 giugno, nel match vinto 3-0 contro l'Honduras, in cui si procura il rigore del vantaggio dei Bleus;[68] il 30 giugno, nella sfida degli ottavi contro la Nigeria, il centrocampista mette a segno il suo primo gol nel torneo iridato, aprendo le marcature nel 2-0 finale dei francesi.[69] Conclude la sua prima rassegna iridata con un'eliminazione ai quarti per mano della Germania[70] poi futura campione del mondo, venendo eletto a fine torneo miglior giovane dell'edizione.[71]

Due anni dopo viene convocato per il campionato d'Europa 2016 in Francia.[72] Nonostante Pogba contribuisca al cammino dei Bleus verso la finale, dapprima con una rete ai quarti contro l'Islanda,[73] e poi con un assist nella semifinale contro la Germania campione del mondo in carica,[74] il centrocampista disputa un Europeo globalmente al di sotto delle aspettative.[75] Nella finale di Saint-Denis, è titolare nella sconfitta 0-1 ai tempi supplementari contro il Portogallo.[76]

Convocato per il campionato del mondo 2018 in Russia, disputa tutte le gare del torneo da titolare, risultando stavolta decisivo in numerose occasioni. Sua una delle quattro reti dei Bleus nella vittoriosa finale di Mosca contro la Croazia (4-2), che permette ai francesi di laurearsi campioni del mondo per la seconda volta nella storia.[77]

Statistiche

Presenze e reti nei club

Statistiche aggiornate al 14 aprile 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012   Manchester Utd PL 3 0 FACup+CdL 0+3 0 UCL+UEL 0+1 0 CS 0 0 7 0
2012-2013   Juventus A 27 5 CI 2 0 UCL 8 0 SI 0 0 37 5
2013-2014 A 36 7 CI 0 0 UCL+UEL 6+8 0+1 SI 1 1 51 9
2014-2015 A 26 8 CI 4 1 UCL 10 1 SI 1 0 41 10
2015-2016 A 35 8 CI 5 1 UCL 8 1 SI 1 0 49 10
Totale Juventus 124 28 11 2 40 3 3 1 178 34
2016-2017   Manchester Utd PL 30 5 FACup+CdL 2+4 0+1 UEL 15 3 CS 0 0 51 9
2017-2018 PL 27 6 FACup+CdL 3+1 0 UCL 5 0 SU 1 0 37 6
2018-2019 PL 30 13 FACup+CdL 3+0 1+0 UCL 8 2 - - - 41 16
Totale Manchester Utd 90 24 16 2 29 5 1 0 136 31
Totale carriera 214 52 27 4 69 8 4 1 314 65

Cronologia presenze e reti in nazionale

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-3-2013 Saint-Denis Francia   3 – 1   Georgia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Saint-Denis Francia   0 – 1   Spagna Qual. Mondiali 2014 -     77’, 78’
10-9-2013 Homel' Bielorussia   2 – 4   Francia Qual. Mondiali 2014 1
11-10-2013 Parigi Francia   6 – 0   Australia Amichevole -   63’
15-10-2013 Saint-Denis Francia   3 – 0   Finlandia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Kiev Ucraina   2 – 0   Francia Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Saint-Denis Francia   3 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Saint-Denis Francia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   81’
27-5-2014 Saint-Denis Francia   4 – 0   Norvegia Amichevole 1   45’
1-6-2014 Nizza Francia   1 – 1   Paraguay Amichevole -
8-6-2014 Lilla Francia   8 – 0   Giamaica Amichevole -   71’
15-6-2014 Porto Alegre Francia   3 – 0   Honduras Mondiali 2014 - 1º turno -   57’
20-6-2014 Salvador Svizzera   2 – 5   Francia Mondiali 2014 - 1º turno -   63’
25-6-2014 Rio de Janeiro Ecuador   0 – 0   Francia Mondiali 2014 - 1º turno -
30-6-2014 Brasilia Francia   2 – 0   Nigeria Mondiali 2014 - Ottavi di finale 1
4-7-2014 Rio de Janeiro Francia   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - Quarti di finale -
4-9-2014 Saint-Denis Francia   1 – 0   Spagna Amichevole -
7-9-2014 Belgrado Serbia   1 – 1   Francia Amichevole 1   72’ -   74’
11-10-2014 Saint-Denis Francia   2 – 1   Portogallo Amichevole 1
14-10-2014 Erevan Armenia   0 – 3   Francia Amichevole -   46’
14-11-2014 Rennes Francia   1 – 1   Albania Amichevole -
18-11-2014 Marsiglia Francia   1 – 0   Svezia Amichevole -
13-6-2015 Elbasan Albania   1 – 0   Francia Amichevole -   46’
4-9-2015 Lisbona Portogallo   0 – 1   Francia Amichevole -
7-9-2015 Bordeaux Francia   2 – 1   Serbia Amichevole -
13-11-2015 Saint-Denis Francia   2 – 0   Germania Amichevole -
17-11-2015 Londra Inghilterra   2 – 0   Francia Amichevole -   46’
25-3-2016 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Francia Amichevole -   87’
29-3-2016 Saint-Denis Francia   4 – 2   Russia Amichevole -   70’
30-5-2016 Nantes Francia   3 – 2   Camerun Amichevole -   65’
4-6-2016 Longeville-lès-Metz Francia   3 – 0   Scozia Amichevole -
10-6-2016 Saint-Denis Francia   2 – 1   Romania Euro 2016 - 1º turno -   77’
15-6-2016 Marsiglia Francia   2 – 0   Albania Euro 2016 - 1º turno -   46’
19-6-2016 Lilla Svizzera   0 – 0   Francia Euro 2016 - 1º turno -
26-6-2016 Lione Francia   2 – 1   Irlanda Euro 2016 - Ottavi di finale -
3-7-2016 Saint-Denis Francia   5 – 2   Islanda Euro 2016 - Quarti di finale 1
7-7-2016 Marsiglia Germania   0 – 2   Francia Euro 2016 - Semifinale -
10-7-2016 Saint-Denis Portogallo   1 – 0 dts   Francia Euro 2016 - Finale -   115’
1-9-2016 Bari Italia   1 – 3   Francia Amichevole -
6-9-2016 Barysaŭ Bielorussia   0 – 0   Francia Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2016 Saint-Denis Francia   4 – 1   Bulgaria Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2016 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Francia Qual. Mondiali 2018 1   79’
11-11-2016 Saint-Denis Francia   2 – 1   Svezia Qual. Mondiali 2018 1   90’
15-11-2016 Lens Francia   0 – 0   Costa d'Avorio Amichevole -   46’
2-6-2017 Rennes Francia   5 – 0   Paraguay Amichevole -   46’
9-6-2017 Solna Svezia   2 – 1   Francia Qual. Mondiali 2018 -   65’
13-6-2017 Saint-Denis Francia   3 – 2   Inghilterra Amichevole -
31-8-2017 Saint-Denis Francia   4 – 0   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Tolosa Francia   0 – 0   Lussemburgo Qual. Mondiali 2018 -   80’
23-3-2018 Saint Denis Francia   2 – 3   Colombia Amichevole -   65’
27-3-2018 San Pietroburgo Russia   1 – 3   Francia Amichevole 1
28-5-2018 Saint-Denis Francia   2 – 0   Irlanda Amichevole -   77’
1-6-2018 Nizza Francia   3 – 1   Italia Amichevole -   87’
9-6-2018 Lione Francia   1 – 1   Stati Uniti Amichevole -
16-6-2018 Kazan' Francia   2 – 1   Australia Mondiali 2018 - 1º turno -
21-6-2018 Ekaterinburg Francia   1 – 0   Perù Mondiali 2018 - 1º turno -   86’   89’
30-6-2018 Kazan' Francia   4 – 3   Argentina Mondiali 2018 - Ottavi di finale -
6-7-2018 Nižnij Novgorod Uruguay   0 – 2   Francia Mondiali 2018 - Quarti di finale -
10-7-2018 San Pietroburgo Francia   1 – 0   Belgio Mondiali 2018 - Semifinale -
15-7-2018 Mosca Francia   4 – 2   Croazia Mondiali 2018 - Finale 1
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania   0 – 0   Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
9-9-2018 Parigi Francia   2 – 1   Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
11-10-2018 Guingamp Francia   2 – 2   Islanda Amichevole -   67’
16-10-2018 Saint-Denis Francia   2 – 1   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
22-3-2019 Chișinău Moldavia   1 – 4   Francia Qual. Euro 2020 -
25-3-2019 Saint-Denis Francia   4 – 0   Islanda Qual. Euro 2020 -
4-6-2019 Nantes Francia   2 – 0   Bolivia Amichevole -
8-6-2019 Konya Turchia   2 – 0   Francia Qual. Euro 2020 -
11-6-2019 Andorra la Vella Andorra   0 – 4   Francia Qual. Euro 2020 -   81’
Totale Presenze 69 Reti 10
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia Under-20
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-9-2012 Qinhuangdao Francia Under-20   0 – 0   Cina Under-20 Amichevole - cap.
9-9-2012 Qinhuangdao Francia Under-20   3 – 1   Corea del Nord Under-20 Amichevole 1 cap.   71’
11-9-2012 Qinhuangdao Messico Under-20   1 – 3   Francia Under-20 Amichevole - cap.
13-11-2012 Mont-de-Marsan Francia Under-20   2 – 1   Ucraina Under-20 Amichevole - cap.
5-2-2013 Créteil Francia Under-20   2 – 0   Portogallo Under-20 Amichevole - cap.
11-6-2013 Romorantin Francia Under-20   3 – 1   Grecia Under-20 Amichevole 1 cap.   84’
14-6-2013 Amiens Francia Under-20   2 – 2   Colombia Under-20 Amichevole 1 cap.
21-6-2013 Istanbul Francia Under-20   3 – 1   Ghana Under-20 Mondiali Under-20 2013 - 1º turno - cap.   37’
24-6-2013 Istanbul Francia Under-20   1 – 1   Stati Uniti Under-20 Mondiali Under-20 2013 - 1º turno - cap.   83’
2-7-2013 Gaziantep Francia Under-20   4 – 1   Turchia Under-20 Mondiali Under-20 2013 - Ottavi di finale - cap.
6-7-2013 Rize Francia Under-20   4 – 0   Uzbekistan Under-20 Mondiali Under-20 2013 - Quarti di finale 1 cap.
10-7-2013 Bursa Francia Under-20   2 – 1   Ghana Under-20 Mondiali Under-20 2013 - Semifinale - cap.
13-7-2013 Istanbul Francia Under-20   0 – 0 dts
(4-1 dcr)
  Uruguay Under-20 Mondiali Under-20 2013 - Finale - cap.   61’
Totale Presenze 13 Reti 4

Palmarès

 
Da destra: Pogba con la madre e il fratello Florentin, mentre stringono la Coppa del Mondo vinta dalla Francia nel 2018.

Club

Competizioni giovanili

Manchester Utd: 2010-2011

Competizioni nazionali

Juventus: 2012,[78] 2013, 2015
Juventus: 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016
Juventus: 2014-2015, 2015-2016
Manchester Utd: 2016-2017

Competizioni internazionali

Manchester Utd: 2016-2017

Nazionale

Turchia 2013
Russia 2018

Individuale

Turchia 2013
2013
2013
Brasile 2014
Squadra dell'anno: 2014, 2015, 2016
2014
2015
2015
2016-2017
  • Giocatore della stagione della UEFA Europa League: 1
2016-2017

Onorificenze

Note

  1. ^ a b Calciomercato, il Manchester United annuncia Pogba. Il giocatore: «Grazie, Juve», su tuttosport.com, 9 agosto 2016.
  2. ^ (EN) Ben Green, Don Balon list 2011: The top 101 youngsters in world football, su 101greatgoals.com, 9 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2014).
  3. ^ Fabiana Della Valle, Juventus, l'indispensabile Pogba: è l'Under 21 più forte al mondo, su gazzetta.it, 10 febbraio 2015.
  4. ^ a b c d e f g h i j k Stefano Chioffi, Pogba già prenota un posto nella Juve, su corrieredellosport.it, 20 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  5. ^ a b c Chi è Paul Pogba, su ilpost.it, 22 ottobre 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  6. ^ a b c Gabriele Lippi, Pogba, il fuoriclasse della Juventus fuori dal campo, su lettera43.it, 10 marzo 2015.
  7. ^ a b Massimiliano Nerozzi, Pogba fa festa ballando: “Mai così felice”, su lastampa.it, 1º novembre 2012.
  8. ^ Andrea Schianchi, Juventus, Pogba tira come Rivelino. Le sassate con l'Udinese sono pepite, su gazzetta.it, 20 gennaio 2013.
  9. ^   Pogba: «Ecco come nasce PogBOOM», su YouTube, Juventus Football Club, 23 gennaio 2014.
  10. ^ a b Riccardo Pratesi, Pogba, il nuovo che avanza. Il top player Juve è lui?, su gazzetta.it, 21 ottobre 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  11. ^ Mondiale, Pogba: "Francia, io voglio vincere. Ma qui non è come alla Juve", su gazzetta.it, 10 giugno 2014.
  12. ^ Vieira incorona Pogba, “È più forte di me”, su lastampa.it, 18 aprile 2013. URL consultato il 21 aprile 2014.
  13. ^ a b c Christian Giordano, Il polpo Paul, in Guerin Sportivo, gennaio 2014, 14-19.
  14. ^ Dybala-Pogba, alla Juventus è dab dance mania, su video.gazzetta.it, 6 gennaio 2016.
  15. ^ Cosa diavolo è la “dab dance”, su ilpost.it, 26 gennaio 2016.
  16. ^ a b (FR) Manchester United "vole Paul POGBA" au HAC, su torcyfoot.footeo.com, 31 luglio 2009.
  17. ^ a b c La formidabile accademia giovanile del Le Havre, su ilpost.it, 1º marzo 2016.
  18. ^ (EN) Man Utd beat Sheffield Utd to FA Youth Cup final trophy, su bbc.co.uk, 23 maggio 2011. URL consultato il 10 aprile 2012.
  19. ^ (EN) Adam Marshall, FAYC: Chelsea 3 Man Utd 2, su manutd.com, 10 aprile 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2011).
  20. ^ (EN) Daniel Taylor, Michael Owen sends Manchester United past Leeds in Carling Cup, su theguardian.com, 20 settembre 2011. URL consultato l'8 agosto 2015.
  21. ^ Alessandro Grandesso, Calcio, Juve. Pogba: "Basta errori, voglio il Pallone d'oro", su gazzetta.it, 28 maggio 2012.
  22. ^ Ferguson rivela: "Scelsi Guardiola come erede. Pogba? Via per colpa di Raiola", su repubblica.it, 22 settembre 2015.
  23. ^ Ufficiale, Pogba alla Juventus, su juventus.com, 3 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2013).
  24. ^ Riccardo Pratesi, Juve inarrestabile: Chievo k.o. Decide ancora Quagliarella, su gazzetta.it, 22 settembre 2012. URL consultato il 23 settembre 2012.
  25. ^ Diego Costa, Juventus-Shakhtar 1-1, i bianconeri stentano in Europa, su repubblica.it, 2 ottobre 2012. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  26. ^ Riccardo Pratesi, La Juve cambia e vince. Ora è prima da sola a +3, su gazzetta.it, 20 ottobre 2012. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  27. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, col nuovo modulo difesa imbattuta. E dopo il Bayern 3 vittorie, su gazzetta.it, 29 aprile 2013.
  28. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, scudetto bis: 1-0 sul Palermo. Conte sale ancora sul tetto della Serie A, su gazzetta.it, 5 maggio 2013.
  29. ^ Mario Sconcerti, Vidal, Pogba, difesa e ricambi efficaci. Così la Juve di Conte ha costruito il bis, su corriere.it, 5 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2013).
  30. ^ Pogba migliore in campo in Supercoppa TIM, su legaseriea.it, 19 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2013).
  31. ^ Maurizio Nicita, Supercoppa, Juventus super: 4-0 alla Lazio con gol di Pogba, Chiellini, Lichtsteiner e Tevez, su gazzetta.it, 18 agosto 2013.
  32. ^ Stefano Cantalupi, Torino-Juventus 0-1, ci pensa Pogba, su gazzetta.it, 29 settembre 2013.
  33. ^ Guido Vaciago, Pogba vince il Golden Boy: "Darò tutto per la Juve", su tuttosport.com, 4 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2013).
  34. ^ Riccardo Pratesi, Europa League, Juventus-Trabzonspor 2-0, Osvaldo e Pogba a segno, su gazzetta.it, 20 febbraio 2014.
  35. ^ Andrea Pugliese, Catania-Roma 4-1. Doppietta di Izco, gol di Totti, Bergessio e Barrientos. È scudetto Juve, su gazzetta.it, 4 maggio 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.
  36. ^ Guido Vaciago, Juve: per superare Pogba, Marchisio deve fare il Pogba, su tuttosport.com, 15 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2014).
  37. ^ Timothy Ormezzano, Juventus, Pogba il predestinato: colpo di Marotta a parametro zero, ora vale 50 milioni, su repubblica.it, 5 novembre 2014.
  38. ^ Valerio Clari, Champions, Juventus-Olympiacos 3-2: Pirlo, autorete di Roberto e gol di Pogba, su gazzetta.it, 4 novembre 2014.
  39. ^ Fabiana Della Valle, Coppa Italia, Juventus-Verona 6-1. Giovinco si riprende i bianconeri, su gazzetta.it, 15 gennaio 2015.
  40. ^ Juventus senza Pogba per 50 giorni: lesione bicipite per il centrocampista, su corriere.it, 19 marzo 2015.
  41. ^ Stefano Cantalupi, Sampdoria-Juventus 0-1: Vidal, è festa scudetto. La Signora cala il poker, su gazzetta.it, 2 maggio 2015.
  42. ^ Jacopo Gerna, Juve infinita, vince la 10ª Coppa Italia: Matri piega la Lazio ai supplementari, su gazzetta.it, 20 maggio 2015.
  43. ^ Jacopo Manfredi, Coppa Italia, Lazio-Juventus 1-2: Matri regala il decimo trofeo ai bianconeri, su repubblica.it, 20 maggio 2015.
  44. ^ Paolo Menicucci, Tris Barcellona, la Juve deve inchinarsi, su it.uefa.com, 6 giugno 2015.
  45. ^ Stefano Cieri, Juventus-Lazio 2-0: Mandzukic-Dybala, Allegri fa festa con i nuovi, su gazzetta.it, 8 agosto 2015.
  46. ^ Emanuele Gamba, Supercoppa: Pogba ha preso per mano la Juventus, su repubblica.it, 8 agosto 2015.
  47. ^ Paul Pogba nel UEFA Team of The Year 2015, su juventus.com, 8 gennaio 2016.
  48. ^ Paul Pogba nel miglior XI del mondo, su juventus.com, 11 gennaio 2016.
  49. ^ (EN) FIFA Ballon d'Or 2015 – voting results (PDF), Fédération Internationale de Football Association.
  50. ^ Alberto Polverosi, Assist 2015-16, trionfa Pogba, su corrieredellosport.it, 23 giugno 2016.
  51. ^ Massimo De Luca, Lo scudetto più bello e "impossibile", su circomassimo.corriere.it, 24 aprile 2016.
  52. ^ Timothy Ormezzano, Dall'imbattibilità alla rimonta: una stagione da record, su repubblica.it, 25 aprile 2016.
  53. ^ Andrea Tundo, Juventus campione d’Italia per la quinta volta consecutiva. Solo due precedenti: sempre la Signora e il Grande Torino, su ilfattoquotidiano.it, 25 aprile 2016.
  54. ^ Matteo De Santis, La Juve si prende anche la Coppa Italia, Milan battuto 1-0 ai supplementari, su lastampa.it, 21 maggio 2016.
  55. ^ (EN) United sign Pogba, su manutd.com, 9 agosto 2016.
  56. ^ Merci Paul, su juventus.com, 9 agosto 2016.
  57. ^ Come dichiarato all'assemblea degli azionisti dal direttore generale e amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta, tra i bianconeri e la società del procuratore di Pogba, Mino Raiola, c'era un accordo che prevedeva il versamento di 27 milioni di euro all'agente se il calciatore fosse stato venduto per una cifra superiore ai 90 milioni; eventuali 5 milioni di bonus verranno incassati dal club torinese se Pogba rinnoverà con il Manchester Utd o verrà rivenduto dai mancuniani a una cifra non inferiore ai 50 milioni. L'impatto economico della cessione, per la Juventus, è stato di 72,6 milioni di euro, cfr. Marotta spiega la plusvalenza Pogba e i dettagli dell'accordo con Raiola, su calcioefinanza.it, 25 ottobre 2016.
  58. ^ Europa League, Pogba: "Un saluto a Buffon! Juve, ti aspetto in Supercoppa", su gazzetta.it, 24 maggio 2017.
  59. ^ Carlo Pizzigoni, Mondiali U20, Francia e Uruguay in semifinale. Fuori Uzbekistan e Spagna, su gazzetta.it, 6 luglio 2013.
  60. ^ a b Carlo Pizzigoni, Mondiale Under 20, Pogba campione. Ma tra Francia e Uruguay servono i rigori: 4-1, su gazzetta.it, 13 luglio 2013.
  61. ^ (EN) France triumph after shootout drama, su fifa.com, 13 luglio 2013. URL consultato il 19 luglio 2013.
  62. ^ (EN) Top honours to captain Pogba, su fifa.com, 14 luglio 2013. URL consultato il 19 luglio 2013.
  63. ^ Francia, Pogba convocato con la nazionale maggiore, su tuttosport.com, 14 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2013).
  64. ^ Vladimiro Cotugno, 3-1 Francia, Pogba titolare, su tuttosport.com, 22 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2013).
  65. ^ (FR) France 3-1 Georgie, le résumé, Elimin. CM Europe - 5e journée Gr. I, su lequipe.fr, 22 marzo 2013. URL consultato il 26 marzo 2013.
  66. ^ (FR) Emery Taisne, Les Bleus reviennent de loin, su lequipe.fr, 10 settembre 2013.
  67. ^ Alessandro Grandesso, Mondiale, Francia: Deschamps fa fuori Nasri e Abidal. Pogba l'unico "italiano", su gazzetta.it, 13 maggio 2014.
  68. ^ Francesco Oddi, Mondiali 2014, Benzema e autogol tecnologico: Francia-Honduras 3-0, su gazzetta.it, 15 giugno 2014.
  69. ^ Fabio Licari, Mondiali, ottavi: Francia-Nigeria 2-0, gol di testa di Pogba e autorete di Yobo, su gazzetta.it, 30 giugno 2014.
  70. ^ Federico Sala, Germania-Francia 1-0: Hummels spinge i tedeschi in semifinale, su repubblica.it, 4 luglio 2014.
  71. ^ (EN) Messi heralded as Brazil 2014’s best, su fifa.com, 13 luglio 2014.
  72. ^ (FR) La liste pour l'Euro 2016 dévoilée!, su fff.fr, 12 maggio 2016.
  73. ^ Ivan Palumbo, Francia-Islanda 5-2, show a Saint-Denis, su gazzetta.it, 3 luglio 2016.
  74. ^ Stefano Cantalupi, Germania-Francia 0-2, Griezmann fa due gol e porta Deschamps in finale, su gazzetta.it, 7 luglio 2016.
  75. ^ Andrea Tabacco, Pogba, stella con la Juve, comparsa con la Francia: delusione o vittima delle scelte di Deschamps?, su it.eurosport.com, 11 luglio 2016.
  76. ^ Stefano Cantalupi, Euro 2016, Portogallo campione: 1-0 alla Francia, Eder gol ai supplementari, su gazzetta.it, 10 luglio 2016.
  77. ^ (FR) Les Bleus dans les cieux, su fff.fr, 15 luglio 2018.
  78. ^ La Lega Serie A gli assegna la competizione nonostante Pogba non fosse stato convocato e inserito nella lista chiusa per la Supercoppa italiana 2012.
  79. ^ (FR) Décret du 31 décembre 2018 portant promotion et nomination, su legifrance.gouv.fr, 31 dicembre 2018. URL consultato il 19 giugno 2019.

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN802147665804260670003 · ISNI (EN0000 0004 6419 9506 · LCCN (ENno2017122959