Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il noto calciatore, vedi Pelé.

Pele nella mitologia hawaiiana è una divinità del fuoco, della luce, della danza, dei vulcani e della violenza. È quindi la dea della creazione ma anche della distruzione.

La sua dimora è situata all'interno del vulcano Kilauea, uno dei vulcani più attivi e turbolenti della terra. Le sue lacrime hanno formato le piccole formazioni laviche che si possono rintracciare nei pressi del vulcano.

Indice

CaratteristicheModifica

È nota sia per il suo temperamento focoso sia per la dolce passione con cui vive i suoi amori. I suoi fedeli hanno modo di assistere alle sue apparizioni durante le quali assume le sembianze di una donna affascinante e seducente, oppure di una terribile strega.[1]

Racconti mitologiciModifica

Quando molto tempo fa, a Tahiti fu imposto un nuovo culto religioso che prevedeva il sacrificio di vite umane, alcuni non condivisero questa imposizione. I dissenzienti decisero di abbandonare l'arcipelago, guidati da Tamatoa e da suo fratello Teroro. Assieme a loro imbarcarono anche animali e piante da trapiantare nella terra di destinazione. Il loro viaggio fu lungo e difficoltoso. Quando ormai sembravano perduti, riuscirono a rintracciare un'isola vulcanica che denominarono Hawai'i.[1] Restarono ammaliati dalla bellezza del monte che, però, dopo poco tempo, incominciò le sue eruzioni svelando i segreti del luogo. Per cercare di rabbonire la divinità dovettero utilizzare la pietra rossa, simboleggiante la dea.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

BibliografiaModifica

  • William Westervelt, Hawaiian Legends of Volcanoes, Mutual Publishing, 1999.
Controllo di autoritàVIAF (EN23211534 · LCCN (ENnb2016019118 · GND (DE129165484 · CERL cnp00532507 · WorldCat Identities (ENnb2016-019118