Pellezzano

comune italiano
Pellezzano
comune
Pellezzano – Stemma Pellezzano – Bandiera
Pellezzano – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.svg Salerno
Amministrazione
SindacoFrancesco Morra (lista civica Impegno civico) dall'11-6-2018
Territorio
Coordinate40°44′N 14°46′E / 40.733333°N 14.766667°E40.733333; 14.766667 (Pellezzano)Coordinate: 40°44′N 14°46′E / 40.733333°N 14.766667°E40.733333; 14.766667 (Pellezzano)
Altitudine247 m s.l.m.
Superficie14,04 km²
Abitanti11 116[1] (31-5-2020)
Densità791,74 ab./km²
FrazioniCapezzano, Capriglia, Cologna, Coperchia.
Comuni confinantiBaronissi, Cava de' Tirreni, Salerno
Altre informazioni
Cod. postale84080
Prefisso089
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT065090
Cod. catastaleG426
TargaSA
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantipellezzanesi
Patronosan Clemente I Papa; sant'Anna
Giorno festivo23 novembre - 26 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pellezzano
Pellezzano
Pellezzano – Mappa
Posizione del comune di Pellezzano all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale

Pellezzano (Pelezzànë in campano[2]) è un comune italiano di 11 116 abitanti della provincia di Salerno in Campania.

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

Il nucleo originale di Pellezzano andò formandosi intorno al luogo più antico del paese: la Rocca del Casale, che parrebbe citato nelle pergamene raccolte dai codici salernitani e cavensi negli anni 944, 1006 e 1030, essendo il suo toponimo di Casale Pellezzano in stretta relazione con Locum Pellezanu, o, viceversa, i superstiti del Locum, situato anche altrove, fondarono poi questo Casale, sebbene il primo insediamento accertato appare fra Capriglia e Pellezzano, a Rocca, dove compare la chiesetta più antica, parte integrante del luogo, chiamata Chiesa dello Spirito Santo, come la definivano i padri dell'Ordine Agostiniano di Colloreto, prima della soppressione pontificia del 6 maggio 1653. Sulla Rocca nel Casale la Chiesa continuò ad esistere e a rappresentare il capoluogo di Pellezzano fino alla soppressione.

Nel 1755 Pellezzano era ancora unito al territorio della città di Salerno, come si evince dal Catasto Onciario dell'epoca in cui si evidenziano i luoghi antichi che porteranno alla federazione delle frazioni di Pellezzano, Coperchia, S. Nicola a Cologna e Capriglia, che formeranno un comune autonomo federandosi fra loro, dicendo di costituire la sede municipale in Pellezzano. Dal territorio del nuovo comune saranno escluse molte località di confine, che erano parte integrante dell'area di Pellezzano, che continueranno ad appartenere a Salerno ma che all'epoca rientravano nella zona. Nel 1755 facevano parte di Pellezzano: Pellezzano, Coperchia, Capriglia, San Nicola a Cologna, Capezzano, Sordina, Casalbarone, Coraggiano, Ruggiano, La Rocca di Santo Spirito, Casa Sessa e Pastore, Capitinola, Licinella. Un quarto degli abitanti di Salerno si staccherà quindi dalla città per dare vita al nuovo comune.

SimboliModifica

Lo stemma, concesso con Decreto del presidente della Repubblica del 18 febbraio 2011, si blasona:

«d'azzurro, alla pecora ferma d'oro, sostenuta dal pettine per cardare, posto in fascia, munito di venti denti all'ingiù, dello stesso; il tutto accompagnato in capo da cinque stelle di cinque raggi d'oro, ordinate in fascia centrata. Ornamenti esteriori da Comune.»

(D.P.R. 18 febbraio 2011[3])

Le stelle rappresentano i cinque Casali di Pellezzano, un tempo famosi per la lavorazione della lana, simboleggiata dalla pecora e dal pettine per la cardatura, che stava alla base dell’economia cittadina.[4]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[5]

ReligioneModifica

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana, di rito cattolico. Il Comune appartiene all'arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno.

Istituzioni, enti e associazioniModifica

  • Muse Museo - Eremo dello Spirito Santo

CulturaModifica

MediaModifica

La copertura Radio TV terrestre è assicurata da ponti ripetitori posti a Pellezzano, Colle Bellara (Salerno), Fisciano e Montevergine.

Il Santo patrono di Pellezzano è San Clemente I papa (23 novembre) ; Molto sentita la festività di S. Anna la quale è portata in processione per le vie del paese, a mezzogiorno, la domenica successiva il 26 luglio. La festa richiama persone provenienti dai paesi limitrofi.

Prodotto tipico di Pellezzano è il "sciusciello", al quale è dedicata una sagra di diversi giorni, che si svolge dal 10 al 16 agosto, in concomitanza della festa della S. Assunta. Il sciusciello (e non "lo" sciusciello) è un pane di farina 00, farina integrale, acqua, sale e lievito, cotto nel forno a legna e farcito secondo la tradizione con strutto di maiale ("sugna") e pepe. Attualmente è farcito anche in altri modi. Il nome deriva dal soffio ("o' sciùscio") che gonfia il pane nel forno a legna.

Infrastrutture e trasportiModifica

Pellezzano è interessato dalle seguenti direttrici stradali:

  • Strada Regionale 88/b Bivio SP 222-Bivio SP 219-Baronissi-Bivio SP 26.
  • Strada Provinciale 129/a Cava(Villa Cinzia)-Rotolo-S.Pietro-Croce di Cava-Pellezzano(129/b).
  • Strada Provinciale 27 Fratte-Pellezzano-Baronissi.
  • Strada Provinciale 211 Innesto SP 27 (Coperchia)-Innesto SS 88.
  • Strada Provinciale 216 Innesto SP 27-Stazione di Pellezzano.

Il comune è servito dalla Stazione di Pellezzano (fraz. Coperchia) posta lungo la linea Salerno–Mercato San Severino

I trasporti interurbani di Pellezzano vengono svolti con autoservizi di linea gestiti da Busitalia Campania.

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 novembre 1988 12 gennaio 1990 Amedeo Naddeo Partito Comunista Italiano Sindaco
12 gennaio 1990 19 luglio 1990 Antonio Marotta Democrazia Cristiana Sindaco
19 luglio 1990 24 aprile 1995 Eva Longo Democrazia Cristiana Sindaco
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Amalia Marigliano Russo Lista civica "Democratici per Pellezzano" (PDS, DS) Sindaco
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Eva Longo Uniti per Pellezzano (CCD, FI) Sindaco
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Eva Longo Uniti per Pellezzano (FI, PDL) Sindaco
8 giugno 2009 27 maggio 2014 Carmine Citro Uniti per Pellezzano (IND) Sindaco
27 maggio 2014 29 settembre 2017 Giuseppe Pisapia Cambia Pellezzano (PD) Sindaco Dimissioni metà più uno dei consiglieri. Atto autenticato presentato a mezzo persona delegata in data 29 Settembre 2017
29 settembre 2017 11 giugno 2018 Vincenzo Amendola Commissario prefettizio [6]
11 giugno 2018 in carica Francesco Morra Impegno Civico (PD) Sindaco

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune fa parte dell'Unione dei Comuni dell'Irno.

Le competenze in materia di difesa del suolo sono delegate dalla Campania all'Autorità di bacino regionale Destra Sele.

SportModifica

Impianti sportiviModifica

A Capezzano è presente lo stadio di calcio "Andrea Bolognese".

In località Casignano sorge il Nuovo Centro Sportivo "Casignano" che ospita le partite delle locali squadre di calcio ed è anche terreno di gioco dell'Arechi Rugby di Salerno.

Nella frazione Capriglia è presente il palazzetto dello sport dove gioca la squadra di pallavolo femminile Polisportiva Due Principati militante nel campionato di B2 e l'ASD Pallavolo Coperchia.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 479.
  3. ^ Emblema del Comune di Pellezzano (Salerno), Governo italiano, Ufficio Onorificenze e Araldica, 2011. URL consultato il 2 novembre 2020.
  4. ^ Presentato lo stemma ufficiale del Comune di Pellezzano in occasione del bicentenario 1820-2020, su comune.pellezzano.sa.it, 23 novembre 2019. URL consultato il 2 novembre 2020.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Commissario straordinario dal 17 ottobre 2017.

BibliografiaModifica

  • L. Giustiniani, Dizionario geografico ragionato del Regno di Napoli, Napoli, 1797-1805 (ristampa anastatica, Bologna, 1969), ad vocem
  • G. Wenner, L'industria tessile salernitana dal 1824 al 1918, Salerno, 1953
  • G. Crisci - A. Campagna, Salerno Sacra (Ricerche storiche), Salerno, 1962
  • G. Wenner, L'Industria Tessile Salernitana dal 1824 al 1918 (cura e appendice di U. Di Pace), Napoli, 1983 (2ª ed.)
  • D. Cosimato, La Valle dell'Irno. Il territorio dei comuni di Baronissi e Pellezzano , Baronissi, 1987
  • E. Polverino (a cura di), Il Comune di Pellezzano nella Valle dell'Irno, Coperchia-Pellezzano, 1992
  • D. Cosimato, Il territorio della Valle dell'Irno, Salerno, 1996
  • --- La Campania paese per paese, Firenze, 1996, ad vocem
  • G. Crisci, Salerno Sacra (Ricerche storiche), voll. II - III, Penta-Fisciano, 2001 (2ª ed.)
  • G. Villari, Economia e Società della Valle dell'Irno negli ultimi due secoli, Penta-Fisciano, 2004

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN259836348