Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pemfigoide
Specialitàdermatologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM694.5
ICD-10L12

Con il termine pemfigoide in campo medico, si intende un gruppo di malattie bollose autoimmuni.

EpidemiologiaModifica

Colpisce prevalentemente le donne in età avanzata (sopra la sesta decade). Per quanto riguarda poi le varie tipologie, quella gravidica è rara, si manifesta 1 caso su 50.000 donne incinte.[1]

ManifestazioniModifica

Comparsa di bolle a parete tesa, contenuto sieroso, con o senza alone eritematoso e pruriginose. Si possono riscontrare piccole emorragie, alopecia cicatriziale (nella forma cicatriziale).

VariantiModifica

Queste sono le varianti di pemfigoide note:

TerapiaModifica

Il trattamento è farmacologico e si basa sulla somministrazione di corticosteroidi sistemici come il prednisone e in alcuni casi di dapsone e tetracicline. La terapia sistemica può essere da una terapia topica con corticosteroidi ad alta potenza come clobetasolo.

NoteModifica

  1. ^ Bedocs PM, Kumar V, Mahon MJ., Pemphigoid gestationis: a rare case and review., in Arch Gynecol Obstet., maggio 2008.

BibliografiaModifica

  • Tullio Cainelli, Riannetti Alberto, Rebora Alfredo, Manuale di dermatologia medica e chirurgia terza edizione, Milano, McGraw-Hill, 2004, ISBN 978-88-386-2387-5.
  • Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina