Penisola di Kenai

Penisola di Kenai
Wpdms shdrlfi020l matanuska river.jpg
La penisola di Kenai vista dal satellite.
Stati Stati Uniti Stati Uniti
Alaska Alaska
Lingue inglese

Coordinate: 60°15′36″N 150°11′24″W / 60.26°N 150.19°W60.26; -150.19

La penisola di Kenai è una grande penisola che sporge dalla costa meridionale dell'Alaska.

Geografia fisicaModifica

La penisola è lunga circa 240 km e si trova a sud-ovest dai monti Chugach e a sud della città di Anchorage. A ovest è circondata dalla baia di Cook (Cook Inlet) e dal braccio di mare Turnagain Arm (baia di Turnagain) e a sud dallo stretto di Prince William (Prince William Sound). La spina dorsale della penisola è realizzata dai monti Kenai (2.130 m s.l.m.) coperti in gran parte dal campo di ghiaccio Harding e gestiti dal Parco nazionale dei Fiordi di Kenai (Kenai Fjords National Park). La costa nord-ovest (costeggiante il Cook Inlet) è più piatta e paludosa e punteggiata da numerosi laghetti (quelli più grandi sono di origine glaciale come il Skilak Lake e il Tustumena Lake). Il fiume più importante è il Kenai; ma altri fiumi sono importanti per la pesca al salmone come il Russian River, il Kasilof River e il Anchor River. A sud della penisola (di fronte all'oceano Pacifico) si trova una insenatura Kachemak Bay che insieme alle coste circostanti fanno parte del Kachemak Bay State Park. A est verso il Prince William Sound si trova un altro campo di ghiaccio più piccolo (Sargent Icefield).

ClimaModifica

Il clima della penisola è il tipico clima costiero mite delle alte latitudini con abbondanti piogge. Il clima permette l'agricoltura con un certo successo. In luglio la temperatura media è attorno a 16 - 20 °C e in gennaio il termometro scende di poco sotto lo zero (- 9 °C).[1]

Etimologia e storiaModifica

Il nome della penisola deriva dalla parola Kenaitze una tribù di nativi dell'area Athabascan Alaska che storicamente abitavano la regione. Questi popoli chiamavano la penisola Yaghanen ( = il bel paese).[2] Il primo europeo a esplorare la penisola è stato Gerasim Izmailov (circa 1745 - dopo il 1795) nel 1789, anche se l'area era abitata da gruppi di nativi Alutiiq al sud e Chugache ad est già da diversi millenni. Prima ancora fu Vitus Bering (1681 - 1741) il primo navigatore ad individuare la penisola nel 1741, mentre nel 1778 l'esploratore britannico James Cook (1728 - 1779) risalì l'insenatura che prese il suo nome.[3]

CittàModifica

Amministrativamente la penisola fa parte del borough della Penisola di Kenai. Le città più importanti sono Seward, Soldotna, Kenai, Cooper Landing e Homer.[4]

Infrastrutture e trasportiModifica

A Seward si trova il capolinea della Alaska Railroad la principale linea ferroviaria dell'Alaska che collega direttamente la cittadina a Anchorage. Mentre l'autostrada Seward (Seward Highway) collega Seward ad Anchorage su strada.[5] La Sterling Highway nasce al Mille 37 Seward Hwy (in località Tern Lake Junction) e collega tutte le principali località della penisola della zona sud-ovest.[4] Ogni cittadina ha il suo aeroporto locale (voli regolari sono presenti solamente a Kenai e Homer).

Economia e risorse naturaliModifica

Le risorse naturali della penisola sono: depositi di gas naturale, petrolio e carbone. La pesca è molto importante (in base al valore monetario dei pesci prelevati Seward nel 2011 risultava il nono porto più redditizio della pesca negli Stati Uniti.[6]) ma il turismo è la colonna portante dell'economia.

ParchiModifica

Nella penisola sono presenti diversi parchi e aree protette:

  • Parco nazionale dei Fiordi di Kenai (Kenai Fjords National Park) - Si trova nella parte sud-est e gestisce tutta la costa con innumerevoli fiordi e ghiacciai marini.
  • Kenai National Wildlife Refuge - È situato al centro della penisola e consiste in una riserva naturale per la fauna selvatica.
  • Foresta Nazionale di Chugach (Chugach National Forest) - Si trova ad est ed è una riserva forestale che comprende coste, ghiacciai, fiumi e monti il cui centro è il Prince William Sound.
  • Kachemak Bay State Park - Si trova all'estremo sud della penisola di fronte all'omonima baia (comprende anche l'isola di Nuka).
  • Kachemak Bay State Wilderness Park - Si trova all'estremo sud della penisola in proseguimento del Kenai Fjords National Park.
  • Alaska Maritime National Wildlife Refuge - Riguarda alcune isole alla fine della Resurrection Bay nel Golfo dell'Alaska.

Alcune immaginiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN237297782 · LCCN (ENsh85071918 · GND (DE4131611-3
  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano degli Stati Uniti d'America