Apri il menu principale

Penne nere

film del 1952 diretto da Oreste Biancoli
Penne nere
Penne nere (film 1952), Guido Celano e Marcello Mastroianni.png
Marcello Mastroianni (a sin.) e Guido Celano in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1952
Durata95 min
Rapporto1,37:1
Generedrammatico, guerra
RegiaOreste Biancoli
SoggettoOreste Biancoli
SceneggiaturaGiuseppe Driussi
Distribuzione in italianoManderfilm
FotografiaFernando Risi
MusicheFrancesco Mander, diretta da Franco Ferrara
ScenografiaOttavio Scotti
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Penne nere è un film del 1952 diretto da Oreste Biancoli.

TramaModifica

Due giovani, Pieri Cossutti e Gemma Vianello, vivono il loro amore nel paese di Stella, un borgo alpino posto accanto a una grande diga, non molto distante dal confine tra Italia e Austria. La Seconda guerra mondiale provoca il richiamo alle armi di Pieri e di suo fratello Olinto, che deve lasciare la moglie e il piccolo figlio. Durante un bombardamento muore il padre di Gemma, che a quel punto viene accolta nella casa dei Cossutti.

Al momento dell'Armistizio dell'8 settembre, Pieri ed Olinto sono in Albania, da dove – con altri soldati italiani che si rifiutano di arrendersi ai tedeschi - iniziano una lunga marcia per rientrare in patria. Tra gli stenti, il gruppo via via si riduce e anche Olinto muore.

Pieri e pochi altri arrivano a Stella e riescono a impedire, con coraggio, che i tedeschi facciano saltare la grande diga. Gemma è ferita e Pieri decide di sposarla in punto di morte. La donna però, contro ogni previsione, si riprende e i due vivranno finalmente la loro compiuta storia d'amore.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema