Penny Market

catena tedesca di supermercati

Penny Market è una catena tedesca di supermercati discount, presente nell'Unione europea con oltre 3 000 punti vendita. Appartiene al gruppo Rewe.

Penny Market
Logo
Logo
StatoGermania Germania
Fondazione1973
Fondata daREWE Group
Sede principaleColonia
GruppoREWE Group
Persone chiaveAlain Caparros
SettoreGrande distribuzione con formula discount
Slogan«Basta un penny»
Sito webwww.penny.de, www.penny.it/, www.penny.cz/, www.penny.at/, www.penny.hu/ e www.penny.ro/

Presenza in ItaliaModifica

 
Il vecchio logo della catena.

Nel corso di un processo di espansione internazionale, nell'estate 1994 è stata costituita la Penny Market Italia S.r.l. in compartecipazione con la Esselunga S.p.A.

Nel 1994 viene aperto il primo punto vendita Penny Market a Cremona.

Nel 1999 Esselunga esce dal capitale di Penny Market Italia e la società passa sotto il controllo totale del gruppo REWE.

A partire dal 2000 inizia un'aggressiva politica di espansione con l'acquisto di una cinquantina di punti vendita di dimensioni medio-piccole dalla Plus Italia, situati in Liguria, Toscana e Umbria.

Alla fine del 2014, il logo aziendale inizia a cambiare nel resto d'Europa, diventando "PENNY.", rimanendo però invariato in Italia dove viene mantenuto il nome Penny Market.[1] Il nuovo logo è caratterizzato dalla dicitura PENNY in colore bianco su sfondo rosso, con un puntino giallo. Dal 14 aprile 2022, anche in Italia il logo "PENNY." sostituisce la vecchia insegna Penny Market.[senza fonte].

Dopo aver rilevato a ottobre 2017 da Tuodì 7 negozi in Liguria per 9,2 milioni di euro, è presente in Italia con 357 punti vendita distribuiti in 17 regioni, serviti da 7 centri di distribuzione.[2]

Diffusione nel mondoModifica

La catena è presente in Germania, Austria, Italia, Repubblica Ceca, Ungheria e in Romania. In Germania e in Austria viene usato il nome Penny Markt. In Romania sono presenti anche alcuni ipermercati, con insegna Penny Market XXL.

 
Un Penny Market in Ungheria

NoteModifica

  1. ^ Cos’è PENNY.?, su pennymarket.it. URL consultato il 29 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2015).
  2. ^ La crisi di Dico-Tuodì: a Penny Market sette negozi in Liguria per 9,2 milioni, su emanuelescarci.blog.ilsole24ore.com. URL consultato il 9 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica